Home Magazine Speciali Archivio' Redazione'
topcontenuti

RECENSIONE DI: WII SCACCHI

Sistema: Wii
Target: 3+
Genere: Rompicapo
Giocatori: 1/2

Wireless Single Card: /

Wi-Fi:
Produttore: Nintendo
Sviluppatore: Nintendo
Distributore: Nintendo
Versione: PAL
Requisiti: /
Uscita: Disponibile

 

Testo a schermo in buon italiano. I +3 del PEGI sono totalmente inappropriati, dato che difficilmente a quell'età un bimbo sa giocare a scacchi...


Arrivare al 3°lv è abbastanza semplice, superarlo, invece...


Per qualche strano motivo le partite on line con "sconosciuti" vanno finite in mezz'ora... Perché!?


Avremmo voluto qualche sforzo in più soprattutto in campo grafico.

 

TRAMA: /

+ /

- /

GRAFICA: 5,0

+ Funzionale

- Del tutto priva di poligoni.

SONORO: 6,2

+ La musica non distrae...

- ...Ma il tema è uno solo!

GIOCABILITà: 7,0

+ E' il gioco degli scacchi.

- Nessuna mode di contorno.

LONGEVITà: 6,0

+ 10 lv di difficoltà...

- ...E un on line poco curato.

GLOBALE: 6,0

In conclusione, 

Wii Scacchi è solo una scacchiera con le sue 32 pedine. Nulla di più, nulla di meno. Grafica scadente, del tutto privo di modalità di contorno e una modalità on line poco curata, sono sintomi di un titolo che non è stato curato quanto avrebbe meritato.

Gli scacchi! Chi non conosce le regole? Appassionati o meno, da oggi potrete godervi questo concentrato di strategia e astuzia senza dover riordinare gli odiosi pezzi ogni volta…ma attenzione, le crisi isteriche da ripetuta sconfitta sono tali e quali a quelle del gioco reale!

 

Ultimamente va di moda tra le Software House produrre titoli di scarso rilievo e/o longevità, che si piazzano però nella fascia low cost. Non potendo essere da meno, la stessa casa di Kyoto vanta qualche ttolo di produzione interna che si inserisce in questa fascia, che viene dalla Nintendo denominata “Touch Generation”, ma mantiene degli standard di qualità dei giochi piuttosto alti nonostante il prezzo ridotto.

Wii Scacchi è tra questi e, nonostante si tratti di una pura e semplice conversione videoludica dell’antico gioco, riesce comunque a farsi valere per quei 30 euro a cui viene venduto.

 

I VANTAGGI DELL’ELETTRONICA

Perché spendere altri soldi quando il 90% delle famiglie ha di solito una scacchiera che prende polvere in salotto o dentro qualche cassetto dimenticato? Per la verità un paio di motivi ci sono e sono tutt’altro che trascurabili, soprattutto per chi ama davvero gli scacchi.

Primo fra tutti la disponibilità di un avversario è sempre necessaria e Wii Scacchi offre ben 10 diversi livelli di difficoltà, gestiti da nientemeno che dal Loop Express, la IA premiata con il terzo posto nel World Computer Chess Championship 2007 di Amsterdam…in poche parole anche i più esperti giocatori troveranno pane per i loro denti.

 

 "il 90% delle famiglie ha di solito una scacchiera che prende polvere in salotto o dentro qualche cassetto dimenticato!"

 

Se poi per caso vi stancaste di avere a che fare con un avversario “sintetico”, il gioco dispone anche della modalità on-line tramite Wi-Fi Connection, il che vi permetterà di affrontare avversari da ogni angolo del globo in qualunque momento lo vogliate.

Dulcis in fundo, se siete pigri e vi tormenta l’idea di dover riposizionare tutte le pedine alla fine di ogni partita, il gioco provvederà ovviamente per voi; per alcuni questo è un dettaglio da poco, ma per altri no.

 

LO STRETTO NECESSARIO

La struttura del gioco è piuttosto semplice; oltre alla selezione per la modalità online, le statistiche di gioco (divise in vittorie, sconfitte e patte per ogni livello di difficoltà) e le opzioni c’è la classica selezione per la partita contro la CPU.

