Home Magazine Speciali Archivio' Redazione'
topcontenuti

 

ANTEPRIMA DI: DE BLOB

 

Sistema: Nintendo Wii
Target: 3+
Genere: Piattaforma
Giocatori: 1/4
Produttore: THQ
Sviluppatore: Blue T.
Distributore: THQ
Versione: Demo
Requisiti: /

Uscita:
EU: Estate
JAP: N.A.
USA: Settembre 08

 

 


Chroma City è la classica megalopoli con palazzi e strade tutte uguali soffocate dal grigiume dello smog...

 

 


...Fortunatamente, però, un gruppo di blob colorati inizierà a spargere qua e là la vernice.

 


Quando avrete finito, potrete ammirare il livello appena superato in tutto il suo colorato splendore "artistico"...

 


I ragazzi di Blue Tongue promettono una divertente modalità sfida a 2 e a 4 giocatori. Peccato, però, che manchi l'on line...

ASPETTATIVA

4 STELLE SU 5!

 

Lo stile di de Blob ci ha già conquistati! Fresco, colorato, adrenalinico... pazzo! In poche parole: il gioco dell'estate! Speriamo che gli sviluppatori creino tantissimi livelli, zeppi di enigmi, variegati e ricchi di sfide, proprio come piacciono a noi!

L'unica perplessità riguarda il fatto che, forse, sarebbe stato più un titolo per WiiWare...

SIETE DeglI artisti ma i più vi vedono solo come TEPPISTI? VI DIVERTITE A IMBRATTARE DI CHIAZZE VARIOPINTE E SENZA FORMA OGNI SUPERFICE VERTICALE E NON CHE VI SI PARA DAVANTI? BENE ALLORA! Perché DE BLOB POTREBBE ESSERE IL GIOCO CHE FA PER VOI…

 

Lo scorso 17 luglio (quasi un anno fa quindi) THQ ha presentato al pubblico il suo nuovo progetto per Wii: De Blob. Certo la notizia non ha magari scosso le acque a quel tempo, anche perché trattandosi di un nuovo brand non c’era un prequel di successo pronto a spianargli la strada, ma in questi 10 mesi di informazioni ne sono trapelate a iosa e l’hype verso il titolo è salito in modo esponenziale. De Blob si è infatti rivelato un progetto più che interessante, prima di tutto per il suo innovativo stile di gioco che sfrutta appieno le funzionalità del controller Wii e in secondo luogo per lo stile grafico che, non ci sono dubbi, ha davvero le carte in regola per riuscire a stupire. Da annotare una piccola curiosità: inizialmente il gioco era stato concepito per PC da un gruppo di nove studenti universitari della facoltà di Game Design & Development di Utrecht in Olanda, salvo poi fare il giro del mondo ed essere acquistato da una software house dell’emisfero australe…

 

CONTRO UN MONDO IN BIANCO E NERO…

Bisogna sottolineare che, a differenza di altri titoli di calibro ben più alto, il progetto dei Blue Tongue ha fatto davvero molta strada dal quel lontano E3 2007 e questo strambo titolo australiano è riuscito già ad accattivarsi le simpatie di una nutrita schiera di fan.

I giocatori si caleranno nei panni di de Blob, una simpatica palletta/diavoletto colorato con il compito di esplorare e riportare il colore a Chroma City, città avvolta dal grigiore dello smog.

Come? Rigorosamente a suon di balzi.

 

“in questi 10 mesi di informazioni ne sono trapelate a iosa e l’hype verso il titolo THQ è salito in modo esponenziale!”

 

Chroma City è stata privata di tutti i suoi colori da un’associazione criminosa, denominata I.N.K.T. Corporation. Ma non temete… non sarete completamente soli! De Blob fa parte della Color Revolution, una sorta di armata civile che si è formata per contrastare la I.N.K.T. Proprio per questo, troverete sul vostro cammino degli altri membri della coalizione, pronti a darvi una mano con tempo extra o altre chicche utili al superamento del livello. Ovviamente il gioco non mancherà di originalità: ci saranno diversi ostacoli da superare e alcuni di essi richiederanno addirittura che voi abbiate totalizzato una quantità sufficiente di punti o acquisito una mossa speciale (da effettuarE ovviamente tramie Wiimote) per essere superati.

