Home Magazine Speciali Archivio' Redazione'
topcontenuti

RECENSIONE DI: WII SPORTS

Sistema: Wii
Target: 7+
Genere: Sportivo
Giocatori: 1/4 - 1/2

Wireless Single Card: /

Wi-Fi: No
Produttore: Nintendo
Sviluppatore: Nintendo
Distributore: Nintendo
Versione: PAL
Requisiti: /
Uscita: Disponibile


Il gioco è incluso nella confezione del Wii.

Testo in italiano


Il tennis è forse il gioco più divertente ed immediato.

 


Il golf rappresenta invece un divertente passatempo per chi gioca da solo. Peccato ci siano così poche buche...

 


Ah, che bello prendere a pugni i Mii dei nostri amici! La Boxe è il gioco più sfruttato qui in redazione!

 


Da buoni italiani forse non amerete il baseball, eppure diverte, almeno in Wii Sports!

 


Col bowling trascorrerete le serate delle feste in totale allegria: giocarci in 4 infatti è fenomenale!

TRAMA: /

+ /

- /

GRAFICA: 6,3

+ Pulita e simpatica.

- Eccessivamente essenziale.

SONORO: 6,5

+ Buoni gli effetti FX.

- Musiche poco ispirate.

GIOCABILITà: 8,0

+ Sfrutta ottimamente il Wiimote.

- Poche opzioni di gioco.

LONGEVITà: 7,3

+ In multiplayer è infinito.

- Da soli è trascurabile.

GLOBALE: 7,0

In conclusione,  Wii Sports segue fedelmente la tradizione Nintendo. Come un Mario Party, infatti, diverte e sa stupire sempre a patto che ci giochiate con altri tre vostri amici perché provato da soli finirà di piacervi non appena il Wiimote non vi stupirà più. Considerando comunque che è venduto in bundle con il Wii, Wii Sports è senz'altro un ottimo regalo di Nintendo!

L’animo sportivo di Wii!

 

Finalmente il Wii è tra noi! Davvero non vedevo l’ora di iniziare una recensione con questa esclamazione, sarebbe voluto dire che finalmente anche noi europei avremmo avuto tra le mani un luccicante Wii, e così in effetti è. Non è stato facile attendere così a lungo, bisogna dirlo, ma quando il corriere dell’UPS ci ha recapitato il nostro nuovo e fiammante Wii redazionale l’emozione si è sciolta come neve al sole. Ma ciò che conta, è che la rivoluzione che Nintendo aveva promesso è arrivata anche in Italia prima e nel resto dell’Europa poi, tutto ciò che è stato scritto e detto negli anni scorsi possiamo finalmente toccarlo con mano.

Come ormai saprete alla perfezione, il qui analizzato Wii Sports non solo fa parte della corposa line up iniziale europea (lista che contiene il meraviglioso e già recensito Zelda: Twilight Princess) ma è incluso nelle 259 euro necessarie per acquistare un Wii. La grande N infatti ha saggiamente deciso di includere appunto Wii Sports nella confezione di partenza (come anche avevamo auspicato nell’anteprima del numero di Agosto) e alla luce dei fatti, possiamo tranquillamente affermare che è stata questa una scelta assolutamente azzeccata.

 

It’s Wii time!

Iniziamo nell’analizzare nel dettaglio Wii Sports, a beneficio soprattutto di chi negli ultimi mesi ha abitato su Marte. Wii Sports, sviluppato da Nintendo stessa, è un gioco che racchiude all’interno cinque discipline sportive, ovvero Tennis, Golf, Baseball, Bowling e Boxe. Tutte le discipline sono state progettate al fine di sfruttare le caratteristiche del peculiare sistema di controllo in maniera immediata e senza troppi fronzoli, con lo scopo di far capire in cosa consiste la rivoluzione Nintendo, soprattutto ai meno esperti in termini di videogiochi.

E alla luce di questi giorni di smanettamento, bisogna che Wii Sports ci riesce benissimo. E’ sufficiente inserire il disco nella console e dopo qualche minuto si è già nel vivo dell’azione, pronti a muovere il Wiimote come se fosse una mazza, una palla da bowling o un gancio destro.

Il primo aspetto vincente di Wii Sports è che chiunque abbozzerà un sorriso di soddisfazione sul viso, sia gli esperti di videogames sia i familiari che non lo sono per nulla. Muovere i primi passi con il Wii a braccetto con Wii Sports è qualcosa di esaltante e permette di immergersi nella nuova prospettiva ludica confezionata dalla grande N senza complicazioni.

La prima cosa da fare innanzitutto è disegnarsi un proprio Mii tramite l’apposito canale per poi utilizzarlo come personaggio nelle varie discipline. Certo, non è obbligatorio crearsi da zero un Mii, ma fa parte delle azioni da compiere per entrare nell’ottica Wii, giacchè lo consiglio caldamente. Una volta creato il Mii a vostra immagine e somiglianza (ma anche no) siete pronti finalmente a mettere in pratica la vostra voglia di sport!

