Home Magazine Speciali Archivio' Redazione'
topcontenuti

RECENSIONE DI: SPIDER-MAN AMICI O NEMICI

Sistema: Wii
Target: 3+
Genere: Gioco Musicale
Giocatori: 1/2

Wireless Single Card: /

Wi-Fi: No
Produttore: Activision
Sviluppatore: Next Lev.
Distributore: Activision
Versione: PAL
Requisiti: /
Uscita: Disponibile

 

Testo a schermo in discreto italiano, ottimo il doppiaggio.


L'idea di far combattere Spider-Man fianco a fianco con i suoi eterni rivali non è affatto malvagia, peccato che il titolo sia però così poco pretenzioso e scarsamente curato...

 


I personaggi più grandi possono trattenere i nemici e servirli a Spider-Man su di un vassoio d'argento. Ecco perché il multiplayer funziona!

 


Rhino è lento ma incredibilmente potente e resistente. Ogni volta che effettua un attacco speciale lo scenario trema!

 


Next Level Games, già responsabile della serie calcistica di Super Mario per GameCube e Wii, non è certo una casa produttrice che punta tutto sulla grafica...

 


I nemici che compaiono contemporaneamente su schermo non sono mai troppi, eppure il gioco rallenta frequentemente!

 


Tecnicamente siamo di fronte ad un gioco che sarebbe potuto girare persino su Nintendo 64...

TRAMA: 6,0

+ Un nemico misterioso

- Storia banale.

GRAFICA: 5,2

+ /

- Realizzazione obsoleta.

SONORO: 8,0

+ Buone le musiche, molto buono il doppiaggio.

- Effetti FX datati.

GIOCABILITà: 6,5

+ Divertente in multiplayer.

- Controlli troppo limitati.

LONGEVITà: 5,0

+ In due dura qualche ora.

- Da soli annoia prima!

GLOBALE: 6,2

In conclusione, 

Spider-Man Amici o Nemici non sfrutta a dovere il brand dell'eroe Marvel.

Activision ci aveva abituato ad una trilogia di buona fattura, ma questa volta la mancanza di Vicarious Vision si sente fin troppo. Il gioco ricalca le meccaniche di Lego Star Wars, ma Next Level Games non riesce a renderlo all'altezza dei due titoli di Lucas.

Consigliato comunque a chi cerca una buona avventura multiplayer o un picchiaduro 3D vecchio stampo.

SE NON PUOI BATTERLI, UNISCITI A LORO…

 

Tranne sporadici casi, gli eroi, i veri eroi, sono sempre soli. Soli contro orde di nemici sanguinari, soli contro i giudizi scettici e malevoli della gente, soli persino dal punto di vista psicologico, e ciò li rende più umani, più simpatici e meno indistruttibili.

Peter Parker, il timido ragazzo che si nasconde dietro l’irriverente maschera dell’Uomo Ragno, è proprio il classico adolescente sempre in lotta con il mondo: a scuola le ragazze lo ignorano mentre i bulli lo bersagliano, a casa gli zii non lo capiscono… Insomma, non si può certo dire che la sua sia una vita tutta rose e fiori! Almeno fino al fatidico appuntamento con il ragno radioattivo nei laboratori della Oscorp Inc. Appuntamento che gli cambierà la vita facendo nascere il suo coraggioso alter ego Spider Man.

Ma a Spider-Man le cose non vanno certo meglio: al posto dei classici bulletti da liceo, lui se la deve vedere con malfattori di ben altra caratura. Il possente Rhino, il feroce Venom, il folle Doc. Octavio Octopus ed il subdolo Green Goblin sono solo alcuni dei mostri che desidererebbero fargli la pelle durante le sue escursioni notturne. Questa volta, però, una minaccia comune potrebbe cambiare il corso della storia…

 

EROI E ANTIEROI!

