border_tl
blocchi_social Facebook Twitter RSS
center_top
 

New Super Mario Bros. 2



New Super Mario Bros. 2
new-super-mario-bros-2-cover-eur_1351253343044635300
Sistema
Nintendo 3DS
Target
3+
Genere
Piattaforma
Giocatori
1/2
Produttore
Nintendo
Sviluppatore
Nintendo EAD
Distributore
Nintendo Italia
Versione
Eur
Requisiti
/
Uscite    
N.D.
N.D.
Disponibile
scheda_networkon scheda_pegi3
   
 
scheda_bottom

new-super-mario-bros-2-logo_1345730408099993800

LA CORSA ALL'ORO DI SUA MAESTA' MARIO


Il titolo che mi appresto a recensire oggi è probabilmente uno dei giochi più discussi della saga dell'idraulico italoamericano. Forse, dalle parti di Nintendo, c'è una regola del “Bros. 2” che noi non conosciamo, fatto sta che, un po' per caso, un po' per causa della storia dei corsi e ricorsi storici, anche questo capitolo, al pari del vecchio Super Mario Bros. 2, sembra azzeccarci veramente nulla, con la lunghissima storia di Mario...

Che si prenda il Super Mario Bros. 2 giapponese o il Super Mario Bros. 2 americano (che, come i più informati di voi sapranno, nasce dalle ceneri di un titolo non-Nintendo), New Super Mario Bros. 2 pare comunque parecchio imparentato con entrambi. Dall'edizione nipponica, che noi conosciamo come The Lost Levels, ha infatti preso l'abitudine a riciclare il motore tecnico del vecchio episodio e la cattiveria del level design (anche se non siamo a quei livelli di perfidia); con l'edizione statunitense, invece, ha in comune un gameplay a tratti molto differente da quelli che sono i canoni della saga classica.

In questa ultima avventura non avremo a che fare con rape e rapanelli, bensì con le monetine d'oro. Tonnellate di tintinnanti, ammiccanti e sfuggenti monetine d'oro...

 

MARIO COME WARIO

Non l'avremmo mai detto, eppure, in fondo al suo cuore, anche quel perfettino di un Mario, da sempre emblema di candore e purezza, cova un pizzico di cupidigia che brama ricchezza. Pensavamo che girare il mondo a caccia di tesori, monete e preziosi fosse una prerogativa della sua nemesi malvagia, quel Wario che purtroppo non si fa vedere in un platform decente dalla stagione del Game Boy Advance (l'episodio su Wii? Trascurabile...), invece anche Mario e Luigi sono attratti come gazze ladre dall'ipnotico luccichio delle monete d'oro...

Su queste basi -a detta di molti traballanti, visto com'è stato accolto il titolo anche dai fans più fedeli-, poggia New Super Mario Bros. 2, il primo titolo della saga a strizzare prepotentemente l'occhio al versante “arcade”.

Arcade? Che c'entra l'arcade direte voi. C'entra, c'entra eccome! Perché missione nella missione sarà quella di mettere nel portafogli più monete possibile, fino a giungere al fatidico traguardo del milione (che naturalmente sbloccherà qualcosa, che qui non riveliamo. Sappiate solo che non è nulla di eccezionale). Dunque non solo ci sarà la cara Peach da riportare a casa, immancabilmente rapita da Bowser e dalla sua numerosa progenie, ma bisognerà anche approfittare dell'ennesima traversata nel Regno dei Funghi per rimpinguare le proprie finanze. Del resto, si sa: in tempo di crisi, meglio essere buoni risparmiatori!

 

ORO COME SE PIOVESSE

La leggenda vuole che, quando Miyamoto ed il suo team stavano lavorando al primo Super Mario Bros., il “papà” di Mario decise di inserire nell'universo che andava creando le monetine d'oro per aiutare il giocatore a non perdersi, suggerendogli la via, blocchi nascosti, la traiettoria da mantenere nei salti, gratificandolo al tempo stesso per essere riuscito nell'impresa. Da allora sembra che Miyamoto abbia sempre chiesto al suo staff di non abbondare mai con le monetine sparse per i livelli di ogni episodio, così da evitare il rischio di “svalutarle”, creando cioé false piste per il giocatore che decide di seguirle.

