Home Magazine Speciali Archivio' Redazione'
topcontenuti

 

ANTEPRIMA DI: SUPER PAPER MARIO

 

Sistema: Nintendo Wii
Target: 3+
Genere: Piattaforma
Giocatori: 1
Produttore: Nintendo.
Sviluppatore: Intellig. S.
Distributore: Nintendo
Versione: Demo
Requisiti: /

Uscita:
EU: N.A.
JAP: Ottobre
USA: Ottobre


Di seguito, ecco alcuni punti del gioco in cui conviene cambiare visuale...

 


Lo scontro con questo particolare Twomp sembrerebbe inevitabile eppure si tratta solo di un gioco prospettico!

 


La strada finisce qui! Eppure, basta cambiare l'angolazione della camera per...

 


...Notare che in realtà la collina sullo sfondo altri non è che una comoda passatoia! Ottima trovata!

 


A quando un platform 2D con protagonista assoluto Bowser!?

ASPETTATIVA

5 STELLE SU 5!

 

Le nostre anteprime si susseguono a ritmo sincopato e ormai dovreste aver capito l'importanza che ricopre Super Paper Mario nel panorama videoludico del Wii!

TANTE MERAVIGLIE, TUTTE DI CARTONE!

 

Torniamo a parlare ancora una volta di Super Paper Mario. Quello che doveva essere l’ultimo Mario per Game Cube sembra invece destinato ad essere il primo gioco dell’idraulico italiota per Wii. Dopo un periodo di calma piatta, infatti, Nintendo è tornata a distribuire informazioni, foto e filmati su questo originale spin off della serie di Paper Mario nata su Nintendo 64. Tra le notizie più eclatanti, iniziamo con la rivelazione sull’uscita: Super Paper Mario uscirà, in Giappone e negli States, quasi due mesi prima di Super Mario Galaxy, nella seconda metà di settembre, quindi.

Altri preziosi dettagli riguarderebbero la trama…

 

CANOVACCI INCATENATI!

La principessina Peach è stata rapita! Un tremebondo Toad arriva davanti alla pittoresca casa degli idraulici urlando la frase più classica della serie. Uno stupito Luigi gli risponde “Rapita? Impossibile! Chi mai al mondo potrebbe fare una cosa simile?” ma fortunatamente il fratello maggiore si dimostra ben più arguto e suggerisce di andare a rovistare nel maniero di Bowser. Arrivati sul posto i due attaccano il Re dei Koopa che però dimostra di essere all’oscuro dell’intera faccenda ed è lì che appare un nuovo nemico: il Conte Bleck, signore di una dimensione parallela al Regno dei Funghi! Obbiettivo di questo ennesimo tarpano è quello, quantomeno insolito, di far sposare Peach e Bowser per far nascere il Cuore del Caos, un oggetto magico in grado di consumare l’universo. La principessina viene stregata da un incantesimo e pronuncia il celebre rituale del matrimonio mentre, sullo sfondo, un incredulo Bowser non manca di far sorridere i videogiocatori.

Si apre così la storia di Super Paper Mario, spin off, appunto, della saga di Paper Mario originariamente nata su Nintendo 64. Spin off, perché, a differenza dei due prequel, questo nuovo capitolo non viene caratterizzato da alcun elemento tipicamente gdr ma si presenta invece come il più classico dei platform.

Nintendo comunque assicura che non mancheranno città da visitare, oggetti da acquistare e le tipiche battaglie sul palcoscenico a cui la serie ci ha abituato dunque alcuni collegamenti con gli episodi più canonici della serie sembrano comunque (e fortunatamente!) persistere.

 

UN MOUSE NEL REGNO DEI FUNGHI?

Tra le novità, ovviamente, troviamo anche la più totale compatibilità con tutte le funzioni del Wiimote. Ma a trovarsi molto spesso sotto i riflettori sarà soprattutto il Telecomando Wii, vera e propria star dell’azione che servirà non solo per usare gli oggetti più disparati e scagliare diverse magie (ricordate quando, in Paper Mario – Il Portale Millenario dovevate disegnare su schermo gli incantesimi per colpire i nemici?) ma anche e soprattutto come vero tuttofare. Basterà infatti puntarlo sullo schermo per veder apparire un piccolo cursore, molto simile alla freccia del mouse di un computer. Proprio come accade in ogni sistema operativo potrà essere utilizzato per spostare oggetti e personaggi, trascinare elementi come fossero icone, e molto altro ancora. Tenendo premuto A si potrà poi iscrivere dei rettangoli che apriranno delle porte sui fondali e saranno utilizzati da Mario per spostarsi da una dimensione all’altra.

Il telecomando tornerà infine in gioco ogniqualvolta bisognerà ruotare la visuale, spostandola dalla sua posizione classica alle spalle del nostro eroe paffuto. Ciò tornerà utile non solo per visualizzare vie e bivi nascosti ma anche nei momenti tipicamente platform nei quali una serie di piattaforme apparentemente allineate potrebbero rivelarsi invece molto distanti tra loro.

Tutti i livelli, insomma, sembrano creati appositamente per ingannare l’occhio e spingere il giocatore a sporgersi un po’ più in là solo per vedere cosa accade “dietro alle scene”.

 

UN MONDO 2D ED UNO 3D!

Rispetto alle meccaniche più pacate e riflessive di Paper Mario, Super Paper Mario vi chiederà di gettarvi nella mischia, schiacciare quanti più nemici possibili, eseguire combinazioni di tasti ed effettuare un maggior numero di uccisioni collegate col solo scopo di incrementare la propria riserva di punti. Come in ogni buon Super Mario 2D, poi, ci saranno anche le solite monete d’oro da raccogliere ma, a differenza di quanto avviene solitamente, ora la vita non sarà più rappresentata dal solito fungo, bensì da un gruppo di cuori che potrete aumentare progredendo nel gioco, proprio come se si trattasse di un vero e proprio GDR.

Piattaforme e meccaniche alla role play game convivono in questo spumeggiante titolo di Nintendo che dal canto suo riesce a far sposare la semplicità di livelli a scrolling orizzontale con la complessità di sfondi con cui interagire e varchi 3D ritagliati dietro a semplici coperture in cartoncino. Insomma, Super Paper Mario unisce i lati più disparati ma caratteristici della saga proprio come, ad inizio storia, gli sceneggiatori tentano di unire Bowser e Peach, due lati della stessa medaglia che da soli non potrebbero mai esistere ma non per questo potranno mai sposarsi.

La grafica, fresca e dettagliata, è un continuo riemergere di situazioni incredibili ed originali: sembra quasi di aprire quei libri per bambini dai quali nascono origami in cartone al voltare delle pagine. Costruzioni che sorgono sovrapponendo blocchi di carta, scale che si possono trascinare come icone su di un desktop, nemici sottili che sbucano fuori dalle più improbabili fessure dello scenario… Super Paper Mario è questo è molto di più. E’ soprattutto quella cura maniacale e caratteristica di Nintendo. E’ quella voglia di stupire pur facendo affidamento sulle cose più semplici, è un gioco nato per GameCube che sembra trovarsi già di casa sul Wii!

Autore: Carlo Terzano

Torna al Magazine - Torna alla Home

footer