Home Magazine Speciali Archivio' Redazione'
topcontenuti

 

ANTEPRIMA DI: MEDAL OF HONOR HEROES 2

 

Sistema: Nintendo Wii
Target: 17+
Genere: Sparattutto
Giocatori: 1/32
Produttore: Team Fusion
Sviluppatore: EA
Distributore: EA
Versione: USA
Requisiti: /

Uscita:
EU: 1 Febbraio
JAP: N.A.
USA: Disponibile

 

 


Medal of Honor Heroes 2 presenta, oltre al gioco classico, anche una modalità su rotaia che ricorda gli sparattutto per coin op.

 


Graficamente siamo molto vicini alla versione per PSP...


Se non fosse per l'on line a 32 giocatori, Heroes 2 non sarebbe certo un titolo meritevole d'acquisto.


Molti scenari risultano eccessivamente poveri di particolari.

ASPETTATIVA

3 STELLE SU 5!

 

Medal of Honor Heroes 2 ha un solo pregio: contiene una soddisfacente modalità multiplayer on line a 32 giocatori. Dunque compratelo solo per sfruttare questa possibilità...

La guerra infinita.

Le produzioni a tema bellico hanno preso ormai il sopravvento sulle altre ambientazioni degli fps, andando a ricoprire una vasta gamma di console e dando vita a vere e proprie serie fisse come Call of Duty e Medal Of Honor.

Quest’ultimo in particolare ha raggiunto di recente la casalinga di Nintendo con la serie Heroes, giunta al suo secondo capitolo.

Per l’occasione i ragazzi del Team Fusion hanno deciso di accontentare un po’ tutti i giocatori inserendo in questo capitolo tre modalità differenti: la classica modalità storia nella quale dovremo avanzare tra le fila nemica a colpi di fucile e granate, la più semplice arcade, nella quale saremo alle prese con gli stessi scenari della prima, ma i movimenti avverranno su binari, e una versione online che supporterà fino a 32 giocatori.

La collocazione temporale è nei primi anni 40, con conseguenti armi e dotazioni del periodo, particolare che sarà fondamentale in alcune parti delle varie campagne in singolo.

 

Un Wiiremote multifunzione

Le caratteristiche del controller del Wii verranno sfruttate in varie maniere, alcune classiche e altre alquanto originali.

Per i controlli tradizionali vedremo il movimento adibito al Nunchuck, mentre col telecomando potremo mirare e cambiare lo sguardo , fare fuoco e cambiare le armi scegliendo fra quelle della nostra nazione o raccogliendo quelle nemiche, piazzare bombe e azionare metal detector.

Per quanto riguarda gli utilizzi “insoliti” ci ritroveremo a dover posizionare il Wiiremote sopra la nostra spalla per utilizzarlo come bazooka, oppure a ruotarlo come se fosse una manopola di una radio per poter intercettare le comunicazioni nemiche  che verranno riprodotte dallo speaker.

Per poter adattare il gioco alle preferenze del giocatore è stato inserito un sistema per modificare la sensibilità del puntatore che tramite la suddivisione dello schermo in 5 aree permette di avere la migliore precisione desiderata.

Per quanto riguarda la modalità arcade, in essa ci ritroveremo a combattere negli stessi scenari delle campagne, però questa volta sarà la CPU a gestire i movimenti del personaggio, lasciando al giocatore il compito di aprire il fuoco e ricaricare le armi, proprio come accade negli sparatutto su binari.

Per chi volesse avere un pizzico di immersione in più sarà felice di sapere che è previsto l’utilizzo della WiiZapper in questa modalità.

L’ultima è più gustosa novità è l’introduzione dell’online, che permetterà fino a 32 giocatori di potersi scontrare in rete in modo da dimostrare chi è veramente il più forte grazie alla possibilità di memorizzare le proprie statistiche.

Le mappe selezionabili saranno dei riadattamenti delle campagne visitabili nelle modalità Team Deathmatch, Capture the Flag e Infiltration.

 

“Per chi volesse avere un pizzico di immersione in più sarà felice di sapere che è previsto l’utilizzo della WiiZapper in questa modalità.”

 

Dispiace un po’ per la mancanza della chat vocale, pecca però comprensibile visto che il Wii è sprovvisto di qualsiasi periferica per percepire la voce.

La funzione di comunicazione sarà relegata a dei messaggi prescritti, ma che verranno utilizzati ben poco considerando che per selezionarli sarà necessario premere il tasto 1, operazione alquanto scomoda durante uno scontro online.

 

Gli eroi in bella vista

Se dal punto di vista della giocabilità, Medal of Honor Heroes 2 promette bene, non si può dire lo stesso con assoluta certezza del reparto tecnico.

Sebbene gli sviluppatori abbiano garantito un framerate stabile sui 60fps, la qualità dei dettagli fa rimpiangere una fluidità ottima a discapito di texture scialbe e poco definite.

Inoltre qualche poligono in più non sarebbe dispiaciuto, almeno quelli necessari per convivere che non si tratti di qualcosa di più di una conversione dalla versione PSP.

 

“Se dal punto di vista della giocabilità, Medal of Honor Heroes 2 promette bene, non si può dire lo stesso con assoluta certezza del reparto tecnico.

Sebbene gli sviluppatori abbiano garantito un framerate stabile sui 60fps, la qualità dei dettagli fa rimpiangere una fluidità ottima a discapito di texture scialbe e poco definite.”

 

 

Anche per l’online non sono previsti rallentamenti salvo poi imprevedibili problemi di lag, tutt’altro che impensabili con 32 giocatori connessi.

Autore: Luigigiuseppe Prosperi

Fai shopping con il Mario & Yoshi's friends -MAGAZINE-

Vuoi utilizzare questo spazio pubblicitario?

Scrivi una mail a carloscafe@libero.it con oggetto: banner pubblicità!

Torna al Magazine - Torna alla Home

footer