L’intro del gioco si apre in media res: Spider-Man sta pattugliando la città quando, all’improvviso, si imbatte in Octopus. Non ha però neppure il tempo di attaccarlo che già Venom gli è alle calcagna. Dalle ombre della notte sbucano pure Rhino e Goblin. Sembra proprio che tutti i suoi nemici si siano alleati per fargli la festa. Ma quando la situazione sta per volgere al peggio, ecco che appaiono dal nulla degli strani esseri a metà strada tra robot e mutanti extraterrestri. Non hanno intenzioni pacifiche e non sembrano neppure in combutta con gli storici avversari dell’Uomo Ragno. Tant’è che iniziano ad aggredire i vari personaggi che capitano loro a tiro, facendoli svanire nel nulla. Spider-Man viene invece salvato in tempo dal capitano della SHIELD, che lo teletrasporterà sulla sua aeronave spiegandogli così cosa diavolo sta succedendo questa volta.

 

METEORE ANIMATE!

La Terra è nuovamente in pericolo. Non è certo una novità per l’eroe Marvel, ma questa volta il rischio sembra notevolmente più alto del solito dal momento che il nemico non è nessuno dei vecchi tarpani che Spider-Man conosce bene. Anzi, gli storici avversari del ragno in calzamaglia sono proprio le prime vittime di una minaccia che, secondo gli studi della SHIELD, proverrebbe dallo spazio profondo.

Una serie di meteoriti si è schiantata sul nostro pianeta e da questi è iniziata l’invasione di strani esseri mutanti. A prima vista si tratta di robot (l’esatta copia del robottino mascotte di Next Level Games, gli sviluppatori), ma basta combatterci per capire che in realtà ciò che ospitano sotto la scorza metallica è un simbiote molto simile al pericoloso e viscido Venom.

Al nostro eroe, dunque, non resta che raccogliere le proprie cose, fare valigia e fagotto e partire alla volta delle zone del globo in cui questi misteriose meteore si sono impattate. Giappone, Transilvania, Sud Est Asiatico, Medio Oriente. Sono solo alcune delle locazioni inedite per l’Uomo Ragno che dovrete visitare in coppia al vostro compagno di squadra.

 

MAI Più SOLI!

Già, avete capito bene: la vera novità di Spider-Man Amici o Nemici consiste proprio nel fatto che questa volta l’Uomo Ragno sarà affiancato di volta in volta da un suo storico alleato, in una sorta di patto di non belligeranza che durerà solo fino a quando non avranno sconfitto l’avversario comune.

Il problema, però, consiste non solo nel fatto che l’invasione aliena ha avuto ormai inizio, ma anche che la misteriosa minaccia non ha certo perso tempo, arruolando tra le sue fila proprio tipi poco raccomandabili del calibro del Doc Octopus, Sand Man, Green Goblin, Venom e molti altri. Dopo averli rapiti, infatti, il nemico che sta dietro a questa minaccia extraterrestre ha impiantato loro un congegno che domina la mente, rendendoli così schiavi. Il nostro Spider-Man, dovrà prima rintracciarli, quindi batterli, distruggere il dispositivo di controllo mentale e solo allora potrà obbligarli a collaborare con lui. Che fatica essere un super eroe!

 

ANALISI DI UN FUMETTO

Innanzitutto, Spider Man Amici o Nemici non è direttamente collegato con i fatti narrati dalla trilogia di Activision (che a sua volta riprende i tre film di Spider-Man). Bensì si pone in termini di spin off, proprio come quell’ Ultimate Spider-Man che uscì più di un anno e mezzo fa su GameCube e Nintendo DS.

 

“Chi ha già giocato a Lego Star Wars, si ritroverà da subito a casa!”

