Home Magazine Speciali Archivio' Redazione'
topcontenuti

 

ANTEPRIMA DI: FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES CRYSTAL BEARERS

 

Sistema: Nintendo Wii
Target: 3+
Genere: Gioco di Ruolo
Giocatori: 1
Produttore: Square-Enix
Sviluppatore: Square
Distributore: N.A.
Versione: Filmato
Requisiti: /

Uscita:
EU: N.A.
JAP: N.A.
USA: N.A.

 

 


Il protagonista, tanto per cambiare, sarà il classico biondone dagli occhi azzurri.

 

 


Ancora una volta sarà un cristallo a fare da fulcro alla storia.

 


Il telegrafico filmato ha messo in evidenza anche l'esistenza di una fase di volo...

 


Square-Enix aveva annunciato che il nuovo Final Fantasy avrebbe avuto una grafica degna di una console next-gen...

 


...E gli scenari mostrati, in effetti, sembravano darle ragione...

 


...Non tutti. C'è ancora parecchio da lavorare.

ASPETTATIVA

3 STELLE SU 5!

 

Final Fantasy ha solo 3 Stelle d'Aspettativa!? Perché? Perché non sappiamo più che fine ha fatto: se c'è ancora, se i lavori continuano o se, ahinoi, il progetto è fallito sul nascere...

ALLA RICERCA DELLA FANTASIA SCOMPARSA

 

In quanti, tra voi, si ricordano di Final Fantasy Crystal Chronicles The Crystal Bearers?

In pochi, scommettiamo.

Eppure quando fu presentato, più di dodici mesi or sono, scatenò non poche scene di giubilo.

Eh sì, perché rappresentò la conferma ufficiale della volontà, da parte di Square-Enix, di voler tornare a sviluppare in modo serio e costante sulle console casalinghe di Nintendo.

Rappresentava, insomma, la cucitura allo strappo che si ebbe nel 1996, quando, ai tempi del lancio del Nintendo 64, la mamma di Final Fantasy intimò alla Casa di Kyoto: “Senza il supporto per leggere i CD noi non siamo interessati alla nuova console Nintendo” ed il duro Hiroshi Yamauchi, allora presidente della società di Mario, per tutta risposta dichiarò: “Noi non abbiamo affatto bisogno di Squaresoft.” decretando anzitempo la fine del Nintendo a 64-bit ed il glorioso successo della macchina Sony, che ottenne il pieno appoggio di tantissimi Final Fantasy e Dragon Quest.

Da allora le due storiche compagnie nipponiche, quelle che molti giornali chiamano “gli ultimi gloriosi Samurai”, si sono ravvicinate e non poco, si pensi a Final Fantasy Crystal Chronicles per GameCube, ai remake della serie editi per GBA e DS, o all’ultimo Final Fantasy Crystal Chronicles My Life As A King per WiiWare. Nonostante questo, e le tante dichiarazioni da parte delle alte sfere di Square-Soft di voler sviluppare molti titoli su Wii, la serie di Final Fantasy continua ad essere un’esclusiva marchiata Sony.

Se infatti si tolgono i capitoli appena citati, appartenenti al filone degli spin off e qualitativamente inavvicinabile al ramo principale della famiglia, le console casalinghe Nintendo continuano a soffrire quella carenza di rpg che perdura dai tempi dello SNES.

Final Fantasy Crystal Chronicles The Crystal Bearers sarebbe dovuto essere il primo esponente di una nuova era, fatta di capitoli che nulla hanno da invidiare, per trama, complessità, divertimento e qualità globale, al ceppo principale che rimarrà, invece, su PlayStation.

 

VEDO E INTRAVEDO…

Per due settimane, nel tiepido e poco soleggiato maggio italiano del 2007, Square-Enix ha fatto sognare gli internauti, distribuendo quasi tutti i giorni foto e notizie su quella che sembrava essere la sua opera ammiraglia, quella cioè sulla quale avrebbe concentrato tutti gli sforzi umani ed economici.

