Home Magazine Speciali Archivio' Redazione'
topcontenuti

 

ANTEPRIMA DI: GUILTY GEAR XX ACCENT CORE

 

Sistema: Nintendo Wii
Target: 12+
Genere: Picchiaduro
Giocatori: 1/2
Produttore: Aksys
Sviluppatore: ARC SW
Distributore: Halifax
Versione: Demo
Requisiti: /

Uscita:
EU: 29 Febbraio
JAP: Disponibile
USA: Disponibile

 

 


Il povero Guilty Gear XX Accent Core è realtà da parecchio tempo negli USA e in Giappone. Halifax che cosa aspetta?

 

 


Gli sprite dei personaggi sono enormi e ottimamente dettagliati e gli sfondi sono una vera gioia per gli occhi.

 


Esplosioni, fiamme e scintille non mancano mai.

 


Guilty Gear ha tutte le carte in tavola per riportare alla ribalta i picchiaduro 2D.

ASPETTATIVA

4 STELLE SU 5!

 

Finalmente un buon picchiaduro in 2D!

Si spera proprio che certe case produttrici rivedano i loro piani su quella tridimensionalità che tanto ha dato a certi generi ma che tanto ha tolto ad altri...

I PICCHIA 2D ARRIVANO SU WII! VOI CHE VI DIVERTIVATE CON LE LOTTE BIDIMENSIONALI ALL’ULTIMO SANGUE SU CONSOLE ORMAI ESTINTE…..PREPARATEVI!!

 

Forse i picchiaduro 2d non riscuotono più la popolarità di una volta, ma il famoso marchio di Guilty Gear ha continuato ad apparire imperterrito sugli scaffali dei nostri negozi.

L’ultima chicca della serie, XX Accent Core, è infatti il discendente di una serie di capitoli ricchi di caratteristiche uniche, che si sono evolute col tempo. Ad ogni modo questo non deve scoraggiare i novellini, visto che l’approcio al combattimento è molto intuitivo..ma i giocatori incalliti della serie potranno davvero godersi appieno il titolo ai livelli di difficoltà più intriganti!

 

STRANEZZA INFUSA

Se siete neofiti di Guilty Gear, la cosa che più vi sbalordirà quando vi accingerete a giocare è sicuramente il design dei personaggi. Non vi aspettereste infatti mai di veder apparire su schermo degli “esseri” tanto bizzarri! E’ ovvio che questa loro peculiarità deriva dalla pesante matrice Giapponese di cui il titolo gode, ma ad ogni modo avrete modo di sorprendervi lungo il percorso, quando incontrerete un sacco di pazzoidi in colori sgargianti come l’uomo mascherato che regge una stecca da biliardo o una ragazza che armeggia con una chiave smisurata…o ancor meglio quel simpatico zombie che non riesce a smettere di parlare con sé stesso.

 

LA LOTTA

Come tutti i giochi di lotta, Guilty Gear XX Accent Core offre degli incontri 1 contro 1 ispirati a personaggi di anime giapponesi che urlano a squarciagola i nomi delle proprie mosse (oppure frasi inarticolate) al momento dell’attacco. Come da copione, alla release date di Guilty Gear potrete attaccare i vostri avversari con delle combinazioni di pugni, calci e due diversi tipi di attacco a lama bianca. Mescolando un po’ il tutto otterrete l’effetto tanto desiderato: una serie di lunghissime e acrobatiche combo!

Per quello che riguarda le novità principali, è stato introdotto un cosiddetto “force break” che consiste in una versione potenziata della mossa più devastante del personaggio che avete selzionato per combattere e inoltre rende i vostri colpi temporaneamente più forti. Ma anche la difesa non è stata lasciata al caso, con un sistema di tempismi simile alla “parata ad impatto” tipica di Soul Calibur II. Ma mi raccomando, non chiudetevi in difesa! Durante gli incontri infatti, l’ipotetico sfidante “codardo” subirebbe una penalità inflitta dal gioco stesso…divenendo estremamente debole; l’attacco è quindi preferito, siate aggressivi.

Un ultimo consiglio: se siete giocatori incalliti o volete diventarlo, tenete a portata di mano un pad del caro vecchio Game Cube perché, nonostante sia possibile giocare con l’accoppiata Wiimote+Nunchuck, il tutto comincia a farsi piuttosto scomodo ai livelli di difficoltà più alti.
 

BUONE NUOVE

Una caratteristica che lascerà soddisfatti gli amanti di Guilty Gear è la presenza di una chicca retrò. Prima fra tutti, la possibilità di sbloccare TUTTE le versioni originali dei personaggi (con i loro attacchi e abilità originali) come li si conosceva nei precedenti capitoli di Guilty Gear.

Tecnicamente infatti, nessuno dei personaggi di base del gioco è completamente nuovo, ma proviene da un capitolo precedente ed è stato aggiornato e “ripensato” in modo da offrire un gameplay più bilanciato; adesso più o meno tutti i personaggi sono abbastanza forti per affrontarsi l’un l’altro, senza divari epici come avveniva in certi picchiaduro.

 

FIGHT WITH STYLE

Dal punto di vista stilistico, Accent Core si distingue in modo particolare per i suoi sfondi. Infatti, se avrete mai tempo per farci caso durante le frenetiche lotte, dietro ai vostri personaggi si staglia il più delle volte un backgroud tutt’altro che banale.

 

“Una caratteristica che lascerà soddisfatti gli amanti di Guilty Gear è la presenza di una chiccha retrò. Prima fra tutti, la possibilità di sbloccare TUTTE le versioni originali dei personaggi (con i loro attacchi e abilità originali) come li si conosceva nei precedenti capitoli di Guilty Gear.”

 

 

Gli scenari sono delle geniali accozzaglie di colori e paesaggi davvero studiati, ma allo stesso tempo non talmente opulenti da distogliere l’attenzione di voi poveri giocatori da quella che è l’azione vera e propria.

 

IN SINTESI

Insomma, ultimamente i picchiaduro 2D come quelli di una volta sono perle rare, non si ha molta scelta quando c’è l’intenzione di acquistare un titolo di questo genere per la propria console casalinga…ma Guilty Gear XX Accent Core dovrebbe essere capace di offrire una dose sufficiente di divertimento e azione per i gusti dei fan, che si tratti di giocatori appena iniziati alla lotta o di veri e propri veterani!

Autore: Marco Rotini

Torna al Magazine - Torna alla Home

footer