Home Magazine Speciali Archivio' Redazione'
topcontenuti

Questo mese il Carlo's Café è stato messo in serio pericolo. Sono state infatti così tante le missive che ci avete recapitato, che la vostra rubrica della posta, per la prima volta in nove anni, non è stata pubblicata in contemporanea con il resto del Magazine. Dall'uscita di Zelda Phantom Hourglass, infatti, un vero e proprio fiume in piena ci ha travolto e, comprensibilmente, non siamo riusciti né a rispondere, né a leggere tutte le lettere pervenuteci. Di conseguenza, quelle che troverete di seguito sono solo alcune, scelte in rappresentanza della variegata massa di epistole con argomento l'ultima avventura di Link. Il mese prossimo vedremo di ampliare questo spazio dedicato alle vostre opinioni, in modo da dare visibilità a tutti.

 

**  ****  **

L'indirizzo cui far riferimento è sempre quello: carloscafe@libero.it

Scriveteci numerosi, mi raccomando!

 

QUANTA POTENZA NEL DS!

Caro Carlo,

ho appena terminato la mia primissima partita a Zelda Phantom Hourglass. Partita durata "appena" due ore giuste. Già sento il bisogno di riprenderlo in mano, ma prima ho preferito scriverti per far sapere ai vostri lettori, e a Nintendo, quanto mi ha stupito questo gioco.

La vostra ottima recensione mi aveva già preparato al meglio, ma Zelda Phantom Hourglass va comunque oltre a ciò che mi ero immaginato.

L'introduzione è fantastica, ti lascia a bocca aperta. Sembra Wind Waker e il piccolo DS sembra addirittura un GameCube.

Tecnicamente spaventoso, offre scorci da favola, una giocabilità solida ed un utilizzo del secondo schermo tanto intenso quanto innovativo. Siamo insomma di fronte ad un vero e proprio capolavoro, dunque attraverso voi vorrei dire "grazie" a Nintendo per lo splendido lavoro che fa, e "grazie" a Nintendo Italia per l'ottima localizzazione di cui questa versione può godere (dopo quegli spiacevoli errori in Twilight Princess, infatti, ero quasi convinto a giocarmelo in inglese, ma fortunatamente questa volta tutto è stato localizzato con gusto).

Come hai detto tu nel tuo editoriale, caro Carlo, sono convinto che "il DS nei mesi a venire continuerà a stupirci".

Grazie per l'attenzione e per il bel magazine che ogni mese riuscite a proporci.

Vostro affezionato

Phantom Link (Riccardo '90).

 

E' sempre così. Basta giocare all'ultimo capitolo di Mario, Zelda o Metroid (tanto per citare le saghe più famose, ma potremmo andare avanti citando F-Zero, Animal Crossing, ecc...) per esplodere in una ridda di amorevoli emozioni nei confronti della Casa di Kyoto.

Nintendo ha fatto nuovamente centro. C'era d'aspettarselo, del resto difficilmente i suoi brand più noti deludono. Eppure questo Zelda Phantom Hourglass è riuscito comunque a sorprendere. Sarà per l'incredibile realizzazione grafica, che porta il DS a vette mai toccate prima d'ora, oppure sarà per l'incredibile solidità del gameplay, che fa rassomigliare questa avventura a qualunque altra per console da salotto, fatto sta che questo capolavoro annunciato è riuscito ugualmente a prendere tutti in contropiede.

_______________________________

 

ZELDA PHANTOM HOURGLASS: CAPOLAVORO...

Un caloroso saluto a tutta la fantastica redazione del Mario & Yoshi's friends -MAGAZINE-.

Mi chiamo Mariano, ho da pochi giorni compiuto 19 anni e sono un felice possessore di Nintendo DS Lite. Anzi, prima ero un felice possessore. Ora sono un felicissimo possessore di console Nintendo. Mentre attendo Metroid Prime 3 Corruption e Super Mario Galaxy, infatti, ho deciso di acquistare quel The Legend of Zelda - Phantom Hourglass che, fino a ieri, avevo comunque ignorato. Non mi era piaciuto Wind Waker, non mi era piaciuto lo stile grafico, e non mi sono mai piaciuti gli Zelda portatili (ad esclusione di, levatevi il cappello, Minish Cap). Certo, la vostra recensione mi aveva incuriosito e non poco, ma mai mi sarei creduto che sul DS si potessero vedere certi capolavori.

Altro che GameCube! Questa piccola console sta spingendo il proprio hardware in limiti ritenuti solo qualche mese fa irraggiungibili!!

E poi gran plauso alla giocabilità: Phantom Hourglass mi è piaciuto così tanto che in soli due giorni ho già totalizzato più di dodici ore.

E' davvero uno dei titoli più belli per Nintendo DS.

Che spettacolo.

Solo ora mi accorgo che in realtà non avevo nulla da dirvi, ma ci tenevo ugualmente a far sapere a voi, che ritengo i migliori esperti qui in Italia, e a tutta la vostra sterminata community, che questo The Legend of Zelda Phantom Hourglass mi ha proprio stregato! Se solo Metroid Prime 3 Corruption e Super Mario Galaxy riusciranno a farmi sorprendere anche un decimo di quanto è accaduto con l'ultima avventura di Link, il prossimo sarà davvero un Natale felicissimo!!!!

