Home Magazine Speciali Archivio' Redazione'
topcontenuti

 

ANTEPRIMA DI: TRAUMA CENTER UNDER THE KNIFE 2

 

Sistema: Nintendo Wii
Target: 12+
Genere: Simulazione
Giocatori: 1
Produttore: Atlus
Sviluppatore: Atlus
Distributore: Nintendo
Versione: Demo
Requisiti: /

Uscita:
EU: N.A.
JAP: Fine Giugno
USA: 1 Luglio 08

 

 


Il dottor Derek Stiles ha conservato, per la fortuna dei suoi pazienti, il "tocco magico".

 

 


Misteriosi e bizzarri figuri varcheranno la soglia dell'ufficio del dottore: meno folli di quelli di Ace Attorney, ma pur sempre molto caratteristici.

 


Concettualmente non ci discostiamo troppo dal prequel, in compenso è cambiata la veste grafica, molto più simile alla versione per Wii.

 


Ancora una volta un accurato briefing vi introdurrà nella missione.

ASPETTATIVA

4 STELLE SU 5!

 

Trauma Center Under The Knife 2 difficilmente potrà fallire il proprio obiettivo: è sufficiente infatti aver mantenuto il gameplay originario per consacrare il mito. Speriamo che il touch screen sia solo più sensibile di quanto non fosse nel prequel.

Quando una malattia è “recidiva”…

 

L’avvento del Nintendo DS, ha permesso all’industria videoludica di godere di notevoli miglioramenti: se difatti la nascita di nuovi generi fino a quel momento era stato vanto per pochi, grazie alla nuova interfaccia tattile le possibilità di stupire il pubblico con nuove tipologie di gioco è divenuta un’impresa più comune.

Con l’avvento dell’ultimo portatile Nintendo hanno visto la luce progetti che prima non avrebbero potuto esistere: uno di questi è certamente Trauma Center.

Difficilmente infatti potremmo immaginare il gioco gestito con un pad “classico” e ancor più difficilmente crediamo che qualcuno ne sarebbe stato coinvolto senza il diretto contatto che si può avere solo con il touch screen.

Il primo Under the Knife ha avuto giustamente un grande successo ed il seguito non si è dunque fatto attendere, specie ora che la saga è sbarcata anche su Wii.

Seppure Atlus in un primo momento avesse dichiarato di chiudere per sempre le porte della sala operatoria, l’ottimo riscontro in termine di pubblico e critica deve aver smosso profondamente le acque.

Quest’estate, quindi, si torna a vestire il camice con un nuovo scoppiettante capitolo della saga Trauma Center.

 

Dottore dei miei stivali

Le informazioni rilasciate da Atlus per questo suo nuovo progetto sono ancora scarse e siamo sicuri che la software house si terrà le cartucce migliori per gli eventi estivi.

Seguendo il motto “squadra che vince non si cambia” però si può subito capire che la struttura di gioco è rimasta invariata e si è giustamente preferito concentrarsi su piccoli miglioramenti più che su grandi e spesso pericolose rivoluzioni.

Il protagonista sarà ancora una volta Derek Stiles, ormai affermato medico di quasi 30 anni dotato di un grande talento “magico”, affiancato come sempre dall’infermiera di fiducia Angie Thompson, bionda ed emotiva come nei capitoli precedenti, uniti per sconfiggere e scoprire i misteri irrisolti del temuto virus Guilt.

Saranno ovviamente presenti varie figure principali ben caratterizzate; al momento ne sono state annunciate 12, ma i visi di gran parte di essi rimangono nell’ombra poiché certamente saranno elementi chiave nella trama.

 

UNA MANO DA ESCULAPIO

Gli oggetti del mestiere al momento confermati sono i “classici” da sala operatoria come: laser, pompa per il drenaggio, gel antibiotico, pinza, ago, filo e ovviamente bisturi e siringhe. Ancora non è sicuro se tornerà il defibrillatore visto nell’edizione Wii.

 

"Le informazioni rilasciate da Atlus per questo suo nuovo progetto sono ancora scarse e siamo sicuri che la software house si terrà le cartucce migliori per gli eventi estivi."

 

L’azione in sala operatoria sarà completamente gestita dallo schermo inferiore, con ai lati i vari strumenti, mentre nella parte superiore verrà visualizzato in tempo reale il battito cardiaco del paziente, che in ogni momento ci rivelerà se l’operazione sta andando a buon fine, rimanendo stabile, o se stiamo combinando troppi errori, divenendo debole.

Sullo schermo superiore troveremo tutti i dati utili, come il punteggio,il tempo mancante e il numero di passaggi che ci mancano per il completamento della missione.

 

"Il protagonista sarà ancora una volta Derek Stiles, ormai affermato medico di quasi 30 anni dotato di un grande talento “magico”, affiancato come sempre dall’infermiera di fiducia Angie Thompson, bionda ed emotiva come nei capitoli precedenti!"

 

Ovviamente saremo accompagnati costantemente dai consigli della nostra dolce assistente.

In ogni momento infine potremo appellarci al “Healing touch”, qui tradotto con “Dono di Esculapio”, così da rallentare lo scorrere del tempo e sistemare le sorti di un intervento apparentemente andato male.

 

MEDICI DI SECONDA GENERAZIONE

Quello che più colpisce è invece il comparto visivo: abbandonato il crudo realismo visto nel primo capitolo, lo stile si avvicina a quanto visto su Wii, con linee forti e decise che disegnano i vari organi dai colori molto accesi.

Questo cambio artistico certamente farà storcere il naso a coloro che hanno apprezzato il prequel, ma siamo sicuri che avvicinerà il gioco anche a tutti coloro che lo hanno ritenuto troppo crudo.

Il comparto audio invece non sembra distaccarsi dal classico della serie mentre il livello di difficoltà assai ostico è stato notevolmente abbassato così da poter sapere il proseguo della storia senza troppi intoppi.

Siamo sicuri che questo Trauma Center Under the Knife 2 difficilmente potrà fallire: figlio di una serie di prodotti da sempre curati, Atlus non ha snaturato il concept originale, preoccupandosi invece di espanderlo e di migliorarlo.

 

"Quello che più colpisce è invece il comparto visivo: abbandonato il crudo realismo visto nel primo capitolo, lo stile si avvicina a quanto visto su Wii, con linee forti e decise che disegnano i vari organi dai colori molto accesi."

 

La data d’uscita è fissata per 1°luglio in America: sperando di non dover aspettare mesi e mesi per la conversione europea come avvenuto per Second Opinion, ci aspettiamo di vederlo per Novembre il gioco sarà sugli scaffali italiani.

Autore: Niccolò Ballerio

Fai shopping con il Mario & Yoshi's friends -MAGAZINE-

Vuoi utilizzare questo spazio pubblicitario?

Scrivi una mail a carloscafe@libero.it con oggetto: banner pubblicità!

Torna al Magazine - Torna alla Home

footer