Home Magazine Speciali Archivio' Redazione'
topcontenuti

RECENSIONE DI: SECRET FILES - TUNGUSKA

Sistema: Nintendo DS
Target: 12+
Genere: Avventura
Giocatori: 1

Wireless Single Card: No

Wi-Fi: No
Produttore: Deep Silver
Sviluppatore: FusionS.
Distributore: Koch Media
Versione: PAL
Requisiti: /
Uscita: Disponibile

 

Testo a schermo in buon italiano.


La storia è ottimamente raccontata da una localizzazione italiana pressoché impeccabile.

 

 


Quando incontrerete un personaggio, potrete decidere l'ordine delle domande predefinite da porgli.

 


I fondali presenti nella versione Wii sono stati trasportati su DS senza perdere troppi particolari.

TRAMA: 8,0

+ Diversi colpi di scena.

- Molto "X-Files"

GRAFICA: 7,7

+ Ottimi sfondi.

- Animazioni legnose.

SONORO: 7,5

+ Musiche rilassanti.

- Effetti FX trascurati

GIOCABILITà: 8,5

+ Enigmi ben congegnati

- DS poco sfruttato, però

LONGEVITà: 8,2

+ I colpi di scena vi sproneranno a finirlo.

- Peccato che non sia molto "rigiocabile".

GLOBALE: 8,0

In conclusione, 

Secret Files Tunguska si è rivelato come un'inattesa sorpresa. Temevamo che la versione DS perdesse le qualità che ce l'hanno fatto apprezzare su Wii, e invece gli sviluppatori sono riusciti nell'intento di creare un'ottima variante, che di sicuro farà compagnia a tutti coloro che cercano un buon titolo che riempia i vuoti sotto l'ombrellone tra un tuffo e un bel gelato!

 

Un fitto mistero in quel dell’Alaska incombe su doppio schermo

 

Ormai abbiamo ripetuto tantissime volte quanto le meraviglie tecnologiche di Wii e DS non stiano contribuendo soltanto a proporre titoli di nuovissima concezione, ma anche nello rispolverare generi che pensavamo ormai scomparsi da tempo immemore. Tra questi vi è presenza senza ombra di dubbio quello dei punta & clicca, genere di voga soprattutto sul PC. Per ciò che concerne il bivalve Nintendo, si è sempre pensato che l’accoppiata touch screen – stilo potesse sostituire appieno quello mouse – monitor, perlomeno concettualmente. Guardando quei titoli usciti fin’ora su DS, direi che tale obiettivo sia stato compiuto alla perfezione. Un titolo che andrà sicuramente ad arricchire in questo senso il parco punta & clicca su DS è senz’altro Secret Files: Tunguska, gioco già uscito su PC (parecchi mesi fa) e Wii.

 

UNA GELIDA ALASKA…

Gli eventi narrati in Tunguska si svolgono negli anni ’50 anche se il prologo comincia molto prima, esattamente nel 1908 in quel della Siberia, dove un non identificato oggetto esplode nella regione russa creando distruzione. Quasi 50 anni dopo, entra in scena Nina (la rossa protagonista del gioco) che dovrà indagare sulla sparizione del padre nella cittadina di Tunguska, proprio nei pressi dell’esplosione avvenuta decenni prima. Ci saranno forse dei collegamenti tra suo padre e l’esplosione avvenuta nel 1908? E se sì, perché la sparizione è avvenuta quasi 50 anno dopo? Tanti e altri misteri dovranno essere risolti nella decina di ore che separa Secret Files dai titoli di coda.

 

"GRAZIE ALLE PARTICOLARITà DELLE DUE NUOVE CONSOLE NINTENDO, IL WII ED IL DS, L'ADORATO GENERE DELLE AVVENTURE GRAFICHE STA ORA VIVENDO UNA DORATA SECONDA GIOVINEZZA!"

 

Come si diceva all’inizio di quest’articolo, Tunguska è un titolo particolarmente classicheggiante. La presenza del DS, a dir la verità, non è che contribuisca ad accrescere il livello di innovazione del gameplay, ma in questi casi non è un grosso problema (anche perché stiamo parlando di un titolo uscito già da un po’ di tempo su PC). Per cui Secret Files si prodigherà su binari piuttosto classici. Affrontare tutta l’avventura di Nina è possibile tramite pennino e touch screen, anche se volendo lo si conservare nel suo vano per tutto il gioco, dato che lo si può affrontare in maniera classica in tutto e per tutto.

 

PRIMA PUNTA E POI CLICCA

Le novità apportate dunque a questa conversione per DS sono ben poche, ma data la valenza tecnica del titolo in questione, non è un grosso problema.