La climax ascendente terminò con un breve filmato che, nonostante lasciasse intravedere lo stadio larvale del progetto, permetteva già di evincerne l’epopea e la forza d’impatto su critica ed utenza.

 

"Final Fantasy Crystal Chronicles The Crystal Bearers sarebbe dovuto essere il primo esponente di una nuova era, fatta di capitoli che nulla hanno da invidiare, per trama, complessità, divertimento e qualità globale, al ceppo principale che rimarrà, invece, su PlayStation."

 

Ancora una volta, al centro di tutto, sembrava esserci un cristallo, del resto quel “Crystal Chronicles” del titolo era un chiaro richiamo al prequel per GameCube. Un biondo ragazzo vestito da aviatore doveva vedersela con mostri enormi, troll affamati e goblin di zeldiana memoria, viaggiando tra regni volanti, isole sospese nel cielo, battelli che ci rimandano alle epoche delle esplorazioni di fine ‘800, inizio ‘900 ed un’architettura che strizzava l’occhio a quella che caratterizzò la belle epoque. Non è infatti un caso che in molti videro, in quei pochi e frenetici fotogrammi, più di un richiamo al fortunato anime Last Exile.

Anche dal punto meramente tecnico Final Fantasy Crystal Chronicles The Crystal Bearers prometteva grandi cose. Il motore grafico, infatti, sarebbe stato il medesimo che Square-Enix aveva intenzione di utilizzare per i nuovi Final Fantasy su PlayStation 3 e, nonostante il gioco fosse appena agli inizi ed il filmato si presentasse in bassa rivoluzione, si poteva benissimo capire quanto avrebbe spremuto le potenzialità del Wii.

Ambienti sconfinati, giochi di luce evocativi, strutture particolarmente complesse. Certo, qua e là c’erano ancora mondi spogli e desolati, un livello di dettaglio che ricordava gli RPG per DreamCast ma, come abbiamo detto più volte, Final Fantasy Crystal Chronicles The Crystal Bearers era ancora in fasce.

 

IL FUTURO DELLA FANTASIA

Resta ora da chiedersi che fine abbia fatto tutto questo. Negli ultimi sei mesi Square-Enix ha raddoppiato il suo lavoro nei confronti del piccolo DS, producendo una serie di impedibili perle. Eppure sul fronte Wii tutto è rimasto immutato e la bianca console Nintendo, nonostante il successo, sembra non interessare alla casa madre di Final Fantasy.

Qualche spiraglio importante, in realtà, si è già visto: è stato proprio My Life As A King ad inaugurare non solo il servizio del WiiWare, ma anche del Pay & Play e, a giudicare dall’ottimo livello raggiunto dal gioco, non si è trattato di una mera operazione commerciale.

Senza considerare che, oramai, la macchina Nintendo ha consolidato il suo successo, e se è vero che il vincitore della console war si decreta nel primo anno di vita della battaglia, la vittoria è già nelle mani di Iwata e compagnia bella, specie se si considera ormai l’incolmabile baratro che distanzia il Wii dalla PlayStation 3.

Nel 1996 Square-Enix saliva sul carro della console che le dava più possibilità di vendere. Che ora, a dodici anni di distanza, sia pronta a strappare un’altra storica alleanza (quella con Sony) per riabbracciare Nintendo?

Nessuno può dirlo, ma noi siamo convinti che la direzione intrapresa sia proprio questa appena ipotizzata. Nel frattempo speriamo di avere al più presto nuove notizie su Final Fantasy Crystal Chronicles The Crystal Bearers. Chissà che al prossimo E3 non si sappia qualcosa in più…

Autore: Carlo Terzano

Fai shopping con il Mario & Yoshi's friends -MAGAZINE-

Vuoi utilizzare questo spazio pubblicitario?

Scrivi una mail a carloscafe@libero.it con oggetto: banner pubblicità!

Torna al Magazine - Torna alla Home

footer