Home Magazine Speciali Archivio' Redazione'
topcontenuti

Cento numeri significano una cosa sola: cento Carlo's Café, ovvero cento rubriche della posta. Ad onor del vero non sono proprio cento, visto che nel primo nostro appuntamento, comprensibilmente, nessuno ci aveva ancora scritto, né tantomeno sono apparsi Carlo's Café negli speciali dedicati all'E3 comunque annoverati nel computo dei numeri. Se non sono 100, comunque, poco ci manca, come quasi sicuramente saranno ormai più di 100 le missive pubblicate in questi nove lunghi anni. Mentre saranno diverse migliaia le missive che ci avete gentilmente inviato in totale e alle quali abbiamo comunque tentato sempre di rispondere, anche in forma privata.

Insomma, questa volta la parola d'ordine per entrare è "100", se non la sapete resterete fuori dal nostro Carlo's Café!

L'indirizzo cui far riferimento è sempre quello: carloscafe@libero.it

Scriveteci numerosi, mi raccomando!

 

**  ****  **

Prima di passare alle vostre missive, ci tengo a salutare il mitico Roberto Magistretti di Nintendo Rivista Ufficiale, non solo per ricambiare i suoi saluti apparsi nella rubrica della posta del loro numero di Luglio, ma anche e soprattutto perché mi ha gentilmente contattato per dire la sua in merito alla spinosa questione della missiva di Alexy Link. Il nostro lettore, infatti, ha sostenuto che NRU avesse "copiato" degli argomenti da una lettera pubblicata nel Carlo's Café di Marzo e Roberto, che ci segue sempre, ha prontamente chiamato in redazione per smentire tutto! Non che ce ne fosse bisogno, visto che è stata solo una coincidenza, ma apprezziamo comunque l'onestà intellettuale e la professionalità dimostrata dal Magiustra! Grazie e baci e abbracci anche a te! ;)

 

NINTENDOSI AUGURI!

Auguri!!!

Siamo Marco, Alessio e Giulio, tre amici della prov. di Rimini che vi hanno scritto già diverse volte chiedendovi trucchi dei titoli Pokémon e di altri giochi Nintendo.

Abbiamo appena superato l'esame di terza media quindi ora torneremo a visitare quotidianamente il vostro fantastico sito e sul numero di Giugno abbiamo anche scoperto che tra meno di dieci giorni festeggerete i 100 numeri!

Che bello! Ma ragazzi, siete anche vecchissimi: noi non conosciamo altre riviste così vecchie! Pigliamo NRU da quando eravamo piccolini eppure lei è solo a metà strada rispetto a voi!

Ci piacerebbe molto entrare, in futuro, nella vostra redazione, perciò vi promettiamo che studieremo sempre, continueremo a seguire Nintendo e a leggere le vostre bellissime recensioni!

Vi vogliamo un mondo di bene!!!

Marco, Alessio e Giulio della provincia di Rimini.

Che cari ragazzi, le vostre parole mi hanno commosso!

In effetti avete proprio ragione: noi con Luglio compiamo i 9 anni editoriali, questo significa che quando siamo usciti col #1 voi avevate quattro o cinque anni. Allora c'era ancora il Nintendo 64, la Playstation furoreggiava e la Sega tirava a campare con Saturn e Dreamcast. Quante cose sono cambiate da allora, quasi ci si sente vecchi per davvero! Basta volgere lo sguardo al mercato delle riviste del settore per rendersi conto che i giornali che compravamo noi all'epoca, oggi non ci sono più: Mega Console, GamePower, N64Pro, Official Nintendo Magazine... Tutte quelle riviste alle quali noi ci siamo ispirati per il nostro Mario & Yoshi's friends -MAGAZINE- oggi sono solo carta sbiadita conservata in umidi angoli della nostra redazione.

Ogni tanto mi viene da chiedermi cosa staranno facendo mai, oggi, i redattori di allora: Fabio Ravetto, Raffaele Sogni, il grande Duspa... La vita privata fa paura anche a noi!

_______________________________

 

AUGURI DA LONTANO, AUGURI DAL GIAPPONE!

Ciao Carlo,

ti ricordi di me?

Non ci si sente da un po' eppure prima eravamo grandi amici e collaboravo persino per la vostra rivista!

