Home Magazine Speciali Archivio' Redazione'
topcontenuti

 

ANTEPRIMA DI: IL PADRINO - LA MANO NERA (THE BLACK HAND)

 

Sistema: Nintendo Wii
Target: 16+
Genere: Sparattutto
Giocatori: 1
Produttore: EA
Sviluppatore: EA
Distributore: EA
Versione: Demo
Requisiti: /

Uscita:
EU: Primavera 07
JAP: 2007
USA: Imminente


Una foto tratta da Mafia di Illusion Soft? No, è Il Padrino - The Black Hand partorito da EA: a volte gli occhi ingannano..

 


Come nel prequel, anche ne La mano nera molte missioni si risolveranno unicamente intimidendo gli avversari. Non si può mica sempre e solo uccidere...

 


I modelli poligonali sono brutti, piatti, scarni e poco ispirati: così non va, mia cara EA!

 


Grande importanza verrà data ai propri compagni d'avventura: speriamo solo che la loro IA non ci metta troppo spesso nei guai...

 


Nonostante la grafica non faccia certo incetta di virtuosismi, qualche effetto di tutto rispetto è comunque da segnalare.

ASPETTATIVA

3 STELLE SU 5!

 

La serie de Il Padrino arriva su Wii con un titolo che promette di far largo uso del Wiimote. Il comparto grafico non ci ha certamente entusiasmato, ma da qui alla data d'uscita qualcosa potrebbe comunque migliorare. Speriamo inoltre nell'aggiunta di una gustosa cooperativa a due...

COMPRARE IL PADRINO- LA MANO NERA POTREBBE ESSERE “UN’OFFERTA CHE NON SI Può RIFIUTARE”…

 

Se Rockstar Games con il suo Grand Therf Auto (al secolo GTA) ha dato via ad un genere mai apparso prima nel mondo videoludico (quello del simulatore di malavita), Illusion Soft. ha successivamente completato l’opera rifinendolo, addolcendolo, impreziosendolo e romanticizzandolo pubblicando Mafia, uno dei più bei videogiochi per PC degli ultimi tempi. Dalla volgare criminalità di strada si è così passati alla suntuosa organizzazione gerarchica di stampo italo-americano. Da delinquenti sciatti e drogati ad impomatati ed eleganti picciotti il salto è stato relativamente breve. E mentre il mondo fremeva per la criminalità organizzata di origine italiana trapiantata in USA, EA non poteva certo stare ferma a guardare: le sono bastate “poche” migliaia di dollari per acquisire la licenza della mitica trilogia de “Il Padrino” firmata Coppola e tuffarsi nella moda del momento.

 

THE ITALIAN JOB.

Dopo aver ingiustamente snobbato il GameCube, la trilogia de “Il Padrino” sviluppata da Electronic Arts giungerà su Wii con un episodio pensato unicamente per sfruttare al massimo il Telecomando ed il Nunchuk.

La Mano Nera, questo il titolo del sequel, farà infatti largo uso delle specifiche della nuova ammiraglia della Casa di Kyoto. I sensori di movimento verranno infatti sfruttati tanto nelle sezioni di guida, quanto nei combattimenti corpo a corpo, senza dimenticare poi che il sistema di puntamento tornerà utile nei non rari momenti in chi colt e thompson 1911 saranno le nostre migliori alleate.

Come in Mafia e nel prequel, infatti, in questo Il Padrino - The Black Hand, varie sessioni andranno ad arricchire le meccaniche di gioco che saranno così suddivise tra scazzottate, inseguimenti a bordo delle mitiche vetture d’epoca e sparatorie dal taglio gustosamente cinematografico.

 

"Mettere le mani su di un “simulatore di criminalità” che gira finalmente su di un’ammiraglia della Casa di Kyoto è già di per sé una piccola, grande rivoluzione."

