Home Magazine Speciali Archivio' Redazione'
topcontenuti

 

ANTEPRIMA DI: PIRATI DEI CARAIBI - ALLA FINE DEL MONDO

 

Sistema: Nintendo Wii
Target: 3+
Genere: Avventura
Giocatori: 1/2
Produttore: Eurocom
Sviluppatore: Disney Int.
Distributore: Disney Int.
Versione: PAL
Requisiti: /

Uscita:
EU: Disponibile
JAP: Imminente
USA: Disponibile


Nonostante manchi ancora l'arrembaggio alla grafica d'ultima generazione, i volti dei protagonisti sono comunque perfettamente riconoscibili.

 


Ovviamente le scene più spettacolari della pellicola rivivono per la seconda volta nel gioco.

 


Diversi scenari danno un'insperata idea di libertà d'azione, ma è solo un inganno...

ASPETTATIVA

2 STELLE SU 5!

 

I Pirati dei Caraibi - Alla fine del mondo - continua la spiacevole tradizione secondo la quale i giochi su licenza non riescono quasi mai ad affermarsi tra le migliori produzioni.

A parte qualche bella idea, infatti, i difetti che affollano il motore grafico, la scarsa difficoltà e la ripetitività di un gameplay ridotto all'osso ne fanno un gioco poco più che discreto e senza troppe pretese.

LA SIMPATICA CIURMA DI BONARI PIRATI DELL DISNEY STA PER TORNARE CON UN TITOLO CHE FARà RONZARE I VOSTRI WIIMOTE…

 

Qualche anno fa, arrivò nelle sale cinematografiche un film Disney a base di pirati e battaglie marine intitolato “I Pirati dei Caraibi: la Maledizione Della Prima Luna”.

Ovviamente, come oramai accade da parecchio tempo, per ogni nuovo film che approda nelle sale ne viene realizzato il gioco ufficiale.

Ne uscì fuori un GDR, dai risultati discreti, seguito qualche tempo dopo da una action per portatili, che basava la propria trama sugli eventi del secondo episodio dell’allegra ciurma della “Maledizione del forziere fantasma”.

Come avrete notato, le console casalinghe non sono state raggiunte dal secondo capitolo e per rimediare i ragazzi della Disney Interactive hanno pensato di inserire in un unico disco le vicende del secondo e del terzo film.

Per questo motivo, la nostra avventura nel gioco “I Pirati Dei Caraibi: Alla fine del Mondo” inizierà ripercorrendo le vicende del secondo episodio e si concluderà con la fine già vista nell’ultimo film.

 

ALL’ARREBAGGIO DEL WII!

Durante tutto il gioco si alterneranno sessioni in cui utilizzare un solo personaggio fra i tre disponibili, Elizabeth, Will e Jack, e altre in cui mettere a segno la collaborazione fra i tre protagonisti sarà necessaria per superare il livello.

In entrambi i casi, ci ritroveremo ad esplorare le varie città viste nel film come Singapore e Port Royal, allo scopo di esplorarne vie e viuzze per ottenere tutti i bonus presenti come carte da gioco modificate per barare, armi speciali e nuove mosse.

Nonostante l’apparente libertà, il titolo in questione risulta più lineare di quello che sembri.

Infatti, basterà qualche minuto per scovare il percorso giusto ed arrivare al boss di turno e sconfiggerlo con la giusta strategia, routine che ci terrà impegnati per le 8 ore totali di gioco.

Per gestire i vari movimenti del nostro personaggio dovremo utilizzare il Nunchuk e il Telecomando, ai quali corrispondo rispettivamente gli spostamenti e gli attacchi.

Infatti, agitando il Wiimote, sferreremo un colpo di spada, o in alternativa potremo tirare un pugno al nemico o, ancora, afferrarlo.

 

“Durante tutto il gioco si alterneranno sessioni in cui utilizzare un solo personaggio fra i tre disponibili, Elizabeth, Will e Jack, e altre in cui mettere a segno la collaborazione fra i tre protagonisti.”

 

Potremo inoltre aiutarci utilizzando gli oggetti presenti nel livello come le sedie o le bottiglie, oppure facendo precipitare gli avversari da un ponte o in un dirupo.

Nel caso ci trovassimo scoperti e il pirata di turno decidesse di attaccarci potremo comunque cercare di evitare il suo colpo, premendo al momento giusto uno dei tasti e lanciare così un contrattacco.

 

“anche se le carte per un buono gioco ci sono tutte, alla fine l’impossibilità di andare oltre le solite strade e la scarsa longevità, riducono di molto la qualità del titolo.”

 

Oltre ai combattimenti all’arma bianca e gli scontri corpo a corpo, potremo anche utilizzare magie ed attacchi speciali, dopo aver riempito prima l’apposita barra.

Quest’ultimi particolarmente utili nelle battaglie contro i boss, alcuni dei quali terranno impegnati anche contemporaneamente, tutti e tre i nostri personaggi, come nello scontro contro il Kraken, durante il quale vedremo Will intento a caricare i cannoni, Elizabeth alle prese con i nemici sul ponte e Jack impegnato a preparare la trappola per il polipone.

Interessante anche la presenza di alcuni livelli alternativi nei quali, per esempio, saremo chiamati a condurre un vascello o a scontrarci contro altre navi.

 

Non è tutt’oro quel che luccica

Purtroppo, anche se le carte per un buono gioco ci sono tutte, alla fine l’impossibilità di andare oltre le solite strade e la scarsa longevità, riducono di molto la qualità del titolo.

I paesaggi caraibici, anziché essere presi d’assalto dai nemici di Sparrow, sono invece crocevia dei vari bug presenti, come la compenetrazione, i muri invisibili e il bad clipping, difetti che vanno a sminuire le egregie animazioni a cui i programmatori hanno dato molta attenzione .

Un occhio di riguardo, invece, è da dare al comparto audio, che stupisce in positivo grazie all’ottimo lavoro di doppiaggio e alla colonna sonora prelevata direttamente dal film.

Autore: Luigigiuseppe Prosperi

Torna al Magazine - Torna alla Home

footer