Home Magazine Speciali Archivio' Redazione'
topcontenuti

anteprima di: WARIO WARE - SMOOTH MOVES

Sistema: Wii
Target: 3+
Genere: Miscellanea
Giocatori: 1/4
Produttore: Nintendo
Sviluppatore: Nintendo
Distributore: Nintendo
Versione: Demo
Requisiti: /

Uscita:
EU: 2007
JAP: Disponibile
USA: Gennaio 2007


I minigiochi sono tanto semplici quanto divertenti. Col pretesto di una semplice scopa, ad esempio, si può ridere per ore!


Nell'ultimo Wario Ware avevamo trovato il primo Zelda, ora tocca a Wind Waker venir dissacrato!


Anche Nintendogs non sfugge alle grinfie di Wario...


Giocare al primo, indimenticabile, unico, Mario Bros. impugnando il Wii Remote non ha prezzo, soprattutto perché far saltare Mario significa agitare il braccio!

ASPETTATIVA

4 STELLE SU 5!

 

Attendiamo con ansia l'arrivo del pestifero Wario su Wii. Come avete visto, difatti, di carne al fuoco ce n'è davvero molta ed il Wiimote viene usato al meglio.

L'unica notizia negativa è che Nintendo non ha ancora confermato l'uscita PAL. Noi, comunque, attendiamo fiduciosi. Continuate a seguirci, mi raccomando!

IL DISSACRANTE WARIO IMPATTA SUL WII E NON SI SALVA PIù NESSUNO...

Che il nuovissimo Wario Ware sia uno dei giochi più attesi per la nuova e bramata console Nintendo (dobbiamo proprio dirvi il suo nome?) non è certamente un mistero. Insomma, basta girare un po’ nei tanti forum di discussione presenti in rete per rendersene conto. Anzi, quando si è venuti a conoscenza del fatto che Nintendo abbia slittato l’uscita del gioco ad un imprecisato “TBA 2007” c’è stato senza dubbio un grido di scoramento da parte di quegli stessi videogiocatori che attendevano Wario Ware per Wii come la manna dal cielo. Difatti, secondo i piani dirigenziali della grande N, Wario Ware Smooth Moves avrebbe dovuto accompagnare l’uscita europea del Wii, ma purtroppo non sarà così. Piuttosto, saranno i colleghi giapponesi a godere delle nuove peripezie di Wario e soci, visto e considerato che il gioco accompagnerà il debutto del Wii nel Sol Levante che, ricordo, avverrà il prossimo 1 Dicembre.

 

IL MONDO E’ BELLO PERCHé è WARIO

Chiedersi come mai Wario Ware sia così atteso dai futuri adopter del Wii è piuttosto semplice, ma anche rispondere a tale domanda, lo è assai. Wario Ware infatti, che vede protagonista l’alter ego ciccione e arruffone di Mario, è una delle serie più divertenti che Nintendo abbia mai prodotto e sto parlando un tipo di divertimento sano, incontaminato, di quello derivante da sessioni di gioco brevissime ma estremamente concentrate. In pratica, lo scopo di ogni episodio è quello di risolvere tantissimi minigiochi in successione dalla durata di pochissimi secondo (in media quattro-cinque a minigioco), il che risulta prevedibilmente chiaro come ogni minigioco rappresenti l’esplosività di un gameplay dinamico. Per risolvere ogni minigioco è ovviamente richiesta una dose di riflessi non indifferente.

Il bello di questa serie è che, episodio dopo episodio, si è sempre differenziata dal precedente soprattutto per quanto riguarda il sistema di controllo, sempre diversificato di episodio in episodio. Andando ad escludere il primissimo episodio per GBA e quello per GC, per i quali non si registrano stravolgimenti ludici in questo senso, il Wario Ware Touched! per Nintendo DS propone un sistema di controllo interamente basato su Stilo e Touch Screen, mentre il recente Wario Ware Twisted, apparso ancora una volta su GBA, annette con sé un apparecchio da applicare alla console che riconosce i movimenti nello spazio della console stessa. Ovviamente il bello è che i minigiochi creati sono sempre strambi e assolutamente originali, ma che soprattutto riescono ad adattarsi perfettamente al sistema di controllo assunto da un determinato episodio, facendo crescere il divertimento a dismisura.

Il nuovo arrivato in sviluppo per Wii, basa tutto il controllo sull’accoppiata Nunchuk e Wiimote e del resto era abbastanza lampante che ciò avvenisse. Nintendo questa volta ha confezionato tantissimi nuovi minigiochi proprio basati sull’accoppiata che già è diventata storica, adatti per tutta la famiglia, cercando al contempo sia di divertire gli appassionati di lunga data ma anche quelle persone che non fanno del videogioco la loro principale passione, esattamente come nello stile Nintendo.

 

IL POTERE DELLA “W”: WII E WARIO

Per capire meglio come verrà sfruttata in termini di gameplay l’accoppiata Nunchuk – Wiimote, eccovi la descrizione di qualche minigioco che troveremo incluso nel gioco a sviluppo completo.

 

Finger Food: per risolvere questo semplice minigioco dovremo, nel giro ovviamente di pochissimi secondi, girare la chiave nella serratura semplicemente girando il Wiimote nella direzione richiesta. Nulla di esaltante, ma evidentemente questo sarà uno dei primi minigiochi volti a farci comprendere il significato del Wiimote.

Handlebar: lo scopo di questo scenario è quello di gonfiare un palloncino utilizzando il Wiimote a mo’ di pompa.

Big Cheese: questo minigioco è semplicemente fuori di testa e chissà che figuracce che ci farà fare dinanzi agli occhi di amici o familiari… pensate che dovremo eseguire correttamente una danza del ventre tenendo il Wiimote attaccato al bacino! Follia allo stato pure, non ci sono altri termini…

Dumbell: in questo minigame l’obiettivo è quello di effettuare un corretto sollevamento pesi, sempre tramite il caro Wiimote.

Umbrella: nel giro di pochi secondi dovremmo scuotere la banana presente sullo schermo agitando animatamente il pad, con lo scopo di allontanare delle mosche che nel frattempo si sono posate sul frutto goloso.

 

Naturalmente questi esempi riportati rappresentano soltanto in minima parte le applicazioni che Nintendo ha confezionato in sede di sviluppo, ma è altrettanto chiaro capire che questi minigiochi divertiranno assai, nella logica dei fatti. Anzi, alcuni minigames sfrutteranno anche l’espansione Nunchuk e altri ancora chiedono la loro risoluzione combinandolo con il Wiimote.

Alla luce di ciò che è stato scritto fin’ora, pare abbastanza lampante il fatto che Wario Ware: Smooth Moves sarà un altro divertentissimo episodio e riuscito episodio di questa serie che, episodio dopo episodio, riesce sempre rinnovarsi sfruttando sistemi di controllo sempre diversi e variegati. La grafica non è certo da nuova generazione, ma lo stile minimalista eppur così colorato e buffo sarà conservato intonso, com’è nello stile della serie Wario Ware.

Ciò che acquisteremo al momento dell’uscita del gioco in Italia, sarà sicuramente un titolo divertente e strampalato, il problema piuttosto è questo; quando anche noi europei potremmo sganasciare delle strampalate peripezie di Wario e soci? Purtroppo è un quesito per il quale non siamo in grado di risolvere, dato che Nintendo, come anche scritto all’inizio dell’articolo, non ha precisato la data della release europea. Ma state pur certi che appena sapremo qualcosa in merito non tarderemo certo a parlare...

Autore: Alessio Dossena

Torna al Magazine - Torna alla Home

footer