 

Ogni fase richiederà come è ovvio che sia un diverso utilizzo del Wiimote: sarà tenuto in orizzontale sulla falsariga di un volante durante le sessioni di guida, impugnato a mo’ di pistola nelle fasi tipicamente sparattutto e gestito come nella Boxe di Wii Sports quando invece ci sarà da menar le mani.

Insomma, col sottotitolo La Mano Nera Electronic Arts non solo ha strizzato l’occhio al nome con il quale il fenomeno mafioso veniva identificato agli inizi del ‘900 ma ha soprattutto abbracciato la innovativa tecnologia che muove il Wiimote.

 

BENVENUTI NELLA FAMIGLIA!

La demo che abbiamo avuto modo di provare de Il Padrino - The Black Hand (La mano nera) ci ha anche aperto gli occhi sulle nuove avventure videoludiche della famiglia Corleone: tra sparatorie, estorsioni, furti, rapine e intimidazioni, bisognerà viaggiare lungo una fedele riproduzione di una vasta città americana degli anni ’30. Gli spostamenti saranno resi rapidi viaggiando su altrettanto fedeli riproduzioni dei veicoli di allora: da camion a furgoncini, passando per berline, sportive di lusso e piccole autoritarie c’è davvero materiale per far brillare gli occhi a qualsiasi collezionista di auto d’epoca. A questo proposito speriamo che i ragazzi di EA abbiano inserito un numero nettamente maggiore di veicoli, davvero esiguo nel primo episodio.

 

"Ci ha  deluso l’attuale stadio a cui pare essersi fermata la realizzazione tecnica. Globalmente Il Padrino La Mano Nera sembra essere infatti più un titolo per Playstation 2 che per Wii, con modelli poligonali non troppo definiti e la totale assenza di texture in alta definizione."

 

Al contrario di quanto accadeva in Mafia e GTA, le missioni chiederanno di spostarsi in gruppo, seguiti da fedeli galoppini che potranno essere comandati a piacimento. Se l’intelligenza artificiale li muoverà a dovere sarà così possibile pianificare qualsiasi mossa in modo da far prendere tutt’altro gusto a questo gioco che nel prequel puntava soprattutto all’arcade.

A questo proposito nulla vieta che sia possibile prendere parte alle missioni accompagnati da uno o più amici (magari anche via Wi-Fi Connection!) in elettrizzanti partite multiplayer.

 

UNA PELLICOLA DA PERFEZIONARE.

Ci ha invece deluso l’attuale stadio a cui pare essersi fermata la realizzazione tecnica. Globalmente Il Padrino La Mano Nera sembra essere infatti più un titolo per Playstation 2 che per Wii, con modelli poligonali non troppo definiti e la totale assenza di texture in alta definizione. Gli stessi giochi di luce ci sono sembrati pochi e non troppo pretenziosi. Naturalmente il titolo è ancora in pieno sviluppo ma difficilmente riuscirà a sottoporsi per tempo ad un maquillage che ne stravolga il comparto tecnico.

 

"varie sessioni andranno ad arricchire le meccaniche di gioco che saranno così suddivise tra scazzottate, inseguimenti a bordo delle mitiche vetture d’epoca e sparatorie dal taglio gustosamente cinematografico."

 

Insomma, tralasciando questo neo che non ci ha lasciato troppo tranquilli, Il Padrino – La Mano Nera sembra comunque essere il titolo che i possessori di console Nintendo attendevano da tempo. Mettere le mani su di un “simulatore di criminalità” che gira finalmente su di un’ammiraglia della Casa di Kyoto è infatti già di per sé una piccola, grande rivoluzione. Se poi avete paura che il vostro figlioletto o il vostro fratellino se lo compri senza dirvi nulla niente paura: il Parental Control fermerà qualsiasi gioco che superi l’età indicata che avrete settato nelle impostazioni iniziali della console. Più sicuri di così…

Autore: Leonardo Gatto

Torna al Magazine - Torna alla Home

footer