Con New Super Mario Bros. 2 le cose sono destinate a cambiare, perché spessissimo lo schermo si riempirà di monetine, nemmeno steste nuotando nel deposito di Zio Paperone. Ogni cosa è stata pensata per sganciare dindini: blocchi, nemici e persino power up andranno sfruttati per aumentare la propria riserva aurea.

In questo modo, ciascun livello pare indossare un doppio vestito: un vestito classico per chi vuole limitarsi ad attraversarlo normalmente, ignorando la corsa all'oro e limitandosi a raggiungere il più in fretta possibile l'uscita; un vestito incredibilmente innovativo per coloro i quali decideranno invece di diventare milionari.

La presenza di una lunga serie di items inediti vi faciliterà il lavoro. Il Blocco Dorato, ad esempio, si piazza sulla testa di Mario rilasciando una quantità di monetine direttamente proporzionale alla vostra velocità. Quando lo indossate, dunque, dovrete correre come novelli Sonic, approfittando della conformazione del livello (declivi e pendenze) per aumentare la frequenza con la quale il blocco sgancia denaro. Invece di indossarlo potrete anche decidere di effettuarvi sopra uno schianto a terra poderoso in modo da fargli rilasciare in un unica soluzione tutte le monete che contiene. Raccoglierle però non sarà facile, perché zampilleranno in ogni direzione, finendo molto spesso nei burroni...

Il Fiore Dorato è un'aurea variante del Fiore di Fuoco classico, ma trasforma il nostro Mario in una sorta di Re Mida, capace cioè di trasformare tutto ciò che toccano le sue fireball scintillanti in oro. Nemici e blocchi diventeranno cascate preziosissime di denaro tintinnante. Anche in questo caso bisognerà agire velocemente e con astuzia, perché i livelli saranno conformati in modo tale da permettervi di fare incetta di denaro, se farete la mossa giusta.

Spesso bisognerà anche stare attenti a come ci si muove, visto che abusare di questo potere può essere molto pericoloso: trasformando i blocchi in monete, infatti, questi perderanno la loro naturale consistenza, quindi attenzione a non toccare quelli che fungono da ponte e vi separano dal baratro, o farete una brutta fine.

Il level design di New Super Mario Bros. 2 è pieno di trappole e trabocchetti: vi mette le monetine d'oro davanti al naso, a portata di mano, ma il giocatore troppo avido e poco accorto potrebbe sbattere di muso in una trappola ben camuffata!

L'Anello d'oro è un oggetto ancora più delizioso e beffardo: una volta attraversato, infatti, tutti i nemici si tramuteranno in oro zecchino. Non si trasformeranno in monete, visto che conserveranno il loro aspetto, ma, per un certo tot di tempo, sganceranno un sacco di soldi. Un guscio di tartaruga tutto d'oro, ad esempio, lascerà una scia aurea sul suo percorso se lanciato a folle velocità, e riuscirete ad ottenere ancora più oro se travolgerà altri sgherri di Bowser (come ad esempio le Piante Piranha, le quali esploderanno in una cascata di monete sparate direttamente dal tubo nelle quali si nascondevano). I Lakitu ed in Fratelli Martello, invece, sarà bene lasciarli in vita almeno finché saranno sotto l'incantesimo dell'Anello d'Oro, considerato che in quel lasso di tempo vi ricopriranno di monetine! Particolarmente infidi, invece, nemici della risma dei Pallottoli Bill e dei Boo: questi antipatici tirapiedi di Bowser, già mortali nella loro versione tradizionale, lasceranno sì fiumi di denaro al loro passaggio, ma vi chiederanno anche di compiere vere e proprie acrobazie per raccogliere i dindi senza essere colpiti dal loro ingannevole fluttuare!

 

CHE GIOIELLO DI LIVELLO!

