Home Magazine Speciali Archivio' Redazione'
topcontenuti

 

ANTEPRIMA DI: FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES CRYSTAL BEARERS

 

Sistema: Nintendo Wii
Target: /
Genere: Avventura
Giocatori: 1
Produttore: THQ
Sviluppatore: Rainbow
Distributore: THQ
Versione: Filmato
Requisiti: /

Uscita:
EU: Autunno
JAP: N.A.
USA: Estate

 

 


Deadly Creatures potrebbe essere considerato come un "Pokémon per adulti"...

 

 


Come nella realtà, anche nel titolo THQ tarantole e scorpioni hanno abitudini differenti. Gli ultimi prediligono affrontare i nemici a viso aperto, le prime tendendo mortali agguati.

 


Tarantola e vedova nera: gli incubi peggiori non solo per gli aracnofobici, ma per il 90% degli esseri umani, si fronteggiano in mortal tenzone.

 


Deadly Creatures è un gioco ruvido e moderno, ma anche incredibilmente realistico.

ASPETTATIVA

4 STELLE SU 5!

 

Deadly Creatures è un titolo da tenere d'occhio non solo perché ci permetterà di affrontare un'esperienza un po' diversa dal solito, ma anche perché promette di farlo con stile.

Gli amanti del brivido proveranno una gran gioia nel poter scoprire piano piano una storia ricca di misteri vivendola attraverso i molteplici occhi di queste viscide e spaventevoli creature!

Avete sempre pensato che scorpioni e tarantole fossero creature minacciose da cui stare alla larga?

Deadly Creatures vi mostrerà che anche la vita di questI “MOSTRI” ad otto zampe non è poi cosi semplice! Chi è davvero la preda ed il predatore?

 

Sviluppato dai Rainbow Studios per THQ, Deadly Creatures, presenta un concept di gioco innovativo ed originale mettendoci nei panni di una serie di pelosi, abominevoli, spietati aracnidi in una lotta per la sopravvivenza, attraverso i più disparati ed impervi paesaggi e dovendo affrontare feroci e mortali creature: lucertole velenose, vespe, vedove nere…

Rivelato al pubblico per la prima volta in febbraio attraverso un trailer, il gioco ci ha lasciati affascinati per via di un gameplay che sembra voler ricreare un “Pokémon per adulti”.

Sono ormai trascorsi più di due lunghi mesi da quel fatidico giorno, durante i quali THQ ha continuato a lavorare incessantemente a Deadly Creatures, ormai ad un passo dalla pubblicazione. Recentemente però noi della redazione del Mario e Yoshi's friends Magazine abbiamo avuto l'opportunità di provare i primi due livelli di gioco e questo ci ha permesso di farci un’idea più chiara sulle reale potenzialità di questo titolo che con molta probabilità raggiungerà gli scaffali entro la fine dell’Estate.

Dopo una lunga ed estenuante sessione di gioco possiamo affermare che Deadly Creatures, non ha deluso le nostre aspettative, offrendoci un’esperienza appagante e coinvolgente ma soprattutto diversa dal solito.

 

Un survival horror a forma d’insetto

Tutto inizia con l'esplosione di una centrale nel deserto. Subito la televisione accorre sul luogo ed i testimoni affermano che tutto è dipeso dai nostri amichetti a otto zampe. Per far luce sulla vicenda e capire cosa è accaduto realmente, ci troviamo così bruscamente catapultati, in una sorta di flashback, al giorno prima, nei pelosi panni di uno scorpione,.

Il primo livello è una grotta ricca di saliscendi, cunicoli e passaggi tortuosi. In questo labirintico e vario mondo sotterraneo non mancheranno creature di ogni sorta che si metteranno sul nostro il cammino: da formiche killer a calabroni, passando per grilli idrofobi ed altri scorpioni che mal tollerano la concorrenza.

Nel secondo livello sbucheremo nientemeno che in un bagno e potremo addirittura leggere le scritte su di un foglio di giornale lasciato sul pavimento! Le animazioni sono molto buone: riuscire a riprodurre in maniera fedele tutti i movimenti di creature così poco note non è certo un’impresa semplice e sebbene in alcuni contesti il simpatico animaletto ci sia parso come ingessato, il risultato generale permette di ammirare azioni compiute in modo fluido e realistico.

Inoltre un sapiente uso della telecamera, attraverso virate e zoomate, rende alcuni frangenti molto suggestivi, facendoci assaporare scene in puro stile cinematografico. Ad esempio, quando finiremo un nostro avversario, la telecamera inizierà a ruotare e zoomare sull’azione, cercando di coglierne l’aspetto più raccapricciante. Vedremo il nostro pungiglione conficcarsi nel dorso del nemico ed il suo sangue verde schizzare su tutto lo schermo. Non è un caso che, scene del genere, vi faranno balzare più di una volta sulla sedia.

