Home Magazine Speciali Archivio' Redazione'
topcontenuti

 

ANTEPRIMA DI: CSI - PROVA SCHIACCIANTE

 

Sistema: Nintendo Wii
Target: 16+
Genere: Avventura graf.
Giocatori: 1
Produttore: Ubisoft
Sviluppatore: TellTale
Distributore: Ubisoft
Versione: Demo
Requisiti: /

Uscita:
EU: Natale
JAP: N.A.
USA: Disponibile

 

 


Come Trauma Center. Più macabro di Trauma Center! Insomma, è CSI!


Il Wiimote ben si adatta alle avventure grafiche.


Non solo l'esplorazione, ma anche gli interrogatori avranno peso all'interno del gioco.

ASPETTATIVA

2 STELLE SU 5!

 

Il genere delle avventure grafiche ben si adatta alle specifiche del Wiimote, ma questo CSI - Prova Schiacciante fin'ora non ci ha convinto soprattutto per via di un gameplay troppo all'antica e per colpa di una realizzazione grafica davvero desueta. Speriamo di essere smentiti dalla versione finale.

Grissom e Co. irrompono nelle nostre case, ma non per perquisirle.

 

La serie si CSI ha riscosso un notevole successo negli USA e da qualche anno anche dalle nostre parti.

Ubisoft, perciò ha ben pensato di sfruttare questo momento favorevole rilasciando una serie di giochi ispirati al più criminoso dei serial televisivi.

Fino ad ora, però, il Wii non era ancora stato raggiunto dalla squadra scientifica di Las Vegas, ma CSI: Hard Evidence penserà a colmare la mancanza fra qualche giorno.

In questo nuovo capitolo ci ritroveremo a impersonare una recluta arrivata al dipartimento di indagini di Las Vegas e verremo inseriti nella squadra della corrispondente serie TV, con tutti i personaggi ricostruiti in 3D e con le voci originali del doppiaggio.

La metropoli in questione sarà esplorabile per andare alla ricerca di prove che ci aiuteranno a risolvere i cinque nuovi casi proposti, che vedranno coinvolti la moglie di un noto giocatore di casinò trovata quasi morta, un tassista morto bruciato vivo nella sua auto, la moglie cieca di un oculista trovata morta, un’intera rock band fulminata sul palco e un omicidio con tre gemelli sospettati.

Così come fanno gli investigatori scientifici, anche noi ci ritroveremo a dover cercare le prove, metterle insieme e arrivare ad una concluse del caso, proprio come avrebbe fatto Sherlock Holmes (più o meno…).

In queste operazioni saremo aiutati dai nostri sofisticati strumenti, anche se ogni tanto i nostri compagni di daranno dei preziosi consigli.

 

Le avventure grafiche si mischiano con le avventure scientifiche.

Il genere che più si adatta a trasporre in digitale il mondo delle investigazioni è di sicuro quelle delle avventure grafiche (Monkey Island e Full Throttle per intenderci) e Ubisoft ha saggiamente scelto di affidare la produzione di questo titolo ai ragazzi della TellTale Games, già attivi in precedenza tra le file della LucasArts.

Una volta ricevuto il caso dovremo andare in giro per la città a trovare il maggior numero di prove possibili interagendo con lo scenario circostante che inizialmente sarà limitato, ma che poi andando avanti con il gioco aumenterà di estensione.

Per i movimenti ci ritroveremo a che fare con dei binari “virtuali” tramite i quali potremo raggiungere le varie zone di una camera, di un garage, di una strada di un bar e via dicendo, salvo prelevare delle prove ogni qual volta il cursore mosso dal Wiiremote ce lo indicherà.

Quando il numero di campioni raccolti ci sembrerà sufficiente non ci resterà che tornare al quartier generale e metterci ad analizzarli attentamente sia in laboratorio per gli oggetti più piccoli, che nel garage per quelli più voluminosi.

Nel caso dovessimo trovare una prova schiacciante o un numero sufficiente di oggetti utili potremo interrogare i sospettati e giungere alla conclusione del caso.

 

Las Vegas non è bella come sembra.

Già dalle prime immagini è possibile notare come la cura dedicata al comparto grafico non sia poi così esagerata, in particolare quella dei modelli dei personaggi, alquanto spartani e poveri di dettagli, così come lo sono i veicoli e alcune ambientazioni.

Il sistema di movimento poi sembra un po’ troppo riduttivo considerando che i percorsi percorribili sono funzionali solo per il raggiungimento delle zone dove sono situate le prove, una limitazione che alla lunga si fa sentire.

Per il comparto audio ci troveremo a sentire le voci originali dei doppiatori inglesi con i sottotitoli in italiano, idea che aiuta a coinvolgere chi ha seguito la serie in lingua originale, ma che alla fin dei conti per i fan italiani risulta meno efficace.

Il tempo delle vecchie avventure grafiche è ormai passato e questi tentavi di utilizzare tale genere per produrre titoli su licenza non sempre vanno a buon fine, anche se qualche volta i risultati non sono poi così terribili.

In fondo CSI: Hard Evidence potrebbe risultare interessante se si è fan della serie o dei capitoli precedenti e non si hanno troppe pretese di libertà o di dettaglio grafico, altrimenti è meglio riflettere bene se prendere questo ultimo titolo che sarà sicuramente succeduto da altri episodi.

Autore: Luigigiuseppe Prospeti

Fai shopping con il Mario & Yoshi's friends -MAGAZINE-

Offerta valida solo per i nostri lettori: acquistando un titolo Wii da Multiplayer Shopping, riceverete in regalo un capolavoro sempreverde per GameCube!

Ampio assortimento: consulta il catalogo delle novità per Nintendo Wii!

Torna al Magazine - Torna alla Home

footer