 

“LA NOSTRA PALLA COLORATA DOVRà VEDERSELA CON OSTACOLI DI OGNI TIPO: SWITCH A TEMPO, PIATTAFORME MOBILI, GUARDIE TESTARDE…”

 

Nonostante l’impronta arcade e semplicistica, nonostante la presenza di un tempo tiranno pronto a farci tirare le cuoia sul più bello e nonostante l’obbiettivo di collezionare in fretta e furia una marea di punti, De Blob non sembra essere affatto un titolo dal gameplay limitato.

 

UN WIIPENNELLO

Quello che De Blob si prefigge di portare sulle nostre console è una meccanica di gioco semplice ma allo stesso tempo facile e divertente, sia per gli appassionati di videogiochi che per i casual gamers.

Colorare Chroma City è più spassoso di quanto non si immagini: il tondo eroe, infatti, è colore allo stato puro ed ogni volta che si muove, salta, o si spiaccica contro qualche ostacolo, le chiazze variopinte schizzeranno qua e là, rendendo meno triste e grigia la metropoli.

Trabocchetti, piattaforme semoventi, switch a tempo e la presenza delle guardie della INKT Corporation renderanno la sfida più accattivante che mai, dato che la nostra pallina di colore dovrà nel contempo dipingere più superfici possibili e prestare attenzione a ciò che combinano gli avversari.

 

“De Blob è davvero un progetto interessante, che promette di portare una sana ventata d’aria fresca in un mondo, quello dei platform 3D, ormai sempre più uguale a sé stesso!”

 

I livelli, inoltre, molto spesso si svilupperanno in verticale (uno di quelli visti ricordava molto la Baia dei Noki di Super Mario Sunshine), chiedendovi quindi salti millimetrici ed una perfetta coordinazione oculo-manuale per evitare di precipitare dall’alto dei grattacieli.

L’innovativo sistema di controllo di De Blob vi permetterà di far rimbalzare e dondolare il vostro colorato amico attraverso la città con una semplice oscillazione del Wiimote… inutile dire che i vostri fendenti spargeranno colore dappertutto! I controlli non si limitano però al solo movimento del pad principale: è infatti necessario anche il Nunchuck per risucchiare bonus, appendersi alle sporgenze, effettuare piccoli sprint.

 

“Colorare Chroma City è più spassoso di quanto non si immagini: il tondo eroe, infatti, è colore allo stato puro ed ogni volta che si muove, salta, o si spiaccica contro qualche ostacolo, le chiazze variopinte schizzeranno qua e là, rendendo meno triste e grigia la metropoli.”

 

In sostanza il tutto, almeno sulla carte, pare funzionare abbastanza bene, nonostante sia necessario un po’ di tempo per acquisire manualità.

Una comodità non da poco è la possibilità di ruotare liberamente la telecamera attorno al nostro personaggio tramite D-pad: caratteristica fondamentale in tutti i platform ormai dai tempi del N64.

 

IL MULTY AZZOPPATO?

De Blob offre anche una modalità multigiocatore che vi permetterà di collegare fino a 4 controller alla console… ma il tutto avverrà in split screen! Questa scelta, a ben pensarci, non può che far leggermente storcere il naso in quanto la porzione di schermo dedicata a ogni giocatore si riduce enormemente. In un gioco come De Blob avere tutti i personaggi sullo schermo non sarebbe stato poi così caotico, anzi, vista la struttura dei livelli avrebbe sicuramente accresciuto il fattore divertimento e la possibilità di collaborare o battagliarsi con gli altri…

 

POCHE MODALITA’?

Per il momento non si sa molto delle modalità di contorno che andranno a far compagnia al single e al multiplayer. L’unica alla quale sia stato vagamente accennato è la “Sprint Mode”: una serie di circa 20 livelli labirintici nei quali dovrete gareggiare contro il tempo e arrivare all’uscita dopo aver pitturato il maggior numero di palazzi possibile. La qualità della vostra performance vi permetterà di ottenere medaglie di bronzo, argento o oro che, a loro volta, sbloccheranno nuovi item utili per accrescere le porzioni che potrete colorare con un solo colpo.

Autore: Marco Rotini

Fai shopping con il Mario & Yoshi's friends -MAGAZINE-

Vuoi utilizzare questo spazio pubblicitario?

Scrivi una mail a carloscafe@libero.it con oggetto: banner pubblicità!

Torna al Magazine - Torna alla Home

footer