Home Magazine Speciali Archivio' Redazione'
topcontenuti

RECENSIONE DI: LEGO STAR WARS - LA SAGA COMPLETA

Sistema: Wii
Target: 7+
Genere: Avventura
Giocatori: 1/2

Wireless Single Card: /

Wi-Fi: No
Produttore: Activision
Sviluppatore: LucasArts
Distributore: Activision
Versione: PAL
Requisiti: /
Uscita: Disponibile

 

Testo a schermo in buon italiano.


La simpatia dei personaggi Lego unita alla solida trama di Star Wars rende il prodotto Activision una vera chicca per tutti gli appassionati del film!

 


L'intero gioco permette di guidare sempre due personaggi, ma in alcuni frangenti vi capiterà anche di scortare diversi PNG.

 


Le parti salienti dei sei film sono riprodotte con dovizia di particolari, incluso il drammatico momento in cui Yoda sente che i Jedi vengono sterminati uno ad uno dal potere oscuro della forza.

 

 

 


Lego Star Wars era un buon prodotto su GameCube ma già ora inizia a sentire il peso degli anni sulle spalle...

 

TRAMA: 8,2

+ La saga è completa e la storia è zeppa di filmati molto divertenti.

- /

GRAFICA: 6,4

+ Filmati in GC sublimi.

- Ma il gioco ha colori smorti e pochi dettagli.

SONORO: 7,8

+ I mitici brani della serie...

- Effetti FX migliorabili.

GIOCABILITà: 6,5

+ Discreto mix d'azione da affrontare con 1 amico.

-  Ripetitivo e Wiimote poco sfruttato.

LONGEVITà: 7,0

+ Avventura lunga...

- ...Ma chi l'ha giocata su GameCube non troverà nuovi spunti.

GLOBALE: 7,2

In conclusione, 

Lego Star Wars La Sga Completa è sicuramente un titolo divertente che oggi, però, mostra qua e là qualche ruga di troppo, specie nel comparto tecnico, del tutto inadeguato alle potenzialità del Wii.

Rimane comunque un gioco molto godibilissimo per tutti gli affezionati della saga e per coloro che sono alla ricerca di un adventure simpatico da condividere magari con un amico.

La Forza scorre nel Wiimote…

 

Un paio d’anni fa apparve su praticamente tutte le console un titolo davvero molto particolare, che univa la trentennale saga fantascientifica di Star Wars alla “costruttiva” (in tutti i sensi) bellezza dei mattoncini Lego. Due mondo apparentemente così diversi, eppure uniti dalla fantasia di Lucas Arts che ha deciso di puntare sui mattoni colorati per sviluppare l’ennesimo videogioco che rappresentasse l’universo delle Guerre Stellari.

Nel corso di questi anni, Lucas Arts ha sviluppato molti titoli dedicati a Star Wars, eppure nessuno di questi si è mai particolarmente distinto. Più di due anni orsono, gli sviluppatori americani hanno deciso di modificare un po’ lo schema videoludico di base e proporre qualcosa di completamente inedito e, ovviamente, particolare, sviluppando appunto un videogioco che unisse in un solo corpo Star Wars e mattoncini Lego. Seppur Lego Star Wars e il suo sequel arrivato un anno dopo non fossero due capolavori, la loro simpatia e le tantissime citazioni parodistiche inerenti alle Guerre Stellari, ne fecero due titoli imperdibili per gli appassionati della celebre saga cinematografica. Vedere dei pupazzetti colorati e montati a mo’ di Luke Skywalker era un qualcosa di spassoso, così come tutto il restante universo di Star Wars, interamente costruito dai famosi mattoncini di origine danese.

Anche per Lego Star Wars è dunque giunto il momento di debuttare nella new generation, con un episodio che sviluppato contemporaneamente per PS3, Xbox 360 e Wii. Naturalmente la nostra attenzione si è concentrata su quest’ultima e vediamo come si combatte la guerra stellare su Wii… Sperando che il campo di battaglia non si smonti!

 

“LUKE, NON PERDERE LA TESTA…”

Esattamente come nei prequel, il gioco si apre nella taverna di Mos Eisley dalla quale si può decidere di selezionare “La Minaccia Fantasma”, ma col passare dell’avventura si sbloccheranno man mano anche gli altri cinque episodi. Sì, perché in questo gioco è possibile riaffrontare la storia di tutti gli episodi di Star Wars; un elemento certamente non di poco conto per tutti gli aficionados. Una volta fatto ciò, comincia l’avventura vera e propria, fatta di tantissime scenette gustose tra i vari personaggi “legosi”, che portano avanti le vicende di Luke e compagni con una credibilità quasi adorabile, senza naturalmente prendersi troppo sul serio. E, a conti fatti, è senza dubbio questo uno dei punti cardine di questa saga videoludica, merito anche dell’ottima caratterizzazione dei filmati e soprattutto dei dialoghi ottimamente doppiati ed interamente nella lingua nostrana. Da un punto di vista meramente narrativo insomma, Lego Star Wars: La Saga completa funziona al 100%, a patto di essere fan di Star Wars, ovviamente. Tutti gli altri potrebbero sbadigliare per tutta la durata dell’avventura.