 

Questa volta però, non è cambiato solo il gruppo degli sviluppatori (i ragazzi di Vicarious Vision hanno lasciato il posto al nuovo gruppo teutonico Next Level Games, che i più tra voi conosceranno senz’altro per Mario Strikers Charged Football), ma anche la meccanica che sta alla base del gioco. Spider-Man 2, Spider-Man 3 e Ultimate Spider-Man, infatti, strizzavano l’occhio al gameplay di GTA: era possibile girare liberamente New York e affrontare nell’ordine preferito le missioni e le side quest che via via ci venivano posti dai nostri interlocutori virtuali. In Spider-Man Amici o Nemici, invece, abbiamo una frantumazione del gameplay, che vede ritornare la classica divisione in livelli della storia. Ogni livello ha una propria ambientazione, un tot numero di nemici, di enigmi e di segreti. Ma anche un inizio ed una fine. Quattro livelli formano un capitolo, al termine del quale dovrete vedervela con un boss particolarmente potente (rappresentato dagli storici avversari dell’Uomo Ragno). Lungo l’avventura avrete così modo di ingrandire e variegare il party d’eroi che si uniranno alla vostra giusta causa. Tramite meccaniche leggermente simili a quelle di un GDR sarà infine possibile potenziare i membri del proprio team andando ad aumentare la salute, la forza, la resistenza, ma anche la tipologia di mosse che ciascun personaggio potrà effettuare. Questo raccogliendo dei punti (una specie di scintilla dorata) che i nemici lasceranno dietro di sé una volta che li avrete spediti all’altro mondo, ma anche recuperando i vari tesori nascosti nelle casse che affollano lo scenario.

Chi ha già giocato a Lego Star Wars (distribuito sempre da Activision), si ritroverà da subito a casa dal momento che, anche in questo caso, occorrerà sempre tenere d’occhio due personaggi (Spider-Man e la sua spalla) che assieme affronteranno nemici particolarmente potenti, enigmi che richiederanno una certa collaborazione e livelli insidiosi. L’eroe che si unirà a Spider-Man potrà essere controllato sia dalla CPU, sia da un amico in carne ed ossa senza che lo schermo di divida nel classico split. A differenza di Lego Star Wars, segnaliamo però che la CPU fa qui un lavoro decisamente migliore: troppo spesso ci capitava infatti di perdere punti preziosi per il solo fatto che il nostro compagno pilotato dal computer continuava a cadere nei burroni o affrontava incautamente a testa bassa nemici troppo potenti. In Spider-Man Amici o Nemici il secondo tende invece a seguire quanto facciamo, aiutandoci nel momento del bisogno e restandoci accanto durante la fase d’esplorazione. Anche le battaglie appaiono più profonde, pur restando ben lontane dalla varietà di colpi dei veri picchiaduro. In Spider-Man Amici o Nemici, è possibile attaccare i propri avversari con una discreta varietà di colpi speciali e non. Inoltre, nel caso il vostro compagno sia un personaggio particolarmente grosso (come Rhino, Sand Man o Venom), sarà possibile affrontare gli sgherri più corpulenti e potenti con divertenti mosse combinate! Viceversa, non sarà possibile sostituire il proprio personaggio con un altro dopo aver iniziato il livello, né superare determinati enigmi con le abilità speciali classiche di ogni eroe. Un vero peccato, perché l’aggiunta di qualche prova pensata ad hoc per le numerose star Marvel avrebbe senza dubbio aumentato la longevità e lo spessore del titolo…

Soddisfa, invece, il discreto reparto mosse che potrete avere acquistando le tecniche all’apposito negozio presente nel menu di selezione del livello (che altri non è che il quartier generale volante della SHIELD). Certo, come dicevamo poc’anzi siamo ancora lontani dai canoni classici dei picchiaduro, ma ogni eroe ha comunque a disposizione un discreto bagaglio di colpi segreti, speciali e standard in grado di rendere sufficientemente vari i combattimenti. Purtroppo non sono richieste combo o movimenti particolari del Nunchuck (e questo, forse, è anche un bene), in quanto ogni mossa viene posta in essere semplicemente pigiando un determinato pulsante. Anche nel caso delle tecniche più potenti e distruttive.

