Home Magazine Speciali Archivio' Redazione'
topcontenuti

 

ANTEPRIMA DI: RESIDENT EVIL 4 - WII EDITION

 

Sistema: Nintendo Wii
Target: 18+
Genere: Sparattutto
Giocatori: 1
Produttore: Capcom
Sviluppatore: Capcom
Distributore: Nintendo
Versione: Demo
Requisiti: /

Uscita:
EU: 19 Giugno
JAP: Maggio
USA: Maggio


Col passaggio al nuovo sistema di controllo anche il concept è cambiato, diventando più frenetico di prima.

 


Col nuovo sistema di puntamento non ci sono più scuse: per uccidere molti nemici dovrete per forza sparar loro nel mezzo della testa.

 


Ada, grazie al suo fidato rampino, potrà  arrivare davvero ovunque.

 


Le cut scene interattive sono rimaste ma ora vi faranno sudare parecchio...

ASPETTATIVA

4 STELLE SU 5!

 

Resident Evil 4 Wii Edition verrà apprezzato soprattutto da quei pochi, forse pochissimi, che non hanno avuto modo di giocarlo su Game Cube, PS2 o PC. La totale assenza di novità, infatti, spingerà la maggior parte dell'utenza Wii a declinare l'invito di Capcom a recarsi nuovamente nella ridente Pueblo per una vacanza "indimenticabile"...

CAPCOM SI BUTTA NELLA VIRTUAL CONSOLE, MA IL TITOLO PROPOSTO, QUESTA VOLTA, NON è POI COSì VECCHIO…

 

Se c’è stata una voce insistente riguardo al Wii in questi mesi, questa riguardava sicuramente una possibile conversione di Resident Evil 4 per la nuova ammiraglia Nintendo. Stando al rumor, infatti, l’ultimo titolo di Capcom, dopo il GameCube, la Playstation 2 ed infine il PC, sarebbe dovuto arrivare anche su Wii, forte di tutte le opzioni aggiunte nelle due conversioni successive e di un sistema di controllo in grado di spremere al massimo il Wiimote.

Dopo una prima diffidenza sulla veridicità della questione, la redazione del Mario & Yoshi’s friends –MAGAZINE- ha iniziato a sospettare che la notizia potesse essere vera quando il titolo è apparso per sbaglio nella lista delle prossime uscite sul sito di Nintendo Italia. A questo punto la domanda è una: si trattava di un banale e grossolano errore oppure di una studiata e machiavellica pubblicità?

 

SI TORNA A PUEBLO!

Nel cappello introduttivo, scherzando, abbiamo paragonato questo porting di Capcom al servizio di Virtual Console perché, di fatto, tutto è rimasto esattamente come allora. Sistema di controllo a parte, infatti, Resident Evil 4 è uguale nei minimi dettagli a quello giocato nel Marzo 2005 dagli utenti del GameCube. O meglio, Resident Evil 4 – Wii Edition è la copia carbone dell’edizione PC, dal momento che le piccole migliorie tecniche e le poche modalità aggiunte provengono proprio dall’ultima clonazione di Capcom. Per migliorie tecniche intendiamo, ovviamente, limature quasi invisibili all’occhio del profano: qualche effetto di luce qua e là (prendete in mano il classico Spinello per capire di cosa stiamo parlando), anti-aliaising ed un ispessimento di alcuni modelli poligonali (in Pueblo, ad esempio, le tegole ora non sono più piatte texture ma veri e propri poligoni). Non sembrano esser stati toccati, invece, i modelli 3D dei personaggi e questo in parte è un peccato visto che, se Leon, Louis, Ashley e gli altri principali potevano dirsi perfetti, tra gli zotici del villaggio invece i cloni abbondavano allegramente. Sono state infine tolte le texture in alta risoluzione apparse con scarsi risultati nella versione PC: se infatti anche il Wii era in grado di supportarle, la scelta di eliminarle da parte di Capcom è dovuta principalmente al fatto che stonassero col resto del gioco. In via generale, insomma, il nuovo Resident Evil 4 Wii Edition appare, cavo RGB o HD permettendo, più brillante e meno torbido rispetto alla versione GameCube, l'importante, comunque, è non perderselo dietro al composito...

