border_tl
blocchi_social Facebook Twitter RSS
center_top
 

Inazuma Eleven Go - Chrono Stones Fiamma



Inazuma Eleven Go - Chrono Stones Fiamma
inazuma-eleven-go-chrono-stones-fiamma-3ds-recensione-meyf-cover-eur_1428334717036419600
Sistema
Nintendo 3DS
Genere
GdR
Giocatori
1/4
Produttore
Nintendo
Sviluppatore
Level-5
Distributore
Nintendo Italia
Versione
Eur
Requisiti
/
Uscite    
N.D.
N.D.
Disponibile
scheda_networkon scheda_pegi12
   
 
scheda_bottom

inazuma-eleven-go-chrono-stones-fiamma-3ds-recensione-meyf-logo_1428334442026895700

TEMPI SUPPLEMENTARI E PARADOSSI TEMPORALI


A volte, quando si prova a spostare un grosso mobile, si ha quasi l'impressione che nulla riesca a smuoverlo, salvo poi vederlo muovere all'improvviso, magari persino con una forza che non pensavamo di poter esercitare. Ecco, con la serie di Inazuma Eleven è un po' successa la stessa cosa: per anni abbiamo atteso inutilmente che Nintendo si decidesse di importare in Occidente i numerosi capitoli che uscivano a spron battuto in Giappone, ma la Casa di Kyoto faceva finta di nulla. Poi, di colpo, abbiamo ottenuto la localizzazione tanto agognata e, da allora, è stato un continuo fluire di realease targate Level-5, giunte qua nel Vecchio Continente a pochi mesi di distanza l'una dall'altra.

Adesso è il turno di Inazuma Eleven Go Chrono Stones – Fiamma ed Inazuma Eleven Go Chrono Stones – Tuono, sequel diretti di Inazuma Eleven Go - Luce e Inazuma Eleven Go - Ombra, recensiti sul numero di Luglio '14 del Mario & Yoshi's friends Magazine.



RITORNO AL FUTURO

Sono passati solo tre mesi dalla conclusione del torneo del Cammino Imperiale e Arion Sherwind, provato ma soddisfatto, fa ritorno alla Raimon School desideroso di riabbracciare i propri compagni di squadra.

Il nostro non immagina però le incredibili novità che lo attendono. La squadra di calcio dell'istituto non esiste più. E non perché sia stata sciolta, abolita o rapita, ma proprio perché nessuno ne ha memoria. Lo stesso campo da calcio ora è un diamante di baseball e tutti gli alunni praticano diligentemente attività sportive diverse da quelle del gioco più bello del mondo. Gli stessi compagni di squadra di Sherwind sono iscritti nei club più improbabili (basket, nuoto, calligrafia, teatro) e non sembrano aver alcun ricordo dei loro gloriosi trascorsi sul campo verde.

Qualcosa, insomma, non quadra e, purtroppo, non sembra essere uno scherzo ordito alle sue spalle.

Il povero Ariel è ad un passo dalla follia. Per sua fortuna viene però avvicinato dal misterioso Rey Fune, un tipo sospetto che sembra saperla lunga su quanto sta accadendo. Noi, invece, sul suo conto non sappiamo proprio niente, ma non ci resta che fidarci, visto che è lui ad illustrarci la situazione. Pare che una misteriosa società segreta, la El Dorado, stia inviando indietro nel tempo i suoi uomini più capaci affinché cancellino dalla storia, quella con l'iniziale maiuscola, il gioco del calcio. Inutile dire che qualche scagnozzo di questa banda di autentici folli è già passato per la dimensione temporale in cui vive Ariel e ha già terminato il lavoro per poi riprendere a viaggiare a ritroso nel tempo. A noi non resta altro da fare che inseguire questi incursori armati di cattive intenzione lungo la dorsale del tempo, tra paradossi e deja vù al limite dell'incredibile.

 

GRANDE GIOVE!

Personaggi sopra le righe? Ci sono. Una trama sghemba e delirante? C'è. Trasformazioni improbabili? Non mancano. Centinaia di giocatori da conquistare e allenare? Eccoli. I caratteri che hanno reso la saga di Level-5 gradita e longeva sono trasposti con cura anche in questi ultimi due episodi, che non sembrano avere tra le loro priorità quella di rivoluzionare il gameplay storico degli Inazuma Eleven.

Chi ha giocato ad uno qualsiasi degli episodi passati per DS o 3DS, non faticherà a trovarsi subito a casa, perché la ricetta ludica è sempre quella. L'action GdR sviluppato dai creatori del Prof. Layton si divide ancora una volta in due macro-sequenze: una tipicamente esplorativa, nella quale si viaggia in lungo e in largo per le ambientazioni tridimensionali, interloquendo con PNG, rinvenendo scrigni e facendo compere nei negozi; una tipicamente action che riguarda invece le partite di pallone, ovvero le “battaglie con i nemici”, sorrette da regole tutte loro.

In questi frangenti -che, ancora una volta, si distingueranno in tornei ufficiali o in partite di calcetto (5 c. 5) casuali- l'azione viene disegnata su schermo grazie alla stylus, mentre interruzioni strategiche ci consentono di selezionare, tra le opzioni presenti, come l'atleta scelto debba comportarsi (ossia quale azione debba fare, se provare un contrasto, un tiro in porta, oppure procedere con l'evocazione di uno Spirito Guerriero, ecc...). Data l'anima GdR, nelle partite di calcio tutto ruota sul livello di esperienza raggiunto dai propri giocatori e da quelli della squadra avversaria: sarà infatti quel numero a determinare se le cose andranno come progettato oppure se il nostro dovrà arrendersi di fronte all'evidente supremazia del rivale che lo ha contrastato.