 

GIOCARE NELLO SPAZIO CON I LEGO

Come gameplay in sé, i primi due episodi di Lego Star Wars non erano poi indimenticabili e anche questo sequel conferma in toto questo trend. Intendiamoci, tutto sommato come sistema di gioco non è male, si tratta di una classica avventura che alterna azione a momenti nei quali è necessario spremere le meningi. Una volta cominciata l’avventura si prende possesso di un personaggio, mentre l’altro può essere controllato da un altro giocatore. In certi casi poi sarà necessario prendere il controllo anche di particolari robot, i quali sbloccheranno determinati meccanismo o ci sbarreranno certi cancelli. Abbattendo i nemici che man mano cercheranno di bloccare il nostro cammino o anche distruggendo gli elementi fisici dello schermo, raccoglieremo alcune viti che ci serviranno poi per acquistare oggetti o nuovi poteri Jedi o, perché no, modificare anche l’aspetto dei nostri Lego-Jedi, andando a poter modificare qualunque parte del corpo.

Poco fa, ho giustamente detto di come La Saga Completa sia un ideale connubio tra azione ed avventura. Il punto è che né una, né l’altra eccellano in maniera brillante. L’azione c’è, eppure sconfiggere i nemici può divenire col tempo noioso, allorché abbatterli è molto semplice e, a conti fatti, poco stimolante. L’avventura invece, resa un po’ pepata dagli spassosi dialoghi tra i vari personaggi, è poca cosa, soprattutto per la presenza di enigmi ben poco consistente per mettere in difficoltà i giocatori più smaliziati. Insomma, la struttura di gioco non è male e tutto sommato non presenta particolari difetti, ma la sua semplicità di fondo lo rende un titolo particolarmente adatto ai più giovincelli o chi è alle prime armi con il mondo videoludico.

 

E LA FORZA DEL WII?

Come accennato all’inizio di questa recensione, Lego Star Wars: La Saga Completa è stato sviluppato anche per le altre due console di nuova generazione, ovvero PS3 e Xbox 360 e dunque, come spesso facciamo per i titoli multiconsole, facciamo qualche paragone con anche le altre due versioni di gioco sviluppate.

Sarò forse brutale, ma codesta Wii Edition del Wii ha ben poco. Dispiace dirlo, perché la console Nintendo offre tantissime opportunità per sviluppare un grande gioco, sia tecniche che soprattutto ludiche, eppure Lucas Arts non ne ha approfittato. Partiamo già dal comparto tecnico. Rispetto alla versione GC, le migliorie non esistono e considerando che abbiamo a che fare con una console superiore al Cubo, ciò non è bene, specie se notiamo che comunque questo comparto grafico non faceva gridare al miracolo manco su GameCube. Sono infatti troppo pochi i dettagli per ammettere che l’hardware del Wii sia stato sfruttato a dovere. Ma comunque, consola un po’ il fatto che la situazione non migliora manco sulle altre due console, ma questa non dev’essere una scusante. Al contrario, i filmati sono realizzati con gusto, anche tecnicamente parlando: fluidi e ben dettagliati. 

Purtroppo, anche Nunchuk e Wiimote vengono poco sfruttati. In pratica, l’unica azione degna di nota, ovvero il fatto di poter maneggiare la spada laser muovendo il Wiimote, è mal implementata, dato che la reazione al comando è spesso tardiva, preferendo al movimento la semplice pressione del tasto B. Lego Star Wars è un titolo che insomma che si può affrontare benissimo anche con il Classic Controller e anche questo non è bene. Ma non è ancora finita qua: come mai le versione per PS3 e 360 possiedono una modalità online e invece quella sviluppata per Wii è misteriosamente scomparsa? Bella domanda, per la quale i tizi di Lucas Arts hanno la risposta ma che purtroppo sanno soltanto loro.

 

"Purtroppo Nunchuk e Wiimote vengono poco sfruttati. In pratica, l’unica azione degna di nota, ovvero il fatto di poter maneggiare la spada laser muovendo il Wiimote, è mal implementata, dato che la reazione al comando è spesso tardiva, preferendo al movimento la semplice pressione del tasto B."

 

In buona sostanza, questa Wii Edition ha perso qualcosa rispetto alle altre due, dimostrandosi inferiori sotto alcuni punti di vista. Inoltre, le caratteristiche peculiari del Wii non sono state sfruttate e quando si ha a che fare con una console di questo tipo, è quasi un delitto.

 

TUTTA LA FORZA DELLA SAGA NEL WII!

Insomma, dopo qualche ora passata in compagnia di Lego Star Wars: La Saga Completa, l’impressione globale non è positivissima. E’ certamente un prodotto con tante qualità, su tutte l’ironia delle vicende narrate e la bellezza dei suoi dialoghi.

 

"Come mai le versione per PS3 e 360 possiedono una modalità online e invece quella sviluppata per Wii è misteriosamente scomparsa?"

 

E poi, poter modificare a proprio piacimento le caratteristiche fisiche degli Jedi è spassoso, così come giocare in 2 contemporaneamente può risultare interessante, perlomeno nelle prime ore di gioco. Tuttavia, un comparto tecnico decisamente non all’altezza della situazione, un gameplay un po’ monotono e la misteriosa scomparsa della modalità Online (si sarà forse persa tra le stelle?) sono difetti che inevitabilmente pesano sul giudizio globale, che comunque si eleva ben sopra le sufficienza, merito soprattutto dell’innata simpatia dei Lego che, travestiti da Jedi, se le suonano di santa ragione nei meandri dello spazio… E’, a conti fatti, un gioco consigliato soltanto agli appassionati di Star Wars o ai giocatori in erba.

 

 

Autore: Alessio Dossena

Fai shopping con il Mario & Yoshi's friends -MAGAZINE-

Vuoi utilizzare questo spazio pubblicitario?

Scrivi una mail a carloscafe@libero.it con oggetto: banner pubblicità!

Torna al Magazine - Torna alla Home

footer