Complimenti per lo splendido lavoro che fate!

Mariano.

 

Indubbiamente questo è un periodo davvero fortunato per l'utenza Nintendo. Da un lato abbiamo un DS che sforna bei giochi a profusione (DK King of Swing, Mario Party DS, Zelda Phantom Hourglass, Race Driver Create & Race, tanto per citarne alcuni), dall'altro un Wii che si prepara al Natale con un carico di titoli che non si vede certo tutti i giorni. Ma non è solo Nintendo a dimostrarsi particolarmente attenta alle attenzioni dei nintendofili: anche EA, Ubisoft e Activision, infatti, ci stanno dando dentro alla grande. Sarà un Natale bello per tutti. Sarà un Natale all'insegna del Wii e del DS!

_______________________________

 

...MA DECISAMENTE TROPPO CORTO!!!

Caro Carlo,

innanzitutto complimenti per questo incredibile Mario & Yoshi's friends -MAGAZINE-, è davvero un ottimo sito ed un mensile davvero curato! Siete mitici, siete i numeri uno, siete la nostra fonte di informazioni.

Passiamo però alle "dolenti note", cioé alla discussione su Zelda Phantom Hourglass.

E' un capolavoro, non c'è che dire. E' stupendo sotto ogni dettaglio, verissimo. Sfrutta il DS come pochi altri, sia tecnicamente, sia sotto il profilo delle innovazioni legate al touch screen e al microfono.

Però, permettetemi una critica, e neppure troppo piccola: Zelda Phantom è davvero troppo corto!

Non può finire proprio quando entri nel vivo, non può finire quando apprezzi la bellezza del gioco e la complessità dell'intelaiatura che lo sorregge!

Quando finalmente il Santuario della Clessidra dell'Illusione non è più una croce, ma un piacere, ecco che si apre la porta del boss finale! Io mi aspettavo altri dieci piani, altri venti enigmi, e invece dietro c'era l'ultimo scontro. Per carità, bello, spettacolare, lungo, articolato e neppure troppo facile, ma non poteva finire così, subito, su due piedi.

La vostra recensione, davvero stupenda, mi aveva avvertito, ma io non pensavo di appassionarmi fino a questo punto, tanto da rimanerci male di un The End giunto con troppo anticipo...

Ancora complimenti,

spero pubblicherete lo stesso questa mail nonostante le critiche ivi contenute.

Stephan.

 

Caro Stephan, non esiste rosa senza spine così come non esistono bei visi senza nei.

Anzi, a volte sono proprio le piccole imprecisioni a piacerci, a dare quel qualcosa in più che intriga e affascina. Certo, con questo non voglio dire che la bassa longevità di Zelda Phantom Hourglass sia un pregio e non un difetto (non a caso quella voce si è presa solo un 7 in sede di recensione), però non voglio neppure stigmatizzare eccessivamente l'ultima fatica di Link, che invece si inquadra ottimamente nell'avventura adatta ad una console portatile. Si gioca a "spizzichi e bocconi", nei ritagli di tempo, sull'autobus o nell'intervallo, ma non per questo è meno intensa di un episodio da salotto. E' uno Zelda portatile, uno Zelda che vi permette di portare la Leggenda sempre con voi.

E questo non è poco...

_______________________________

 

COME SI DEBELLA BELLUM!?

Ciao Carlo,

ho davvero bisogno di aiuto, quindi ti prego, dimmi come si sconfigge il boss finale di Zelda Phantom Hourglass!!

Continuo a colpirlo ma niente, è invincibile e la fatina non mi dà più quelle bolle gialle che congelano il tempo. Aiuto!

Ti prego, voglio uccidere Bellum, aiutatemi!

Vostra affezionatissima Tania.

 

Cara Tania, i soccorsi sono finalmente giunti!

Allora, prima di tutto attendi che Bellum provi a colpirti una prima volta. Allontanati, evita il colpo, dopodiché torna all'attacco. Punzecchia la sua figura ripetutamente con la stylus, in questo modo Link gli salterà in contro brandendo la spada ma, nel contempo, non si avvicinerà mai troppo a questo nemico tanto potente. Dopo tre o quattro colpi Bellum salterà di lato e tenterà di ferirti al fianco. Appena inizia a saltare, scappa via. Per questo motivo affrontalo al centro della zattera e non farti chiudere agli angoli. Prima che lui rinizi a muoversi, dopo che ha sferrato il colpo, torna a menar fendenti. Si paralizzerà e, alla fine, colpirà di nuovo. Questa volta, però, dovrai strofinare velocemente la stylus sullo schermo per destabilizzarlo. Dopodiché avrai circa due secondi per attaccarlo e ferirlo. Fatto ciò la fatina creerà una sfera magica. Agguantala, attendi che l'occhio sulla schiena si apra, quindi disegna una clessidra sul touch screen (basta la forma dell'"8") e colpisci a più non posso il boss finale. Ripeti quanto appena detto altre due o tre volte e il gioco è fatto, ma prima di farlo assicurati di avere dietro un paio di pozioni curative.

_______________________________

 

 

Volete dire la vostra?

Scrivete a carloscafe@libero.it e potreste venire pubblicati!

 

Torna al Magazine - Torna alla Home

 

 


ifooter