Home Magazine Speciali Archivio' Redazione'
topcontenuti

RECENSIONE DI: SURF'S UP - I RE DELLE ONDE

Sistema: DS
Target: 3+
Genere: Sportivo
Giocatori: 1/8

Wireless Single Card: No

Wi-Fi:
Produttore: Ubisoft
Sviluppatore: Ubisoft
Distributore: Ubisoft
Versione: PAL
Requisiti: /
Uscita: Disponibile

 

Testo a schermo in buon italiano.


Surf's Up differisce molto per meccanica dal fratellone per Wii.

 


Per eseguire le acrobazie sulla tavola dovrete pigiare con tempismo i pulsanti che appaiono sul touch screen.

 


Al contrario della versione Wii, Surf's Up è un titolo che pare ispirarsi maggiormente a Mario Kart, lasciando nell'angolo Wave Race.

TRAMA: /

+ /

- /

GRAFICA: 7,0

+ Motore funzionale.

- Colori acidi.

SONORO: 7,2

+ Voci simpatiche.

- Musiche banali.

GIOCABILITà: 6,6

+ Controlli intuitivi...

- ...Anche troppo.

LONGEVITà: 6,3

+ C'è l'on line!

- Consigliato solo ai bimbi dai 3 ai 10 anni.

GLOBALE: 6,5

In conclusione, 

Surf's Up è davvero un titolo simpatico e curato che riuscirà a piacere soprattutto ai bimbi più piccoli, dai 3 ai 10 anni.

Sulla tavola da surf con i nostri amici pinguini.

 

E’ ben risaputo che ogni nuova produzione cinematografica è seguita dal suo bel gioco su licenza, che raggiunge la maggior parte delle console di quel momento, con adattamenti più o meno riusciti.

Stavolta tocca al nuovo film d’animazione di quest’anno, Surf’s Up, basato sulle corse a tutta velocità con protagonisti dei pinguini.

A prima vista potrebbe sembrare una buona idea, ma in realtà ci si accorge presto che il titolo in questione non ha niente a che fare con la trama del film, e da una parte è bene poiché in un gioco di corse una trama non è proprio necessaria, né tantomeno con il surf.

Potrebbe sembrare strano, ma è così, infatti Surf’s Up è più vicino allo stile di Mario Kart che a quello di Wave Race, per questo scordatevi onde da cavalcare e trick mozzafiato da eseguire, ma preparatevi a oggetti da lanciare, trampolini da scavalcare e classifiche da scalare.

Detto questo andiamo ad esaminare le modalità che ci sono proposte.

 

"A prima vista potrebbe sembrare una buona idea, ma in realtà ci si accorge presto che il titolo in questione non ha niente a che fare con la trama del film, e da una parte è bene poiché in un gioco di corse una trama non è proprio necessaria."

 

La prima, quella per il singolo giocatore è suddivisa a sua volta in due specialità: l’esibizione, nella quale potremo mostrare il nostro meglio su singole piste e il campionato, formato da varie tappe, in ognuna delle quali sarà necessario arrivare primi per poter proseguire.

Per quanto riguarda il multiplayer, nel caso volessimo scontrarci contro un nostro amico, sarà richiesta una cartuccia per ogni giocatore, mentre per giocare online non sarà richiesto nemmeno il codice amico.

Infatti, gli incontri si svolgeranno solamente contro persone sconosciute e per di più in arene random, due limitazioni alquanto discutibili, ma che potrebbero sembrare giustificate se si pensa al target principale non troppo avanzato.

 

Cavalca l’onda (che non c’è)!

Come detto in precedenza, il gioco in questione ha ben poco a che fare con il surf, infatti una volta effettuata la partenza premendo il tasto A per riempire una barra che ci permette di mettere in movimento la nostra tavola, ci ritroveremo a scorrazzare lungo le coste di un isola, passando sotto grotte, saltando su trampolini e schivando grossi scogli.

