Home Magazine Speciali Archivio' Redazione'
topcontenuti

ANTEPRIMA DI: DETECTIVE CONAN DS

 

Sistema: Nintendo DS
Target: 3+
Genere: Rompicapo
Giocatori: 1
Produttore: Bandai
Sviluppatore: Bandai
Distributore: N.A.
Versione: Demo
Requisiti: /

Uscita:
EU: N.A.
JAP: Primavera 07
USA: N.A.


Una serie di tavole fisse vi introduce nelle avventure.

 


Per risolvere i casi dovrete sottoporvi a giochi d'intelligenza.

 


Come in Brain Training, alla fine delle prove Conan valuterà la vostra abilità.

ASPETTATIVA

4 STELLE SU 5!

 

Bandai, già responsabile di due altri titoli della serie per Game Boy dal discreto successo, ci riprova ora col DS fondendo le classiche tematiche del manga Conan ai quiz e al concept di Brain Training. Per il risultato ci basterà attendere la versione Giapponese.

IL DS SI TINGE DI GIALLO…

 

Chi ama i videogiochi ama, in genere, tutto ciò che proviene dal Giappone, cartoni e fumetti in particolare, ecco perché sempre più spesso i game con protagonisti gli eroi di manga e anime riescono a riscuotere così tanto successo anche al di fuori dei confini del Paese del Sol Levante.

Dragon Ball, Lupin III (strano: in genere quando lo si nomina spunta Carlo…), Ranma ½, Hunter x Hunter, Naruto, Inuyasha, One Piece, Full Metal Alchimist e via discorrendo sono poi tutti fumetti diventati cartoni che sono stati trasmessi anche sulle emittenti europee più popolari, incluse le nostre, e ciò ha contribuito e non poco la diffusione degli eroi made in Japan persino presso chi ha sempre ignorato l’esistenza dei manga.

Il Detective Conan rientra tra questi. Il fumetto in poche edizioni è riuscito a diventare popolare in tutto il mondo e, come spesso accade, sulla scia del successo i cartoni animati non sono stati da meno collezionando diverse serie televisive, OAV ed episodi speciali ormai divenuti di culto.

Per chi non lo conoscesse, Conan è un abile detective che gira sempre in giacca blu e farfallino rosso. Poco più che un bambino (ma in realtà la sua storia nasconde ben altri segreti), riesce puntualmente a risolvere i casi più intricati consegnando i geni del crimine alla giustizia. Come Penny faceva con l’ispettore Gadget, anche Conan, però, dopo esser venuto a capo dell’ennesimo mistero deve dare il merito al detective Goro, questa volta un investigatore adulto e stagionato ma tutt’altro che acuto. Nessuno darebbe infatti credito a ciò che dice un bambino e perciò nelle sue vicende si alternano momenti di tensione, pathos e mistero ad altri più divertenti e spensierati in cui il lettore si diverte assistendo ai disastri combinati dal maldestro detective Goro. Questo, in poche parole, è il canovaccio che sta alla base del Detective Conan. La saga nasconde poi, come dicevamo poc’anzi, intrighi e cospirazioni di una famigerata organizzazione che darebbe la caccia al piccolo eroe ma questa, comunque, è un’altra storia…

 

LENTE D’INGRANDIMENTO A DUE SCHERMI!

Lo scorso Gennaio Bandai ha finalmente tolto il velo dal suo ultimo gioco su licenza che, guardacaso, pesca proprio a piene mani il materiale dalle vicende del Detective Conan.

 

"Dopo due episodi non proprio esaltanti apparsi sul Game Boy Advance, Conan e Bandai ci riprovano, questa volta puntando sul DS."

 

Detective Conan DS (titolo provvisorio) sarà un’avventura grafica strutturata a tavole fisse -disegnate dagli stessi artisti che lavorano al fumetto- che vi chiederà di risolvere tutta una serie di casi che poggiano le proprie basi su enigmi risolvibili, per lo più, facendo leva sulle specifiche del DS. Insomma, il gioco non si discosta molto da quanto visto in Another Code anche se, per certi versi, finisce più per assomigliare a Phoenix Wright visto che anche qui dovrete visitare la scena del crimine, reperire indizi, esaminare prove, interrogare i testimoni e via discorrendo…

 

BRAIN TRAINING DEL DOTTOR CONAN DOYLE.

Invece di creare un’avventura unica, però, Bandai ha preferito mettere assieme tanti piccoli casi che andranno risolti quotidianamente, armati di perseveranza e costanza. Poi, a seconda di quanto avrete impiegato per terminarli, delle strade prese durante la missione, del numero di indizi raccolti e dell’accuratezza impiegata, riceverete un giudizio che finirà su di una pagella vera e propria. In questo modo, proprio come accadeva in Brain Training, ogni giorno potrete allenare la vostra arguzia nella speranza che il vostro cervello diventi sempre più atletico e scattante.

Calcoli matematici, giochini di rapidità, prove in cui aguzzare la vista e altre in cui mettere la prova i vostri riflessi, saranno le chiavi per raggiungere la soluzione del mistero.

 

"il gioco non si discosta molto da quanto visto in Another Code anche se, per certi versi, finisce più per assomigliare ad un Phoenix Wright mischiato a Brain Training"

 

In questo modo, anziché propinare la solita avventura grafica, Bandai ha preferito rendere Detective Conan DS un bizzarro ed intrigante misto tra la miscellanea di Brain Training e lo spessore avvolgente di Another Code. Un progetto forse azzardato, che i fan più spassionati potrebbero anche non apprezzare, ma che merita di essere provato anche perché promette di sfruttare al massimo le peculiarità del doppioschermo Nintendo.

Detective Conan DS, comunque, non rimarrà un caso isolato: Marvelous Interactive (ai più nota per la serie di Harvest Moon), sta già infatti sviluppando un altro episodio molto simile a questo per il Wii.

Gli amanti del giallo non hanno proprio più scuse: affidarsi alle console Nintendo pare essere infatti l’unico modo per scoprire chi è l’assassino…

Autore: Carlo Terzano

Torna al Magazine - Torna alla Home

footer