Home Magazine Speciali Archivio' Redazione'
topcontenuti

 

ANTEPRIMA DI: PRO EVOLUTION SOCCER 2008

 

Sistema: Nintendo Wii
Target: 7+
Genere: Sportivo
Giocatori: 1/4
Produttore: Konami
Sviluppatore: KCET
Distributore: Halifax
Versione: Demo
Requisiti: /

Uscita:
EU: Inizio 2008
JAP: 2008
USA: 2008

 

 


Finalmente il grande calcio arriva su console Nintendo.

 


Il più grande avversario di Fifa si presenta davvero bene...

 


...Peccato che su Wii la modalità on line non sia stata ancora confermata...

 


Siamo curiosi di sapere come si gioca a suon di Wiimote! Speriamo che gli sviluppatori implementino i controlli al meglio!

ASPETTATIVA

3 STELLE SU 5!

 

Non esiste simulazione calcistica migliore di Pro Evolution Soccer, eppure questa Wii Edition, oltre che rallegrarci, ci spaventa un po'.

Nutriamo infatti qualche remora sia sul sistema di controllo basato sul Wiimote, sia sulla quasi certezza dell'assenza dell'on line...

Lo sport più bello del mondo nei campi del Wii…

 

Che Pro Evolution Soccer (da qui in avanti PES) abbia da sempre rappresentato il gotha per gli amanti più sfegatati di questo sport, è un dato di fatto. Perché è vero che la serie FIFA per tanti ha venduto molto di più della saga Konami, ma tutti gli appassionati che avevano il desiderio di cimentarsi con una simulazione vera e propria, hanno comunque sempre optato per un PES a caso (o Iss Pro, com’era nomato ai tempi della PlayStation). E questo non sorprende di certo. FIFA ha sempre offerto un calcio molto più arcade e spettacoloso, adatto anche a chi non facesse del calcio una ragione di vita e dunque adatto un po’ a chiunque. Invece, chi preferiva perdersi in mille tattiche e venire a contatto con un gameplay simulativo, che richiede parecchia dedizione ha sempre preferito la serie Konami. Però poi le cose cambiano e succede che PES è sempre più perfetto e soprattutto i giocatori sempre più bravi, tant’è che in questi ultimi anni le differenze di vendite tra FIFA e PES sono alquanto risibili, anzi. E’ capitato sovente il contrario.

Tuttavia, PES sta vivendo una fase stallo non semplicissima da gestire. Parliamoci chiaro, la formula che sta alla base di Pro Evolution Soccer è ormai da svecchiare, ma non tanto per la non bontà del suo canovaccio giocoso, ma perché proporre ogni anno quello che è fondamentalmente lo stesso gioco, alla lunga può anche far perdere l’appeal. Ogni PES è sempre immenso e spettacolare joypad alla mano, eppure un cambiamento di rotta è più che lecito. In particolar modo, Konami sta cercando di applicare questo concetto sostanzialmente posando la sua storica serie su due fondamenta: l’alta definizione e il gioco online.  Quest’ultima, applicata già dal quinto episodio in poi, sta trovando sempre più una sua dimensione. Dopo le insicurezze del quinto e del sesto episodio, giocare online con amici lontani è quanto mai divertente ed appagante, soprattutto in ambito Xbox 360 (su PS2 vige ancora qualche incertezza). Per quanto riguarda l’alta definizione, vi sono ancora delle remore, specie per ciò che concerne la versione PS3 che, a detta di chi la possiede, è ancora troppo poco next generation (o current generation, chiamatela come volete), tant’è che di recente c’è stato il “mea culpa” persino dello storico creatore della serie ammettendo di fatto che PES 2008 su PlayStation 3 era effettivamente migliorabile. Saranno contenti quelli che avranno sborsato quasi 70 euro sulla fiducia…

Discorso economico a parte, PES 2008 non ha ancora giocato tutte le sue cartucce, dato che è in procinto la release per Wii, la quale avverrà con ogni probabilità il prossimo Gennaio. Naturalmente Konami si è presa più tempo rispetto alle altre versione per consegnare agli utenti Wii un sistema di controllo particolare che possa sfruttare appieno le peculiarità di Nunchuk e Wii. La domanda è (perdonate la sua brutalità), era davvero necessario?

 

TUTTO IL CALCIO WIINUTO PER WIINUTO

Intendiamoci, da grande appassionate qual è il sottoscritto di Pro Evolution Soccer, sapere che la nuova versione arriverà anche su Wii è una gran bella notizia. La mia domanda alla fine dell’introduzione si riferisce in particolar modo alla necessità che hanno sentito gli sviluppatori di stravolgere l’intero gameplay per adattarlo alle peculiarità della console. Voglio dire, il genere calcistico è uno dei pochi che non ammette particolari stravolgimenti ed è per questo che, a sensazione, avrei preferito un titolo calcistico classicheggiante anche su Wii. In poche parole, un Pro Evolution Soccer 2008 e no un PES 2008 Wii Edition…

Ma comunque, questo è un piccolo sfogo di chi non vorrebbe veder mai cambiare un simile idillio calcistico su console, tuttavia non è certo detto che Nunchuk e Wiimote, i gemelli del gol, non possano vincere anche questa partita!