Spider-Man è il personaggio con il repertorio più vasto. Oltre ai classici pugni, calci e salti, può infatti imparare diversi colpi a base di ragnatela davvero particolari e potenti. Sand-Man, invece, riesce a creare vortici di sabbia che gli permettono di disperdere gli avversari, Goblin si affida alle sue bombe per colpire rimanendo a distanza di sicurezza mentre Skorpion utilizza un potente raggio verde che fuoriesce dalla sua coda per spazzare i livelli da tutti i pericoli! Rhino e Venom, infine, fanno della resistenza e della forza bruta la loro carta vincente. Riescono infatti a parare i colpi persino dei nemici più potenti! A questi si aggiungono molti altri personaggi pilotabili, ma non vi vogliamo rovinare la sorpresa ed il gusto di poterli scoprire da voi.

 

LA TERRA è SALVA?

Tecnicamente Spider-Man Amici o Nemici non è nulla di sorprendente. Anzi, ad essere sinceri presenta un comparto grafico davvero datato, che avrebbe fatto arricciare più di un naso anche su GameCube. Next Level Games ha infatti firmato anche questo titolo con i difetti che ritroviamo in Mario Strikers Charged Football: colori acidi e piatti, ambientazioni spoglie, modelli poligonali solo sufficientemente dettagliati e animati. Molto più soddisfacente il sonoro, almeno dal punto di vista audio, in quanto Activision ha affidato i dialoghi al canonico gruppo di doppiatori che ha già trattato i precedenti Spider-Man. Niente di speciale, invece, le musiche.

Dal punto di vista della giocabilità, Spider-Man Amici o Nemici non manca di regalare una grande emozione non solo ai fans della saga, che una volta tanto potranno controllare tutti (ma proprio tutti) gli eroi Marvel, ma anche e soprattutto ai giocatori più anziani, quelli cioè che una decina di anni fa si dilettavano in sala giochi con i picchiaduro a scorrimento. Genere ormai scomparso soprattutto con l’imposizione del 3D. L’ultima fatica di Next Level Games è proprio un picchiaduro a scorrimento di vecchia generazione: si entra in una stanza, si fanno fuori tutti i pericolosi tarpani e si passa alla successiva. Gameplay risicato e stantio forse per gli smaliziati giocatori del 2000 che viene però impreziosito dalla possibilità di cooperare con un amico. Dal punto di vista della longevità il titolo non regala particolari emozioni. La storia non dura troppo, anzi, finisce proprio nel punto in cui diventa più avvincente, né i livelli offrono mai sfide degne di nota. E’ difficile soccombere negli scontri con i boss, figuriamoci in quelli con i nemici più comuni. I personaggi, poi, hanno a disposizione un numero illimitato di vite e ciò rende il tutto ancora più semplice. Ciò nonostante, finché dura, Spider-Man Amici o Nemici non manca di divertire, soprattutto se lo condividerete con un amico.

Insomma, ci troviamo di fronte ad uno spin off della saga relativamente riuscito che, pur non brillando sotto il profilo tecnico (notevole, comunque, è il comparto audio, curato dai talentuosi doppiatori italiani ai quali Activision aveva già affidato i dialoghi dei prequel), permette comunque di vivere un’avventura piacevole in compagnia con un amico. Il che non è affatto poco. Acquistatelo solo se sapete di aver la possibilità di giocarci in due, però!

Autore: Leonardo Gatto

Fai shopping con il Mario & Yoshi's friends -MAGAZINE-

Offerta valida solo per i nostri lettori: acquistando un titolo Wii da Multiplayer Shopping, riceverete in regalo un capolavoro sempreverde per GameCube!

Ampio assortimento: consulta il catalogo delle novità per Nintendo Wii!

Torna al Magazine - Torna alla Home

footer