Ci siamo iscritti entrambi al club Mario & Yoshi' s friends di Paola con l'intendo di farle uno scherzo (beata gioventù), ma poi quando ci è arrivata a casa la sua rivista tu ti sei subito messo in testa di collaborare alla stesura del numero e da allora sei riuscito non solo a creare un magazine fantastico, ma anche a mettere assieme una redazione professionale e dal grande talento! Il vostro oggi è uno dei webzine Nintendo più letti nel Bel Paese e so anche che le offerte di varie case editrici non mancano mai, vero?

Comunque sia, ormai avrai capito chi sono: sono Teo, il vostro ex corrispondente dal Giappone. Paradossalmente ho dovuto abbandonare Nintendo e giornale proprio quando sono andato a vivere in Giappone per sposarmi con la mia carissima Sara. Ci pensi? Abbandonare Nintendo per trasferirsi proprio dove lo producono! Sembra quasi un controsenso. Qua però i ritmi della vita sono piuttosto diversi da quelli occidentali, dunque è difficile persino ritagliarsi una o due ore libere a settimana. Mi dispiace se ultimamente mi sono fatto sentire davvero poco (e scusa se non ti ho risposto alla cartolina di Natale!), ma ho avuto diversi problemi. Se volete, potrò ancora fare qualche specialozzo per voi, come quello che feci, quasi quattro anni fa, sulla sede della Nintendo (allora non riuscii a intervistare Miyamoto per un soffio, ma ho intenzione di tornare all'attacco!), ma purtroppo dovrete accontentarvi di ritmi di stesura piuttosto lenti...

Ormai manco dall'Italia dall'Estate del 1999. Salvo piccole capatine di qualche settimana, infatti, non sono ancora riuscito a prendermi la vacanza che vorrei. Appena torno, però, ci dobbiamo vedere. Non mi dispiacerebbe, poi, incontrare anche tutti i nuovi redattori: leggo sempre i loro articoli e ora vorrei proprio sapere che faccia hanno! E poi vorrei anche riabbracciare te, Carlo, sono otto anni che non ci si vede...

Prima di mettermi a frignare, termino qua la missiva, facendovi ancora tanti auguri! Vi prometto che redigerò per voi qualcosa di veramente speciale prima che inizino i festeggiamenti per il numero 200! ;-P

A presto.

Teo.

 

Ecco... se la prima lettera di Marco, Alessio e Giulio mi aveva inumidito gli occhi, ora sto per piangere a cascata, per colpa del nostro stupidissimo Teo!

Il nostro corrispondente dal Giappone (perché dici ex? Sei ancora sulla busta paga...), infatti, manca dall'Italia da anni ed è da un po' che gli rompo di tornare, anche se il ruolo manageriale che riveste in una nota azienda di elettrodomestici (tranquilli: non è la Sony!) gli richiede una reperibilità pressoché continua. Stili e ritmi di vita diversi...

Sono comunque contento di sapere che lo stupidone, nonostante non risponda mai alle mail e agli sms, continui ugualmente a seguirci e che si sia ricordato di festeggiare, anche se da lontano, un avvenimento per noi così importante!

Grazie e a presto Teo!

_______________________________

 

UN TUFFO NEL PASSATO!

Quando ho letto sul foro che avreste festeggiato i cento numeri con Luglio non ci volevo credere. Vi seguo infatti da quattro anni ininterrottamente e sinceramente credevo che voi non aveste più di quattro/cinque anni.

Invece, se avete messo assieme cento mesi vuol dire che ormai avete otto anni e quattro mesi. Dannazione!

Quel piccolo spot sotto il vostro logo recita infatti "Gaming since 1999" (simpatica l'idea di parafrasare il logo di Nintendo Gaming 24:7, che poi non ho mai capito cosa significhi...) e questo mi ha davvero fatto capire che siete vecchi.

Subito la notizia mi ha stupito, poi però mi sono quasi sentito tradito: ero infatti convinto di aver condiviso con voi gli ultimi 4 anni della mia/nostra vita, e invece scopro che altri 4 anni mi sono passati sotto il naso senza che me ne accorgessi!! Ma dov'eravate? Cosa facevate prima di allora? Prima del vostro sito con lo sfondo coriandoloso eravate per caso su carta? Perché se uscivate all'edicola io sono disposto a prendermi tutti gli arretrati, anche se dovessi sborsare cento euro (un Carlo su carta non ha prezzo!!).