Purtroppo non ci sarà la minima traccia di onde lungo il nostro tracciato  né tantomeno dell’oceano aperto, mancanze che contribuiscono ad aumentare la sensazione di trovarsi in una gara di kart piuttosto che di stare su una tavola da surf.

I movimenti base verranno impartiti tramite la croce direzionale con la quale potremo indirizzare il nostro personaggio e tramite i tasti dorsali, con i quali ne decideremo l’inclinazione, utile per effettuare curve più o meno strette.

Durante il percorso capiterà anche di trovare sparsi dei segnali, che se toccati ci assegneranno degli oggetti, come un turbo-calamaro o un pesce palla che ostacolerà i nostri avversari e che potranno essere lanciati in avanti premendo il tasto X, o indietro con B.

Inoltre, in alcuni tratti ci saranno anche delle pedane, che ci permetteranno di ottenere uno sprint extra, e  il fiore dell’Armonia che se preso e attivato tramite la pressione di alcune icone sul touch screen ci darà la possibilità di aumentare la nostra velocità e di effettuare un breve tratto come se fosse inserito il pilota automatico.

 

"Durante il percorso capiterà anche di trovare sparsi dei segnali, che se toccati ci assegneranno degli oggetti, come un turbo-calamaro o un pesce palla che ostacolerà i nostri avversari..."

 

Non mancheranno i trampolini, utili per effettuare alcuni semplici trick attivabili tramite la pressione di alcuni tasti sullo schermo inferiore, che se andati a buon fine ci permetteranno di ottenere dei punti extra utili per sbloccare dei personaggi, tavole e anche dei piccoli clip inerenti il film.

Per di più, stando attenti durante i salti sarà possibile notare delle sbarre disposte lungo i percorsi, che se agganciate, oltre a darci ulteriori punti ci permetteranno di ottenere l’accesso a delle scorciatoie nascoste.

 

"Non mancheranno i trampolini, utili per effettuare alcuni semplici trick attivabili tramite la pressione di alcuni tasti sullo schermo inferiore"

 

Purtroppo, un single player non molto curato e una modalità online eccessivamente limitata uniti ad una manciata di oggetti sbloccabili rendono il titolo non molto longevo, il che sta a significare che in circa due ore avrete completato la maggior parte del campionato e nel frattempo vi sarete già stufati di gareggiare online contro altri giocatori.

 

Quanto sono carini i pinguini.

Sebbene al gameplay non sia stata dedicata molta attenzione, almeno per la parte tecnica gli sviluppatori hanno deciso di sfruttare meglio le caratteristiche del DS, che in questa occasione vengono utilizzate in modo discreto.

I modelli poligonali sono realizzati in maniera egregia e le texture svolgono bene il loro lavoro, rendendo colorate le ambientazioni e facilitando la distinzione dei vari elementi.

Anche le animazioni contribuiscono a mettere in moto l’ondeggiato mondo di Surf’s Up e spesso capiterà di vedere blur ed effetti svariati durante le corse.

Per quanto riguarda l’audio, gli effetti sono realizzati discretamente e le musichette tengono compagnia duranti le brevi schermate di selezione,mentre i versi dei personaggi sono gli stessi del film.

 

"I modelli poligonali sono realizzati in maniera egregia e le texture svolgono bene il loro lavoro, rendendo colorate le ambientazioni e facilitando la distinzione dei vari elementi."

 

Come avrete capito il target del titolo non è proprio quello di giocatori super appassionati, ma per qualche ora di divertimento e due sorrisi con i pinguini di Surf’s Up ci si può fare un pensierino sul gioco e nel frattempo fate un giro al cinema per vedere il film di imminente uscita.

Autore: Niccolò Ballerio

Fai shopping con il Mario & Yoshi's friends -MAGAZINE-

Offerta valida solo per i nostri lettori: acquistando un titolo Wii da Multiplayer Shopping, riceverete in regalo un capolavoro sempreverde per GameCube!

Ampio assortimento: consulta il catalogo delle novità per Nintendo Wii!

Torna al Magazine - Torna alla Home

footer