 

Wii Tennis

Tennis è probabilmente lo sport più riuscito della collana. Diciamo innanzitutto che possiede il multiplayer più corposo (si può giocare in quattro, dato che ogni partita è basata su un Doppio) e che è la disciplina senza dubbio più immediata, dato che l’unica azione richiesta al giocatore è quella di muovere il Wiimote non appena la palla sopraggiunge al nostri Mii (a parte la pressione sul tasto A al momento della battuta). Per il resto è tutta la bellezza del tennis con un solo joypad alla mano; spedire la palla al mittente è semplicissimo, così come caricare il colpo d’effetto o eseguire uno Smash quando il nostro Mii agisce sotto rete. Peccato soltanto che il nostro alter ego non si possa muovere sullo schermo, poiché ci pensa la corsa sul prato di gioco è automatizzata, senon’altro anche chi non vive di pane e videogiochi potrà provare l’ebbrezza del tennis con estrema facilità e divertimento.

 

Wii Golf

Nel Golf le cose si fanno un pochettino più complicate. Si può giocare in due e per far partire lo swing bisogna dapprima decidere la direzione da far imprimere alla pallina dando uno sguardo alla mappa posta a destra dello schermo (direzionale del Wiimote), tenere premuto il tasto A e far partite il colpo semplicemente maneggiando il Wiimote come se fosse una mazza da golf, senza però lasciare il tasto in questione, pena swing mancato. L’unica difficoltà in questo caso sta nel fatto che spesso viene naturale lasciare il pulsante A proprio all’atto della battuta, ma  questione di un po’ di allenamento e tutto si sistemerà.

Wii Baseball

Anche nel Baseball “intuitività” è la parola d’ordine, dato che il compito del giocatore sarà quello semplicemente di spedire lontana la pallina al momento opportuno. Se si sta giocando con un amico, costui assumerà il ruolo di battitore; in tal caso è sufficiente muovere il Wiimote come se stessimo lanciando una palla guantone alla mano. Esattamente come in Tennis, al giocatore non è richiesta la pressione su alcun tasto del Wiimote.

 

Wii Bowling

Passiamo ora alla new entry degli ultimi mesi insieme alla Boxe, ovvero Bowling. La prima cosa che dobbiamo fare, oltre a decidere la direzione del tiro, è quella di alzare il Wiimote come se stessimo tenendo in mano la boccia, abbassare il braccio tenendo premuto B e scagliare il colpo con più o meno forza in base al colpo che desideriamo effettuare. Bowling è senza dubbio la disciplina più rilassata delle cinque, anche se il divertimento ovviamente non manca comunque.

 

Wii Boxe

Passiamo ora all’ultima disciplina contenente in Wii Sports, ovvero la Boxe. In termini di divertimento e coinvolgimento, a mio onesto parere dopo Tennis c’è senza dubbio Boxe.

In questo caso entra in gioco il fin qui trascurato Nunchuk, perché serve anche lui, nella Boxe. Il Nunchuk corrisponde al guantone sinistro mentre il Wiimote a quello destro. Grazie all’uso dei due controller, è possibile assumere sia un atteggiamento difensivo (portando i controller in faccia o sul petto, simulando la difesa del Mii), sia offensivo, agitando i due controller nell’ordine preferito al fine di riempire di pugni l’avversario. Se ad esempio volete sferrare un pugno sul viso utilizzando il guantone sinistro, è sufficiente muovere in avanti il Nunchuk e così via. Quando l’avversario va al tappeto, basta aspettare il classico countdown di dieci secondi per decretare la nostra vittoria. Ovviamente è previsto anche in questo caso il multiplayer per due giocatori, nella speranza che non ci si meni anche nella realtà a colpi di Wiimote…

 

STANCHI E SUDATI!

Ogni sport insomma è un’occasione per godere delle meraviglie che il sistema di controllo del Wii possiede e su questo non ci piove. Non esisteva davvero gioco migliore per far capire all’acquirente di Wii la bontà dell’accoppiata Nunchuk – Wiimote, oltre che fare sport in compagnia di amici e familiare è sicuramente bello e appagante. Ed è anche l’unico modo se vogliamo per garantire a Wii Sports una permanenza duratura nella console, visto e considerato che da soli perde molto del suo potenziale. In effetti la pochezza di opzioni e modalità alternative a lungo andare si fa sentire, ma in tal caso è sufficiente fornire un amico di un ulteriore Wiimote per divertirsi ore e ore davanti al televisore di casa. E’ vero che ogni disciplina possiede una modalità di allenamento personalizzata (in Tennis ad esempio bisogna colpire un bersaglio e in Boxe bisogna colpire a più non posso il punchball rosso) ma non è certo sufficiente per garantire anche ad un solo giocatore moltissime ore di intrattenimento.

Da un punto di vista tecnico Wii Sports poteva sicuramente essere più curato ma è un tipo di gioco per cui la grafica conta poco. Ottimo il sonoro, grazie a musichette sempre ispirate e agli effetti sonori che contribuiscono a rendere l’esperienza di gioco in qualche modo più realistica, grazie anche al fatto che questi effetti fuoriescano dal Wiimote.

Insomma, al di là di ogni considerazione che si possa fare su Wii Sports, è innegabile che il titolo rappresenti una perfetta applicazione del concetto rivoluzionario che Nintendo ha implementato sul Wii. Sfrutta in maniera immediata e intelligente sia il Nunchuk che il Wiimote e in multiplayer è semplicemente favoloso. Se poi siete dei lupi solitari, beh, c’è un certo Zelda: Twilight Princess, che con i lupi c’entra qualcosa, tra l’altro…

Autore: Alessio Dossena

Torna al Magazine - Torna alla Home

footer