border_tl
blocchi_social Facebook Twitter RSS
center_top
 

Watch Dogs



Watch Dogs
watch-dogs-wiiu-anteprima-meyf-cover-pal_1375867465048317800
Sistema
Nintendo Wii U
Genere
Avventura / Azione
Giocatori
1
Produttore
Ubisoft
Sviluppatore
Ubisoft Montreal
Distributore
Ubisoft
Versione
Demo
Requisiti
/
Uscite    
Autunno 2013
Inverno 2013
21 Novembre 2013
scheda_networkon scheda_pegi18
   
 
scheda_bottom

watch-dogs-wiiu-anteprima-meyf-logo_1375867385087590900

MAI DIRE GRANDE FRATELLO


Il confine tra la pubblica sicurezza e la privacy è molto sottile. Già nel lontano (sigh) 1984 lo scrittore britannico Orwell immaginò una dittatura che sfruttava la tecnologia per controllare i propri sudditi e rafforzare il proprio potere. Senza andare troppo lontano, Wikileaks prima ed il recente Datagate che ha fatto venire ai ferri corti USA e Russia, testimoniano il fatto che alcuni governi abbiano già iniziato ad usare a proprio vantaggio l'incredibile mole di dati che viaggia cablata lungo le reti telefoniche. Siamo tutti spiati, insomma e, su queste basi inquietanti ma anche parecchio affascinanti, si fonda la promettente ed affascinante avventura cibernetica immaginata da Ubisoft.



TACI, IL CANE TI GUARDA!

Aiden Pearce è un ingegnere informatico che vive in una Chicago non troppo futuristica - sicuramente più futuribile- in cui prende piede la sinossi ideata dai creativi franco-canadesi. La capitale dell'Illinois è infatti stretta nella tela di un sistema informatico, il ctOS, che, sulla carta dovrebbe garantire la sicurezza dei cittadini, mentre in pratica... non sappiamo se e come svolga il suo lavoro.

Tutte le informazioni da quando si accende un computer a quando si passa sotto l'occhio imperscrutabile di una webcam, senza tralasciare i movimenti bancari, i casellari giudiziari e gli acquisti on line, arrivano al cervellone operativo, a sua volta collegato con l'anagrafe informatica di tutti gli abitanti della città. In questo modo chi controlla sa in tempo reale la situazione di ciascun cittadino: età, occupazione, salute, conto in banca, spese fatte, beni posseduti, ecc...

Se vi state chiedendo come sia stato possibile che proprio la patria dei diritti fondamentali del cittadino abbia scelto di ridurre la privacy del popolo in modo tanto drastico, la risposta purtroppo non sappiamo darvela. Ubisoft tiene infatti le labbra cucite sulla storia che muove Watch Dogs ed un tale riserbo non può che far sperare circa la qualità finale del prodotto, sotto ogni sfaccettatura.

Tuttavia, benché ufficiosa, una risposta potremmo provare a darvela noi: dato che Watch Dogs è ambientato più che in un futuro non troppo distante in un presente quasi parallelo, è facile che anche lì la minaccia del terrorismo e la crescente esigenza dell'opinione pubblica ad essere tutelata abbia spinto il popolo americano ad ingoiare pillole amare.

Non Aiden Pearce, il protagonista del nostro racconto. Non siamo in grado di dirvi il perché, ma ad un certo punto decide di sfruttare le proprie competenze informatiche per combattere il sistema. No, non diventa un hacker, ma qualcosa di più: un giustiziere. Anziché commettere crimini informatici standosene comodamente seduto di fronte al PC di casa, Aiden scende in strada e si assicura che i cittadini siano davvero al sicuro. Duplice l'intervento del protagonista: da un lato combatte il ctOS, dall'altro se ne serve per smascherare tanto i piccoli taglieggiatori quanto i politici corrotti.

Insomma, Aiden Pearce è un po' una specie di Batman cibernetico, o, se volete restare in casa Ubisoft, una specie di Assassin's Creed dell'era digitale. Lavora nell'ombra e sebbene si muova animato da una giusta causa deve anche vedersela con le forze dell'ordine.

Anche su Aiden Pearce sappiamo davvero poco. Ubisoft si è lasciata sfuggire che il nostro ha subito un grave lutto in famiglia e da allora ha deciso di sfruttare il ctOS per tenere al sicuro le persone che ama. Naturalmente deve esserci qualcosa di più sotto, se nel contempo Aiden pare intenzionato a far tabula rasa della ragnatela informatica che soffoca Chicago...

 

LA TELA DEL RAGNO

Inizialmente nostra avversaria, la rete ctOS diventerà a mano a mano che procederemo con l'avventura la nostra complice più micidiale.

Hackerando i sistemi di sicurezza, Aiden si potrà introdurre ovunque in pochi click.

Una trovata, questa, che ha consentito ad Ubisoft Montreal di espandere il concetto di free-roaming urbano. La città di Watch Dogs non è più infatti una semplice mappa tridimensionale lungo la quale raccogliere le missioni ed ambientare lo story-line, ma diventa una vera e propria arma, se non una protagonista attiva ed interattiva, del gioco.

Grazie al suo palmare, Aiden infatti potrà manipolare ogni arteria centrale e periferica del ctOS, così da governare semafori, dissuasori del traffico, centraline elettriche, emittenti radiofoniche e televisive e quant'altro vi venga in mente.

Siete tallonati dagli sbirri? Nessun problema: basta pasticciare un po' con i semafori per far andare in tilt la circolazione, creare ingorghi mostruosi e causare qualche tamponamento che metta fuori gioco gli inseguitori.