Insomma, quando prima vi abbiamo detto che New Super Mario Bros. 2 è il primo capitolo della saga a strizzare l'occhio al genere arcade non esageravamo. Leggendo quanto appena scritto nel paragrafo precedente, infatti, avrete capito che la raccolta dell'oro si farà proficua solo inanellando combo su combo (quindi travolgendo più nemici assieme, o colpendo il maggior numero di blocchi possibili) e questo non rende il gioco solo molto frenetico, ma anche particolarmente ragionato, visto che molto spesso solo un colpo di POW esploso al punto giusto, o un Fiore di Fuoco utilizzato con saggezza, vi permetteranno di sfruttare a dovere i meccanismi che il team di Nintendo EAD ha nascosto per i livelli.

La chiave è tutta lì: capire i meccanismi e sfruttarli a proprio vantaggio. Spesso sono camuffati così bene che rischiano di passare inosservati, il ché è un vero peccato, perché anche il livello più banale, dopo una visita un po' più approfondita, si rileva zeppo di sorprese!

Apparentemente classico, anche a causa di quel comparto tecnico che pesca a piene mani dai New Super Mario Bros. passati (soprattutto da New Super Mario Bros. Wii), questo nuovo capitolo rivoluziona in realtà profondamente i canoni della saga, proponendo in ciascuno stage piccole/grandi rivoluzioni mai viste. E' infatti un episodio pensato soprattutto per gli amanti della serie, dunque per coloro che sono immersi nelle meccaniche di gioco fino alla cintola, cresciuti a pane e funghi a pois. Non stupisce, dunque, di trovarsi di fronte a livelli ostici, zeppi di sfide e burroni pronti ad inghiottirci.

Siamo forse di fronte ad uno dei capitoli recenti più tosti, beffardi e difficili, studiato appositamente per portare a nuovi livelli la sfida proposta dai designer di Nintendo (resa ancora più difficile se nel mentre si tenta di collezionare quante più monete possibili).

I quadri abbondano di piattaforme semoventi e basculanti: siano questi la classica serpentina di blocchi che corre lesta sotto i nostri piedi, inafferrabili ragnatele pronte a tradirci alla minima distrazione, infidi pavimenti ghiacciati che si sollevano all'improvviso o i muri birichini delle case infestate, che avanzano ed arretrano rivelando solo all'ultimo porte segrete o trappole mortali, New Super Mario Bros. 2 spinge il giocatore ad attraversare ogni livello il più in fretta possibile. Solo correndo, infatti, è possibile raggiungere il giusto tempismo che consente di agguantare monete e di non mancare d'un soffio le piattaforme semovibili.

Riuscirci, però, è tutt'altro che semplice, specie se non siete pratici del Regno dei Funghi. Ecco perché Nintendo ha deciso di uscire dal guardaroba quel Raccoon Mario che anni fa campeggiava fiero sulla copertina di Super Mario Bros. 3.

Quando il nostro idraulico indossa il costume da Procione, infatti, non solo può volare, ma soprattutto riesce a planare per pochi secondi, il tempo necessario per correggere i salti nati male. Il nostro consiglio, però, è quello di ignorarlo, provando a vincere le sfide di New Super Mario Bros. 2 contando esclusivamente sulle vostre sole forze. Lasciate la Superfoglia magica ai neofiti e divertitevi a cadere più e più volte nei burroni: sbagliando si impara e, nel caso dei titoli Nintendo, ci si diverte pure, perché la colpa non sarà mai dei comandi che hanno risposto con ritardo o di una errata lettura della fisica... no, sarà sempre e solo vostra!

Impossibile ora non citare una sequenza di un livello in grado di mandarvi ai matti: si tratta di un lungo burrone che dovrà essere attraversato saldando sulla capoccia dei numerosi Parakoopa che svolazzano vicino a voi. Facile a dirsi, molto meno a farsi: i Parakoopa volano infatti in ordine sparso e se non sarete veloci, un cattivo rimbalzo vi spingerà immancabilmente tra le braccia di un nemico che svolazza poco più in alto, consegnandovi a morte certa...

Si tratta di un esempio estrapolato tra i tanti livelli spesso sadici presenti nel gioco. Avremmo potuto citarvi il quadro boscoso caratterizzato dall'innalzarsi della marea di acqua velenosa pronta a travolgere ogni cosa; oppure parlarvi con enfasi del livello che corre lungo funi tese e vi chiederà di calarvi nei panni di un agilissimo funambolo, pena la caduta nel vuoto, ma preferiamo lasciare a voi il piacere agrodolce (visto che si muore di frequente) di scoprire le numerose insidie che Nintendo ha piazzato qua e là.

