Home Magazine Speciali Archivio' Redazione'
topcontenuti

 

ANTEPRIMA DI: TEENAGE ZOMBIES

 

Sistema: Nintendo Wii
Target: 7+
Genere: Piattaforma
Giocatori: 1
Produttore: Inlight
Sviluppatore: Inlight
Distributore: Ignition
Versione: Demo
Requisiti: /

Uscita:
EU: 4 Aprile
JAP: N.A.
USA: 15 Aprile

 

 


Quando si è zombie le bare sono dei posticini davvero accoglienti!

 


Graficamente siamo ai livelli di un GBA, ma gli sprites, almeno sono grandi e dettagliati.

 


Ogni morto vivente che controllerete ha le sue abilità.

ASPETTATIVA

2 STELLE SU 5!

 

Teenage Zombies è un platform dueddì vecchio stampo che non nasce certo per stupire nessuno. Tuttavia, dato il periodo un po' "morto" (perdonate la battuta!), chissà che non riesca a farsi notare più del previsto...

l’INCUBO PIù GRANDE DI OGNI TERRESTRE SI AVVERA! Un esercito di mini cervellini alieni attacca il pianeta con raggi laser A controllo mentale e non c’e’ nessuno capace di opporvisi….forse!

 

 

Certo il tema della “invasione aliena” è stato più volte trattato (e maltrattato) in ambiente videoludico ma mai ci saremmo aspettati che nel momento del bisogno, i cari salvatori della nostra razza sarebbero stati tre volenterosi ragazzetti Zombie! D'altronde chi altro sarebbe capace di resistere alla micidiale tecnica di controllo mentale usata dai “Brain Thingys” se non un gruppo di esseri praticamente cerebrolesi??!! Tutto questo viene condito con una cara vecchia salsa platform vecchio stile spalmata sui due schermi del nostro DS, dei quali il touch screen viene usato principalmente per la selezione dei personaggi. 

 

SI TORNA (UN PO’) NEGLI ANNI 50’

Questo Teenage Zombies si presenta, sotto il profilo stilistico, in maniera molto simile ai tipici fumetti horror dei grandi anni 50’ (tanto che a volte vi ritroverete a dover girare il vostro DS in posizione verticale per godervi delle vere e proprie vignette in stile comics, con annessi dialoghi).

Certo, gli stessi sviluppatori hanno confessato di aver avuto più di un problema con questa scelta, visto che le ridotte dimensioni degli schermi rendevano ardui i tentativi di inserire un testo leggibile nei tipici “balloon”, ma la sensazione risultante è proprio quella di un horror vecchio stampo.
 

LO STILE GRAFICO

Lo stile grafico retrò e fumettoso riprende fedelmente i comics dei tempi andati, aggiungendo una spruzzata dei tanto apprezzati cerebroavversari che sembrano sbucati direttamente dal terzo episodio di Metal Slug o dal Kraig delle Tartarughe Ninja.

Ma ciò che meglio può rendere vivide queste impressioni sono le foto stesse: bisogna ammettere che la software house ha introdotto uno stile molto originale e che il concept di gioco (che dovrebbe unire elementi di avventura e azione) dovrebbe davvero rivelarsi azzeccato.

 

IL TRIO DEI NON-MORTI

Nessun gioco è degno di tale nome senza una adeguata caratterizzazione dei personaggi, e Teenage Zombies non fa eccezione!

Anzi, pensate un po' che, una volta tanto, non dovrete preoccuparvi di veder perire il vostro alter ego perché il terzetto, come fa pensare il titolo, è già bello che morto!

I tre zombie che vi ritroverete ad usare hanno caratteristiche e abilità uniche, che vi aiuteranno a superare tutti i diversi ostacoli che troverete sul vostro cammino. Finnigan (Fins) è un simpatico barilotto in un paio di bermuta arancioni, dotato di grossi tentacoli violacei che gli permettono una mobilità fuori dal comune (si arrampica sui muri per esempio), Lori (Lefty) è alta ed emancipata, ma proprio grazie a queste sue caratteristiche è in grado di usare il suo braccio disumano per raggiungere luoghi che sarebbero altrimenti preclusi al gruppo, infine Zack (Half-Pipe) è il più minuto del gruppo ma usando il suo skateboard (letteralmente tutt’uno col proprio corpo) può infilarsi in strette condutture e eseguire trick “mortali” nelle apposite rampe.

 

CONTROLLI ZOMBESCHI

Premesso che il controllo primario dei personaggi avviene tramite la pulsantiera di comando +, sarà vostro compito, tramite touch screen, passare da uno zombie all'altro a seconda della situazione; sarà sufficiente toccare un personaggio quando avrete delle sue abilità specifiche per superare gli ostacoli disseminati attraverso livelli a scorrimento laterale.

 

"I tre zombie che vi ritroverete ad usare hanno caratteristiche e abilità uniche, che vi aiuteranno a superare tutti i diversi ostacoli che troverete sul vostro cammino."

 

Il touch screen è però largamente usato anche nei minigiochi, che hanno lo scopo principale di aumentare la vostra “non salute” che verrà messa a dura prova dai vostri avversari.

 

IN CONCLUSIONE….

Non si può dire che Teenage Zombies porterà una ventata di freschezza nel panorama dei titoli DS, visto che il numero di ottimi giochi per questa console è già alto (e in continua crescita); questo non va però assolutamente visto come un carattere negativo visto che, proprio a causa dell’alta qualità media dei titoli, è già da considerarsi un successo rientrare tra quelli considerati dei buoni titoli!

Autore: Marco Rotini

Fai shopping con il Mario & Yoshi's friends -MAGAZINE-

Vuoi utilizzare questo spazio pubblicitario?

Scrivi una mail a carloscafe@libero.it con oggetto: banner pubblicità!

Torna al Magazine - Torna alla Home

footer