 

"Se poi per caso vi stancaste di avere a che fare con un avversario “sintetico”, il gioco dispone anche della modalità on-line tramite Wi-Fi Connection, il che vi permetterà di affrontare avversari da ogni angolo del globo in qualunque momento lo vogliate."

 

In questa modalità potrete impostare il livello di difficoltà della IA e il colore che preferite utilizzare (ricordate che i bianchi iniziano sempre per primi). Fatto siò apparirà la scacchiera con tutte le relative pedine e potrete iniziare a fare le vostre mosse. Nel caso in cui siate davvero alle prime armi non disperate: nel momento in cui il cursore passa su una pedina, vengono evidenziate le mosse consentite.

 

IN PARTITA

Il campo da gioco è davvero ben pensato e capace di rendere anche la partita più infiammata, un’esperienza piacevole e godibile. Sulla scacchiera le sorti della partita sono dominate da un cursore che avrete il compito di muovere a dritta e a manca tramite D-pad; forse alcuni avrebbero preferito usare il puntatore del Wiimote, ma a pensarci bene questa soluzione si rivela molto più comoda e semplice da usare. Una volta selezionata la pedina che volete muovere vi saranno evidenziati gli spazi che essa ha la possibilità di raggiungere in quel turno e se per caso sbagliate non preoccupatevi, premendo il tasto B potrete accedere a una serie di opzioni che includono l’annullamento dell’ultima mossa.

 

"Graficamente Wii Scacchi è messo davvero male. Un ipotetico DS Scacchi, infatti, potrebbe comodamente raggiungere gli stessi risultati.

Ci chiediamo come mai scacchiera e pedine non siano stati realizzati con solidi poligoni..."

 

L’unica cosa davvero contestabile sotto questo punto di vista è la mancanza di un nome di identificazione per ogni pedina. La scacchiera risulta infatti un po’ piccola se il giocatore siede a una distanza considerevole dal televisore e un riquadro con indicata bella in grande la classe di appartenenza della pedina non avrebbe scomodato affatto. Da notare invece la presenza di un timer che a fine partita vi indicherà il tempo complessivo passato a rimuginare sulle mosse da effettuare..ciò rende tutto così professionale!

 

LE OPZIONI E L’ONLINE

Nonostante l’entità del gioco, Wii Scacchi dispone di qualche opzione sia per le partite rapide, sia per l’on-line. Nel caso della partita contro la CPU è possibile cambiare alcuni parametri come la visibilità o meno delle mosse consentite o il set di pedine/scacchiera che si preferisce (ci sono anche scacchiere a tema, come per esempio quella inspirata al pallone o quella dell’antico egitto). Se all’inizio queste scacchiere vi sembreranno poche non disperate, se ne sbloccano altre battendo la CPU a vari livelli di difficoltà. Vi è inoltre la possibilità di salvare le vostre partite nel caso voleste rivederle successivamente; vi sarà chiesto di inserirle in uno dei 20 spazi di memoria a disposizione alla fine di ogni partita.

Per ciò che riguarda l’on-line sono disponibili i soliti “filtri” di ricerca che permettono di scegliere se cercare un avversario al nostro livello o meno e le tipologie di vittoria consentite.

Del tutto inspiegabile, invece, l'obbligo di dover concludere la propria partita entro 30 minuti se si sta giocando con uno sconosciuto (del quale cioè si sia sprovvisti del codice amico).

 

IN CONCLUSIONE

Non è necessario che siate giocatori incalliti, Wii Scacchi è un gioco apprezzabile da chiunque voglia farsi una partita ogni tanto, magari con il proprio fratello o la propria sorellina (o, in assenza di parenti compiacenti, tramite WFC). Non va esattamente visto come un videogioco, in quanto è prevalentemente indirizzato ad una platea di non giocatori che lo godrà soprattutto come sporadico passatempo, come quello che, alla fine, è: una scacchiera e le sue 32 pedine dentro un disco.

Certo, avremmo preferito una grafica più curata (anche e solo la presenza di personaggi 3D) o qualche modalità un po’ diversa, ma globalmente Wii Scacchi non delude e questo è ciò che conta…

 

 

Autore: Marco Rotini

Fai shopping con il Mario & Yoshi's friends -MAGAZINE-

Vuoi utilizzare questo spazio pubblicitario?

Scrivi una mail a carloscafe@libero.it con oggetto: banner pubblicità!

Torna al Magazine - Torna alla Home

footer