Riguardo alle modalità bonus, anche in questo caso le novità provengono direttamente dalla versione PC e ci riferiamo, principalmente, ad un Assignament Ada “espansa”. Una volta finito il gioco, infatti, avrete modo di rivivere l’avventura nei panni della seducente Ada Wong partendo non più dall’isola, ma proprio dall’inizio del villaggio di Pueblo. La misteriosa Ada avrà dalla sua un temibile calcio rompicollo che andrà azionato con un rapido movimento verso destra del Nunchuck ed una balestra discretamente potente che vi costringerà a migliorare la mira e a puntare principalmente alla testa dei vostri nemici. Inoltre, Ada si avvarrà di un rampino per appendersi e arrampicarsi alle superfici che presenteranno un particolare effetto luminoso (molto simile a quello degli Spinelli).

 

IL COMITATO DI BENVENUTO…

Con il cambio del sistema di controllo, ovviamente, anche il concept ha subito differenti modifiche. Vediamo dunque di capire come andrà mosso il nostro Leon in questa ennesima rivisitazione di Resident Evil 4…

Con il Telecomando Wii, ovviamente, si punteranno i propri nemici e si farà fuoco. A seconda dell’arma selezionata, però, le azioni richieste cambieranno. Per dilaniare i villici con il coltello da caccia, ad esempio, occorrerà affettare l’aria con rapide sciabolate da destra a sinistra (o viceversa). Ed è proprio il coltello uno dei nuovi protagonisti di questo Resident Evil 4 Wii Edition! Se infatti nella versione GameCube era l’ultima speranza per chi si trovava nella mischia senza munizioni, in Wii Edition permetterà, grazie alla sensibilità del sistema di controllo, di sgozzare anche più nemici contemporaneamente, con un unico e rapido colpo!

Anche le cut scene animate presentano ora qualche piccola variazione: se prima, per esempio, per scampare da un masso rotolante occorreva premere in modo alternato L ed R, ora invece bisognerà agitare il Telecomando Wii… In generale, comunque, il nuovo sistema di controllo lo si apprezza soprattutto quando si punta la propria canna verso il nemico. Puntare ad una gamba per vedere il contadino di turno stramazzare a terra, mirare al braccio o alla spalla per fargli cadere l’arma, oppure centrare la fronte per finirlo con un unico colpo, si rivela infatti un’operazione semplice che permette anche di risparmiare diverse munizioni. Per ricaricare, infine, non dovrete fare altro che scuotere il Nunchuck, proprio come negli altri FPS attualmente disponibili su Wii.

Il sistema di controllo, però, ha come svantaggio quello di aumentare la facilità globale del gioco, resa in passato più ostica dalla decisione dei programmatori di non poter sparare mentre ci si muove. Ecco perché Capcom ha pensato bene di irrobustire i villici, rendendoli più resistenti al vostro fuoco. Nelle fasi avanzate, infatti, sarà possibile eliminare la loro fastidiosa presenza solo con proiettili ben piazzati in mezzo agli occhi… Inoltre, gli scudi dei monaci del castello sono stati resi più grandi, in modo che il giocatore debba per forza puntare alla testa.

 

RESIDENT EVIL 4, DI NUOVO!

Insomma, per quanto gradita –e di sicuro effetto-, la notizia della conversione di Resident Evil 4 per Wii non ci ha sorpresi più di tanto. Purtroppo, infatti, sistema di controllo a parte, l’ultima fatica di Capcom sembra essere rimasta proprio uguale a quella già apprezzata su GameCube, con semmai l’aggiunta dei bonus delle versioni PS2 e PC. Due modalità in più, però, non basteranno, per molti utenti, a giustificare l’acquisto di un titolo che i più posseggono già nelle proprie ludoteche. Questo salvo che Resident Evil 4 Wii Edition non presenti qualche gradita sorpresa o non venga venduto a prezzo budget come già si vocifera (30€)…

Autore: Leonardo Gatto

Torna al Magazine - Torna alla Home

footer