Naturalmente dal punto di vista delle opzioni e delle modalità di gioco, tutto il carrozzone delle versioni attualmente in vendita sarà trasferito anche su Wii e perlomeno questa è una bella notizia. Oltre alla quantità elevata di Tornei, Campionato e ovviamente ad una rinnovata Master League (da sempre il fulcro di PES), la novità di quest’anno è rappresentata dalla modalità sfide, nella quale sarà possibile affrontare delle partite (o spezzoni di esse) raggiungendo particolari obiettivi. Purtroppo, non si sa ancora ufficialmente se la versione Wii supporterà la WFC, anche se questo silenzio è abbastanza inquietante… insomma, nessuno in Konami vuole dare la brutta notizia agli adopter di Wii e questo l’abbiamo capito.

Come dicevamo anche prima, questa controparte per Wii cerca di differenziarsi dalle altre puntando in particolar maniera sul sistema di controllo. Ovviamente i tasti dei due controller verranno sfruttati in maniera completa, al fine di garantire la “solita” profondità di gioco che conosciamo tutti quanti e questa è sicuramente un ottima notizia. Tuttavia, i sensori di Nunchuk e Wiimote entrano in campo specificatamente in quattro occasione. Nel caso del dribbling, al giocatore sarà chiesto di direzionare Nunchuk e Wiimote nelle direzioni opposte e premere ripetutamente il tasto A. Tra le altre cose, premendo ripetutamente tale tasto per un certo numero di volte, potremo effettuare il dribbling continuato o meglio conosciuto come “doppio passo”. In secondo luogo, troviamo la cosiddetta Corsa Libera ed è un’implementazione completamente inedita per ciò che concerne la serie che però promette di essere adatta principalmente ai veri esperti. In soldoni, sarà possibile far correre un atleta e per un certo tratto in maniera del tutto autonoma, semplicemente puntando il giocatore preferito e impartendogli l’ordine di correre verso quella direzione, semplicemente agendo correttamente con il Wiimote. Interessante anche la gestione dei passaggi e filtranti lunghi; in pratica con il Wiimote si seleziona un giocatore e si preme B per passargli la palla. Stessa cosa per i cosiddetti Passaggi nello spazio, che serviranno più che altro a smuovere alcune zone del campo magari lasciate vuote lanciando appunto il pallone in quelle zone, sperando naturalmente che i nostri giocatori vi si tuffino in maniera efficace. Principalmente sono queste le quattro implementazioni particolari per le quali facevamo riferimento qualche riga fa, ma non si esauriscono certo qua. Per esempio, in attesa di battere un calcio piazzato qualsiasi sarà possibile spostare materialmente i nostri giocatori semplicemente puntandoli con il Wiimote oppure, qualora avessimo la necessità di far uscire il portiere, sarà sufficiente puntare il controller su di lui e tenere premuto A.

 

GRAN GOL O PALLA IN TRIBUNA?

Purtroppo non abbiamo ancora avuto la possibilità di mettere mano su questa versione per Wii, ma già qualche considerazione la possiamo anticipare. Sulla carta, quello che ogni appassionato di calcio potrà godere anche su Wii è un Pro Evolution Soccer a tutti gli effetti e già questo non è certo poco. Tuttavia, nessuno ci garantisce che queste implementazioni particolari di Nunchuk e Wiimote possano effettivamente integrarsi con un gameplay così collaudato e apparentemente “chiuso” e poi, detto francamente, l’eventuale (ma quasi certa) assenza dell’Online Gaming sarebbe ingiustificata, considerando che tutte le altre versioni (inclusa persino quella per DS) ce l’hanno annessa. E poi, anche tecnicamente parlando, PES 2008 lascia ancora qualche dubbio: di certo alcuni dettagli lasciano ammaliati (come la caratterizzazione degli stadi, che sono semplicemente splendidi), ma la caratterizzazione degli atleti e soprattutto quel “grigiore” dei verdi campi da gioco fanno ancora più PS2 che Xbox 360. In poche parole, c’è poca alta definizione.

Insomma, conosciamo bene la bontà di PES 2008 e sappiamo che è un altro grandissimo gioco. Tuttavia, la versione per Wii lascia trasparire alcuni interrogativi che troveranno le rispettive risposte (speriamo, ovviamente, tutte vinte) nella nostra recensione appena sarà possibile.

Autore: Alessio Dossena

Fai shopping con il Mario & Yoshi's friends -MAGAZINE-

Offerta valida solo per i nostri lettori: acquistando un titolo Wii da Multiplayer Shopping, riceverete in regalo un capolavoro sempreverde per GameCube!

Ampio assortimento: consulta il catalogo delle novità per Nintendo Wii!

Torna al Magazine - Torna alla Home

footer