L'unica vera novità introdotta da questi ultimi due capitoli riguarda invece il potere che risponde al nome di MixiMax. Questa nuova feature, resa possibile grazie alle pistole dell'orsetto azzurro Clark Wonderbot, consente di trasferire il potere di un giocatore ad un compagno di squadra il quale, per un certo periodo di tempo, potrà dunque godere di una forza bonus non indifferente.

Graficamente parlando, Level-5 ha fatto un lavoro più che buono, anche se per amore di onestà bisogna segnalare che Inazuma Eleven Go Chrono Stones – Fiamma e Inazuma Eleven Go Chrono Stones – Tuono sono sorretti dal medesimo motore grafico di Inazuma Eleven Go - Luce e Inazuma Eleven Go - Ombra: ciò insomma si traduce nel fatto che, sebbene i due titoli non tirino al massimo le specifiche del Nintendo 3DS, si avvalgano comunque di un engine solido e fluido e di un cell-shading di sicuro impatto che ha consentito di creare personaggi ben caratterizzati e simili a quelli della controparte televisiva. Aguzzando la vista potremmo forse notare qualche piccolo miglioramento nelle animazioni che mettono in scena i colpi speciali.

Buono anche il sonoro, che si compone di musichette frizzanti (alcune un po' ripetitive) e, soprattutto, di un ottimo doppiaggio in italiano che chiama al leggio molti dei doppiatori ufficiali dell'anime.

Discorso più complesso va invece fatto per la giocabilità. Come abbiamo detto, infatti, Inazuma Eleven Go Chrono Stones – Fiamma e Inazuma Eleven Go Chrono Stones – Tuono non innovano di una virgola le meccaniche, e questo è un gran peccato perché la serie non è più giovanissima e conta di così tanti capitoli che si avverte la necessità di un brusco cambio di rotta. I ragazzi di Level-5 hanno preferito procedere lungo i sentieri sicuri già battuti in passato e questo atteggiamento pavido lo si paga fin da subito, quando cioè si scopre di prendere parte all'ennesimo torneo con minor entusiasmo che in passato.

I colpi di scena a livello di sinossi non mancano ed aiutano ad andare avanti, e la struttura fondamentalmente è solida e di qualità, quindi si può giocare con soddisfazione. Inoltre, viaggiare nel tempo è davvero divertente, visto che vi capiterà di mettere piede in castelli medievaleggianti e giocare appassionanti tornei all'ombra di un T-Rex che sonnecchia a bordo campo. I giocatori migliori andranno proprio reclutati dalle più disparate epoche storiche e questo ha consentito agli sviluppatori di imprimere alla caratterizzazione dei personaggi una assurdità se possibile ancora più spinta e sfacciata di quella che ha caratterizzato i capitoli passati. Insomma, il calcio-mercato in Inazuma Eleven Go Chrono Stones – Fiamma e Inazuma Eleven Go Chrono Stones – Tuono assume un valore ancora più preminente, perché mettere le mani su questo o quell'atleta, proveniente dall'età della pietra, piuttosto che da un futuro remoto, soddisfa l'animo da incalliti collezionisti che sonnecchia in ciascuno di noi. Tuttavia, è davvero auspicabile per il futuro della Raimon Junior High che gli sviluppatori agiscano per svecchiare le regole, o la qualità sul lungo periodo ne risentirà.

 

 

 

 


A cura di : Leonardo Gatto


pro_contro_piu Sinossi assurda come al solito
pro_contro_piu Ottima caratterizzazione dei personaggi
pro_contro_piu Tecnicamente solido
pro_contro_piu Presenti i doppiatori ufficiali
La serie necessita di essere svecchiata pro_contro_meno

Valutazione Inazuma Eleven Go - Chrono Stones Fiamma
pagella_termometro10
pagella_mario
8.1
pagella_termometro10
pagella_mario
8.3
pagella_termometro10
pagella_mario
8.2
pagella_termometro10
pagella_mario
7.8
pagella_termometro10
pagella_mario
8.4
pagella_mario2
8.2
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
In definitiva, Inazuma Eleven Go Chrono Stones – Fiamma e Inazuma Eleven Go Chrono Stones – Tuono, si confermano essere due capitoli all'altezza della qualità cui Level 5 ci ha abituato. Tuttavia dobbiamo ammettere che gli sviluppatori stanno dormendo sugli allori e, tronfi del successo ottenuto dal gioco, hanno smesso di cercare nuovi modi per intrattenere i propri utenti. Questi due capitoli sono fin troppo uguali ai tanti altri che li hanno preceduti, il ché non è necessariamente un male, a patto che la serie dimostri di sapersi evolvere...  
pagella_bottom
Potrebbero interessarti anche:
inazuma-eleven-go-chrono-stones-fiamma-recensione-meyf-banner_1428334425088848700
Inazuma Eleven Go - Chrono Stones Fiamma
inazuma-eleven-go-chrono-stones-tuono-recensione-meyf-banner_1428334867071821700
Inazuma Eleven Go - Chrono Stones Tuono
inazuma-eleven-go-ombra-3ds-recensione-meyf-banner_1404815896064737400
Inazuma Eleven Go - Ombra
inazuma-eleven-go-luce-3ds-recensione-meyf-banner_1404816124056710300
Inazuma Eleven Go - Luce
teamimage
Inazuma Eleven Chrono Stones in arrivo
storyandcharacters-story-1
Inazuma Eleven Go Chrono Stones, trailer
inazuma_1348136721038728900
Inazuma Eleven, 2 titoli su 3DS!
bktezg9iqaai6lj:large
Inazuma Eleven Go Luce e Ombra in Italia
border_tr