Naturalmente con i poteri di Mario Procione la sfida viene edulcorata parecchio, è per questo che noi vi sconsigliamo di usarla, se non quando strettamente necessaria (cioè per agguantare le Medaglie Stella nascoste nei punti più alti). Quanti giocatori pensano di essere sufficientemente bravi (e coraggiosi, e forse pure un po' pazzi) da poter accettate la nostra sfida?

 

MODALITA' EXTRA E CONTENUTI A PAGAMENTO

Le novità non finiscono però qui, a dispetto di chi riteneva New Super Mario Bros. 2 il capitolo meno innovativo della serie. Al fianco della modalità principale, infatti, troviamo due modalità di contorno parecchio interessanti.

La prima è la cooperativa: come in New Super Mario Bros. Wii, due giocatori avranno modo di avanzare assieme, aiutandosi vicendevolmente, nel tentativo di arrivare entrambi incolumi al cospetto di quel tarpano d'un Bowser. Certo: basta uno spintone di troppo o un guscio tirato in direzione del fratello con perfido tempismo per buttarla in lite, ma in fondo è anche questo il bello del gioco, no?

Ad ogni modo la cooperativa regge bene, nonostante gli ultimi livelli siano forse un po' troppo frenetici per poter essere superati con profitto da una coppia di idraulici...

Più interessante la modalità Febbre dell'Oro, di cui vi abbiamo già parlato abbondantemente in sede di anteprima. In questo caso il gioco estrae dal cilindro tre livelli scelti a caso tra quelli che avete già superato e vi chiede di attraversarli tutti armati di un'unica vita, con lo scopo di agguantare quante più monete possibili, così da bullarvi poi con chi incontrerete via StreetPass.

Nella Febbre dell'Oro il tempo che risparmierete una volta terminato il quadro sarà convertito in valuta sonante, mentre agguantare la cima del pennone di fine livello moltiplicherà per due il vostro patrimonio.

Insomma, un modo un po' diverso di giocare a Mario, ancora più arcade di quanto visto fin'ora, in grado però di spingerci a giocare veloci partite “mordi e fuggi”, specie quando ci verrà recapitata su console la notizia di qualche record da battere firmato da uno dei nostri amici...

La sfida è stata lanciata e voi non vorrete certo lasciarla cadere nel vuoto, vero?

 

NON E' TUTTO ORO CIO' CHE LUCCICA

Se avrete letto con attenzione quanto scritto in queste tre pagine di recensione, potreste chiedervi come mai quest'ultimo paragrafo presenti un titolo non proprio entusiastico o il voto globale del gioco sia comunque inferiore rispetto a quelli solitamente assegnati ad un'avventura di Mario.

Ve lo diciamo subito: New Super Mario Bros. 2 stenta a decollare sotto il profilo tecnico. La serie a cui appartiene non ha mai presentato grafiche sbalorditive, mostrando puntualmente fondali scialbi e livelli difficilmente memorabili, ma con questo nuovo capitolo, purtroppo, la situazione peggiora ulteriormente.

Non solo i fondali sono ancora una volta piuttosto piatti e anonimi (perché Mario non possa beneficiare degli stupendi acquerelli ideati per i titoli di Kirby resta un mistero), ma Nintendo ha anche pensato bene di realizzare un effetto sfumato dal sapore cinematografico per quando si utilizza la visualizzazione in 3D stereoscopico che ci è piaciuto molto poco.

In questo caso, infatti, per fare in modo che i personaggi risaltino maggiormente sul fondale, questo sfuma, diventando più torbido e meno definito. In poche parole: i colori degli scenari tendono a pasticciarsi, creando una amalgama cromatica poco convincente e piuttosto fittizia sulla quale i protagonisti spiccano artificiosamente come gli attori davanti alle quinte teatrali. Una vera delusione che non viene nemmeno risparmiata dalle tante scalettature (l'aliasing) rintracciabili qua e là dopo aver attivato il 3D, scalettature impietose rese ancora più evidenti dagli schermi extra-large del nuovo 3DS XL.