Le auto dei nemici vi stanno per investire? Fuggite in una zona a traffico limitato e fate scattare i dissuasori con l'esatto tempismo per vederli carambolare penosamente davanti a voi.

Dovete violare un sistema di sicurezza e temete di essere rintracciati? Rubate l'identità informatica a qualche pregiudicato che sicuramente passa da quelle parti e potrete agire indisturbati.

Ancora, la polizia ha posti di blocco ovunque e non sapete come darvi alla macchia? Paralizzate la metropolitana e riparate nei tunnel senza rischio di essere investiti da qualche sferragliante vagone!

E potremmo continuare visto che il nostro Aiden all'uopo può scatenare black-out, bloccare gli ascensori, aprire e chiudere le chiuse del fiume, far man bassa dei conti correnti altrui e, naturalmente, accedere al sistema di videosorveglianza cittadino. Qualunque cosa in cui scorra la corrente elettrica è potenzialmente alla mercé del vigilante di Chicago, che almeno all'inizio del gioco dovrà comunque hackerare i vari sistemi ed espandere così le zone sotto al suo controllo.

Aiden non potrà volare come Superman e nemmeno servirsi dei sensi di ragno come Peter Parker, ma in compenso può sfruttare le centinaia di telecamere pubbliche e private piazzate lungo Chicago per prevenire il crimine e portare avanti la propria missione.

Piazzate ad ogni incrocio, sopra ogni banca, ci consentiranno di tenere d'occhio i sospettati e persino di intrufolarci nelle case della gente, via webcam. In una missione provata alla demo presente all'E3, ad esempio, dovevamo avvertire un complice dell'imminente irruzione in casa sua delle forze dell'ordine e dovevamo suggerigli come e dove fuggire proprio tenendo d'occhio la situazione tramite il circuito di videosorveglianza.

 

GUARDAMI NEGLI OCCHI

Ciò che più stupisce dell'universo ideato da Ubisoft Montreal è il riconoscimento fisiognomico del ctOS: tutti i cittadini sono schedati nell'anagrafe virtuale e alle telecamere della città è sufficiente un fotogramma in cui appaia il volto (ecco perché Aiden si travisa con sciarpa e cappello à la Assassin's Creed) per evocare ogni genere di dato: tributari, occupazionali, bancari e giudiziali. Quando Aiden metterà le mani su questo sistema potrà dar vita ad un incredibile florilegio di subquest. Nulla vi vieta infatti di ficcanasare sulla vita delle persone che vi passano accanto: nome, cognome, residenza, titolo di studio, professione, pin del conto corrente... potrete mettere le mani su un gran numero di informazioni altamente sensibili che vi torneranno sicuramente utili durante le vostre effrazioni virtuali.

Non solo, il ctOS segnala anche gli individui potenzialmente pericolosi (ma anche le potenziali vittime... e questo è già meno credibile): se deciderete di seguirli potreste magari sventare rapine, scippi o furti d'auto.

Il nostro è un ingegnere informatico, dunque se la cava egregiamente con i computer, ma all'occorrenza si rivela anche un discreto atleta, capace di scavalcare staccionate e di scattare atleticamente sui fuggitivi come un ghepardo. Aiden ha a sua disposizione una pistola semi-automatica da 15 colpi, ma sarà meglio sparare il meno possibile per evitare di attirare le forze dell'ordine. Meglio allora servirsi del manganello estraibile per ridurre all'impotenza i malviventi nei corpo a corpo. Sarà possibile naturalmente investire i soldi ottenuti svuotando i conto correnti altrui da un armaiolo: ne abbiamo intravisto uno durante le nostre prove e vendeva di tutto, granate fumogene e stordenti incluse.

Ma Aiden a sorpresa è anche un eccellente pilota, il ché è un bene, visto che buona parte del gioco avverrà su strada, lungo inseguimenti al cardiopalma che mettono in mostra una fisica davvero realistica ed un sistema di danneggiamento delle vetture a dir poco promettente.

Insomma, tra missioni principali e secondarie, Watch Dogs promette di tenervi incollati allo schermo per lungo tempo, anche e soprattutto grazie ad un gameplay che finalmente ravviva e dona un nuovo significato alle avventure free-roaming.

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 


A cura di : Andrea Bruno


Aspettativa Watch Dogs

Watch Dogs è uno dei titoli più interessanti della prossima stagione autunnale. Ravvivato da un concept ad oggi inedito nel vasto panorama videoludico, promette anche di essere vivacizzato da una sinossi a dir poco intrigante. L'accurata realizzazione tecnica rende Chicago più viva e affascinante che mai. Non ci resta che sperare che il titolo Ubisoft riesca ad essere all'altezza delle aspettative...

 
Potrebbero interessarti anche:
watch-dogs-banner-meyf_1375867372021291000
Watch Dogs
watch-dogs-meyf-recensione-banner_1420393257023810400
Watch Dogs
e3-speciale-meyf-giorno_1_1370943421052408700
E3 2013 - Giorno 1
la-storia-di-nintendo-vol-2-meyf-banner_1362495415010712300
La storia di Nintendo - Volume 2
watch_dogs_ss8_99864
Watch Dogs per Wii U in autunno
watch_dogs_ss10_99868
Watch Dogs per Wii U è stato cancellato?
watch_dogs_ss8_99864
Watch Dogs su Wii U, data PAL?
watch_dogs_ss10_99868
Watch Dogs, data PAL ma non per Wii U
border_tr