Insomma, ora ho la testa piena di dubbi, ma non per questo mi dimentico di farvi ciò che vi devo. Gli auguri!!!! Ci si vede tra altri otto anni e 4 mesi per spegnere le duecento candeline!!

Vostro affezionato

Metal-Mario 84.

Ci si rivede così tra otto anni e quattro mesi, eh?

Mamma mia: il solo pensarci mi mette i brividi. Non so, infatti, cosa sarò o cosa farò nel Novembre del 2015, ma se mi trovassi ancora alla guida del Mario & Yoshi's friends -MAGAZINE- non mi dispiacerebbe affatto, anzi! Con diciasette anni sulle spalle saremmo di fatto la rivista più vecchia sul mercato!

Basta però cianciare del futuro, torniamo al nostro festoso presente!

Se non ci hai mai visto prima del Novembre 2000 il perché è presto detto: prima di sbarcare su internet il Mario & Yoshi's friends -MAGAZINE- era una rivista cartacea per i soli membri di un club privato. Il Mario & Yoshi's Club, appunto. Con internet il club è sparito mentre la rivista è fortunatamente rimasta e si è aperta a tutti gli internauti. Infine, ti svelo l'arcano: Gaming 24:7 significa che con le console Nintendo tu puoi giocare sempre, sette giorni su sette, 24 ore su 24!

_______________________________

 

UNA MARIO FESTA SOTTOTONO?

Ciao Carlo,

complimenti per il sito, complimenti per l'ottima rivista, a dir poco imbattibile, puntuale e completa.

Mi chiamo Massa-Dava, questo almeno è il mio pseudonimo, mi diletto a creare piccoli giochi per PC, ho 19 anni e a Settembre mi iscriverò all'università.

Ti scrivo per parlare di Mario Party 8. E' un titolo che, come avete detto voi nell'unica preview che gli avete dedicato, è apparso quasi dal nulla, dunque le informazioni a riguardo sono davvero poche. Anzi, si saprà qualcosa in più solo dopo che la stampa italiana lo avrà recensito in versione PAL, penso.

Io però ho bruciato le tappe e me lo sono comprato USA, anche perché il mio è un Wii USA (con tutti i relativi problemi d'alimentazione e di sovrapprezzo dei titoli import, ma sto pensando di cambiarlo presto...) e quando l'ho preso non stavo più nella pelle. Se una scematina (in senso buono) come Wii Play mi aveva fatto fare le ore piccole, figuriamoci quali baldorie avrebbe mai potuto scaricare Mario Party 8, con la simpatia dei suoi personaggi, il concept collaudato e ben 80 minigiochi.

Non ti dico, invece, la delusione quando l'ho provato! E' un Mario Party come gli altri! Il Wiimote viene impiegato poco e male e non si hanno quasi mai minigiochi in stile Wii Play (quelli, cioé, davvero interattivi...). Non so, sono davvero sbigottito, anche perché tra spese e tutto l'ho pagato settantadue (72!!!) euro. Soldi che ora mi sembrano buttati. Non che sia brutto, solo che non è un gioco fatto per Wii. Le differenze con la vers. GameCube, infatti, quasi non si vedono, e non parlo solo della grafica.

Ti ho scritto, dunque, non solo per esprimere il mio profondo, profondissimo, disappunto, ma anche per sapere se con la vers. PAL cambierà qualcosa e saranno aggiunte delle migliorie.

Grazie e a presto.

Massa-Dava

 

Chi è causa del suo mal pianga sé stesso, caro Massa-Dava.

Mi hai spedito questa lettera solamente il 22 giugno: se avessi aspettato qualche giorno in più avresti letto la nostra recensione sul numero di Luglio e ti saresti risparmiato soldi e delusione.

Mario Party 8, come ha detto la nostra Luisa nella review, è un titolo ostinatamente vecchio, che neppure il Wiimote ha saputo smuovere dal suo concept classico e ormai stantio. Gli stessi minigiochi altri non sono che vecchie rivisitazioni di meccaniche e situazioni con troppi anni sulle spalle, davvero un gran peccato. Davvero un gran brutto tiro!

_______________________________

 

 

Volete dire la vostra?

Scrivete a carloscafe@libero.it e potreste venire pubblicati!

 

Torna al Magazine - Torna alla Home

 


ifooter