La scelta di sfumare il background ha così portato i grafici di Nintendo a caratterizzarli il meno possibile: inutile riempirli di particolari se poi chi gioca in 3D li percepisce come lontani e poco definiti (solo uno scenario toccherà il vostro cuore, ma prima dovrete arrivare al livello 3 del mondo 4).

Insomma, tecnicamente New Super Mario Bros. 2 non impressiona affatto, non solo perché pesca a piene mani dall'immaginario di New Super Mario Bros. Wii (tanto sul versante grafico, quanto su quello del sonoro: tutte le musiche saranno identiche al gioco per Wii...) ma anche per via di alcune scelte stilistiche sicuramente poco felici.

Per il resto rimane un capitolo comunque interessante, specie dal punto di vista del gameplay, dove gli 80 livelli presenti sono ancora una volta un laboratorio perfetto in cui sperimentare tantissimi approcci al gioco sempre differenti (alcuni elementi li vedrete solo in un quadro: gli sviluppatori hanno voluto evitare di riciclare sia idee del passato, sia quelle inserite ad hoc in questo capitolo, compiendo un lavoro sopraffino)!

Non è uno dei Super Mario più longevi e profondi (ma la presenza di DLC, ovvero di contenuti extra venduti separatamente, potrebbe allungargli la vita in modo inatteso), anche per via di questa sua atipica natura arcade, ma la sfida non manca, alimentata non solo dalla rinnovata perfidia rintracciabile nel level design che qui abbiamo accolto a braccia aperte, ma anche da una Febbre dell'Oro che non mancherà di contagiarvi...

 








A cura di : Carlo Terzano


pro_contro_piu Un esperimento particolare e coraggioso
pro_contro_piu Livelli dai mille volti
pro_contro_piu Difficoltà tendente all'alto
Graficamente poco ispirato pro_contro_meno
Fondali monotoni e pasticciati in 3D stereoscopico pro_contro_meno
Grafica e sonoro pescano dai passati capitoli. Troppi ricicli! pro_contro_meno
Rimaniamo diffidenti all'idea dei DLC pro_contro_meno
La versione digitale costa quanto quella retail pro_contro_meno

Valutazione New Super Mario Bros. 2
 
pagella_termometro7_5
pagella_luigi
7.5
pagella_termometro7_5
pagella_luigi
7.0
pagella_termometro10
pagella_mario
8.8
pagella_termometro10
pagella_mario
8.4
pagella_mario2
7.9
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_mezzastellina
In definitiva, New Super Mario Bros. 2 è sicuramente un titolo atipico che, per certi versi, pare anche essere stato sviluppato in fretta e furia, considerato che ricicla grafiche, stili, musiche ed effetti sonori dai passati capitoli come se non ci fosse un domani, senza perciò presentare caratteri che lo aiutino a contraddistinguersi in modo netto dagli altri episodi. Per fortuna la situazione si risolleva con il gameplay: i livelli sono forse un po' corti, ma incredibilmente divertenti e zeppi di sfide, con una difficoltà crescente che riuscirà ad intrigare anche i giocatori più esperti. Non sarà l'episodio migliore della serie, però rimane comunque un buonissimo Mario portatile...
pagella_bottom
Potrebbero interessarti anche:
nes-remix-2-recensione-wiiu-meyf-banner_1399284155082010900
NES Remix 2
new-super-luigi-u-wii-u-anteprima-meyf-banner_1368008609010829400
New Super Luigi U
new-super-luigi-u-meyf-recensione-banner_1372667033067474300
New Super Luigi U
super-smash-bros-3ds-anteprima-meyf-banner_1396962338048744300
Super Smash Bros. for 3DS
new-smbu_1347571202011400800
New Super Mario Bros. U, altre foto
timeline-mario
eShop USA, sconti sulla serie di Mario
New Super Mario Bros. Wii, Il Carnevale di Mario
nsmbwii_1347271220041693300
New Super Mario Bros. U, nuove foto
border_tr