 

Pungiglioni e chele a portata di Wiimote

Il sistema di controllo è abbastanza semplice e fa largo uso dei movimenti attraverso il Wiimote. I trigger Z e B sul dorso del Wiimote e del nunchuk permettono di eseguire gli attacchi standard mentre una loro pressione contemporanea permette di eseguire una combo. Tenendo premuto C invece potremo pararci dagli attacchi più lievi. Un sistema di puntamento alla Zelda è utilizzato attraverso il pulsante A. Possiamo in questo modo puntare i nostri avversari e non lasciarli sfuggire. Un puntino sul capo dei nostri avversari ci permetterà inoltre di capire il loro stato di salute. Il puntino infatti cambia colore in base ai danni inflitti. Quando diventerà rosso sarà il momento giusto per infliggere il colpo di grazia al nostro malcapitato assalitore. Questa sorta di fatality è eseguita premendo contemporaneamente i tasti B e Z e ad esempio ci permetterà di infilzare il nostro avversario per poi scuoterlo a piacimento muovendo Wiimote e Nunchuk ed infine scaraventarlo in aria.

In generale, il Wiimote è utilizzato per sferrare attacchi mentre il Nunchuck per muovere lo scorpione. Col proseguo del gioco si potranno acquisire nuove ed interessanti abilità come quella di amputare le zampe dei nostri avversari e quella di scavare alla ricerca di item ed oggetti preziosi utili per accrescere le statistiche del nostro personaggio.

Altra caratteristica interessante e allo stesso tempo raccapricciante di Deadly Creatures è quella che impone, per recuperare le energie perse durante la battaglia, di fagocitare il corpo delle nostre vittime. Lo scorpione sembra avere una particolare predilezione per formiche e cavallette!

 

Azione ed esplorazione su otto zampe

Nella demo provata non abbiamo avuto modo di giocare nel ruolo della tarantola ma stando a quanto detto da THQ, l’azione di gioco in questo caso sarà maggiormente incentrata sull’esplorazione che sul combattimento vero e proprio. I livelli che dovremo affrontare con questa spaventosa creatura saranno infatti meno lineari rispetto a quelli con lo scorpione, anche per via delle abilità del gigantesco ragno. Gli sviluppatori hanno infatti voluto sfruttare le differenti caratteristiche dei due aracnidi per proporre due esperienze di gioco molto variegate: se con lo scorpione ci troveremo infatti molto spesso ad agitare chele e pungiglione nelle battaglie, con la tarantola dovremo invece salire lungo i muri, procedere a testa in giù sui soffitti, creare ponti con la ragnatela e muoverci furtivamente per non attirare troppo l’attenzione.

Eh già, perché se lo scorpione è un vero e proprio carroarmato, la tarantola invece mostra troppo il fianco ai nemici, quindi molto spesso i combattimenti le potranno risultare fatali! Non avendo la forza necessaria per ingaggiare un corpo a corpo, predilige cogliere di sorpresa il proprio nemico per poi farlo fuori con un unico, mortale colpo.

 

"Se vedendo il trailer eravamo rimasti affascinati da quello che THQ stava sviluppando, giocare ai primi due livelli di Deadly Creatures non ha fatto altro che confermare le nostre impressioni iniziali."

 

In questo modo, dunque, nessun giocatore sarà scontentato: chi predilige l'azione potrà subito tuffarsi nell'avventura in compagnia dello scorpione mentre chi ama lo stealth potrà saltare in groppa alla misteriosa tarantola.

Gli sviluppatori inoltre affermano che le storie relative alle due creature sono differenti e non mancheranno di intrecciarsi tra di loro. Per ben due volte, infatti, scorpione e tarantola si affronteranno in spettacolari duelli. E questo, oltre a rendere più interessante il canovaccio, imporrà al giocatore di finire il gioco con tutti e due i protagonisti.

A proposito di trama, sebbene THQ tenga la bocca cucita, possiamo già anticiparvi che la storia ci porterà ad esplorare le più disparate ambientazioni, sia naturali come deserti e cave che artificiali come fognature e bagni arrugginiti. I nemici che troveremo in questi ambienti sono molto vari ma soprattutto pericolosi e letali. Lucertole, scarafaggi e molti altri cercheranno di metterci i bastoni tra le zampe. Non mancano nemmeno i boss di fine livello come il Gila monster ed un enorme serpente a sonagli. La strategia, in quei frangenti, sarà più apprezzata dell’uso indiscriminato della forza bruta.

Se vedendo il trailer eravamo rimasti affascinati da quello che THQ stava sviluppando, giocare ai primi due livelli di Deadly Creatures non ha fatto altro che confermare le nostre impressioni iniziali. Anche dal punto di vista meramente tecnico Deadly Creatures fa il suo lavoro: le texture sono molto dettagliate e pulite e rendono il paesaggio, costituito da un “sottobosco” brulicante di vita, davvero realistico.

L’azione di gioco è ben scandita da musiche d'accompagnamento che variano a seconda delle  ambientazioni e delle situazioni di gioco. Gli effetti sonori, invece, ci aiuteranno ad immergerci nell'avventura e a farci entrare ancor di più nel vivo dell'azione.

Deadly Creatures non è solo un gioco originale e pauroso, un vero è proprio thriller d’azione sottoforma d’aracnide, ma ci è parso anche molto coinvolgente e divertente da giocare. Nonostante abbiamo visto solo una piccola parte della modalità in singolo, siamo convinti che questo gioco riuscirà a divertire e a far rabbrividire per la sua particolare struttura e i suoi spaventosi protagonisti!

Autore: Guido Tangorra

Fai shopping con il Mario & Yoshi's friends -MAGAZINE-

Vuoi utilizzare questo spazio pubblicitario?

Scrivi una mail a carloscafe@libero.it con oggetto: banner pubblicità!

Torna al Magazine - Torna alla Home

footer