Come ripetuto a più riprese, Secret Files: Tunguska è titolo che non si discosta più di tanto dai clichè del genere, confermando in toto tutto quello di buono (ma anche quello di meno buono) che i punta & clicca migliori possiedono. Per cui l’obiettivo sarà quello di indagare esplorando l’ambiente circostante interloquendo con i tanti personaggi che incontreremo nel nostro percorso e risolvendo ingegnosi enigmi. Parlando un po’ più approfonditamente del gameplay, va da sé che con il pulsante Select sarà possibile aprire l’utilissimo diario di avventura, un prezioso oggetto nel quale verranno segnati gli indizi, i profili delle persone che abbiamo conosciuto e molto altro. Molto importanti per l’economia del gioco sono anche le lenti di ingrandimento che appariranno sullo schermo qualora premessimo R. Toccare queste lenti significa poter scovare qualche indizio, risolvere enigmi oppure raccogliere qualche utile oggetto. Attraverso la lente d'ingrandimento dunque (o i pulsanti R ed L) esamineremo e combineremo tra loro oggetti raccolti o trovati. La lente d’ingrandimento sarà insomma un buon viatico per capire che in quel preciso punto c’è un qualcosa per cui sarebbe meglio spenderci qualche minuto.

 

"Con Secret Files: Tunguska aprirete un vero e proprio romanzo giallo che butta nel calderone intrighi internazionali, misteriose sparizioni di scienziati sovietici ed altrettanto misteriose apparizioni di inquietanti figure evanescenti, forse provenienti da un altro mondo…"

 

Un vero e proprio aiuto, una scorciatoia, che permette fin da subito di evidenziare eventuali oggetti sensibili posti sullo scenario. Un’idea davvero utile visto che le dimensioni ridotte del visore del DS possono nascondere troppe cose…

 

UNA AVVENTURA NEL FREDDO

E così tutto procede sui binari del classico, senza magari stravolgere chissà quali canoni sui quali da sempre il genere si basa. Non ci sono particolari difetti nel gameplay, nel senso che gli enigmi proposti sono interessanti, così come il procedere dell’avventura che non scade mai nella banalità. Anche la trama, pur non essendo particolarmente originale, è molto buona, proponendo protagonisti e loschi figuri abbastanza caratterizzati e anche qualche inaspettato colpo di scena. Anche gli ottimi dialoghi che fanno da cornice alla narrazione sono estremamente interessanti, e contribuiscono senza dubbio ad accrescere l’interesse del giocatore.

 

TI VEDO BENE

Tecnicamente parlando, non si denotano particolari qualità, nonostante anche sotto questo aspetto Secret Files Tunguska non eccelle, ma comunque difende la dignità del DS con buona convinzione. I fondali sono prerenderizzati ma comunque abbastanza dettagliati e vari (tanto per capirci, l’effetto è molto simile a Resident Evil: Deadly Silence, sempre per il bivalve Nintendo).

 

"QUALCHE MESE FA ABBIAMO ACCOLTO A BRACCIA APERTE LA VERSIONE WII. ORA POSSIAMO DIRE, SENZA TIMORE DI SMENTITE, CHE ANCHE SU DS DEEP SILVER HA SVOLTO UN OTTIMO LAVORO!"

 

I personaggi tuttavia sono poco “visibili” e dettagliati, giacchè sono formati da pochi pixel che li rendono anche un po’ scadenti nelle loro animazioni, ma si tratta di uno dei pochi difetti tecnici del gioco. Il sonoro è presente solo a tratti, e quando c’è non lascia il segno; dal momento che le musichette sono di basso tono e per lo più rilassanti, quindi ben si adattano alla pacatezza di fondo che il gioco in questione possiede.

 

AVVENTURA CONSIGLIATA?

Insomma, Secret Files: Tunguska è, a conti fatti, un ottimo esponente del genere, che magari non eccelle in chissà quali elementi né innova dal punto di vista del gameplay, ma ciò che fa lo fa davvero bene, ed è questo che importa. Sostanzialmente, se siete appassionati delle avventure testuali, dove l’uso della materia grigia è prevalente, allora questo è un acquisto azzeccato. Con Secret Files: Tunguska infatti, aprirete un vero e proprio romanzo giallo che butta nel calderone intrighi internazionali, misteriose sparizioni di scienziati sovietici ed altrettanto misteriose apparizioni di inquietanti figure evanescenti, forse provenienti da un altro mondo…

Il gioco ideale da portare al mare, mentre si è sotto l’ombrellone!

Autore: Alessio Dossena

Fai shopping con il Mario & Yoshi's friends -MAGAZINE-

Vuoi utilizzare questo spazio pubblicitario?

Scrivi una mail a carloscafe@libero.it con oggetto: banner pubblicità!

Torna al Magazine - Torna alla Home

footer