border_tl
blocchi_social Facebook Twitter RSS
center_top
 

Dr. Luigi



Dr. Luigi
dr-luigi-wii-u-recensione-meyf-cover-pal_1389967919082729800
Sistema
Nintendo Wii U
Genere
Rompicapo
Giocatori
1/2
Produttore
Nintendo
Sviluppatore
Arika
Distributore
Nintendo Italia
Versione
PAL
Requisiti
ADSL
Prezzo
15,00 Euro
Uscite    
N.D.
N.D.
Disponibile
scheda_networkon scheda_pegi3
   
scheda_bottom

dr-luigi-wii-u-recensione-meyf-logo_1389967773094338100

STO MALE! QUALCUNO CHIAMI UN... IDRAULICO?!


L'anno di Luigi, il bizzarro modo con cui Nintendo ha deciso di celebrare i 30 anni di carriera del fratellino di Super Mario, non poteva chiudersi in modo migliore: con un diorama a tema Luigi's Mansion 2 in palio nello Star Catalogo del Club europeo e, soprattutto, con un titolo per l'eShop di Wii U interamente dedicato all' “eterno secondo” della scuderia della Casa di Kyoto.

Visto che non siamo riusciti ad arraffare il diorama, vediamo almeno di capire com'è il gioco...



VIRUS, PILLOLE E TETRAMINI

Sviluppato nel 1990 come simpatica e riuscita alternativa a Tetris, Dr. Mario era una delle innumerevoli rivisitazioni Nintendo del rompicapo a firma di Aleksej Pažitnov. Se comparato con gli altri titoli similari (Yoshi's Cookie, Wario's Woods, Mario & Yoshi), questo bizzarro titolo a base di strane capsule colorate e di improbabili germi linguacciuti risultava essere il tentativo più riuscito. Sicuramente quello più innovativo, originale e divertente.

Per chi se lo fosse perso, le regole del gioco erano tanto semplici quanto intriganti: invece di limitarsi ad impilare dei tetramini per farli sparire, qui bisognava eliminare dei virus accostando loro delle pillole di egual colore. Con tre blocchetti in fila, il germe passava a miglior vita. Il problema, però, era rappresentato dal fatto che le capsule molto spesso fossero bicromatiche, con il risultato che, nel tentativo di eliminare un germe, si creavano degli accrocchi cromatici che finivano per riempire lo schermo e portare al game over.

Adesso, a 24 anni di distanza, dopo alcune rivisitazioni nella collana WiiWare (Dr. Mario & Sterminavirus), il colosso nipponico ripropone il concept originale caratterizzandolo da alcune piccole, ma riuscite differenze.

 

LUIGI MEDICAL DIVISION

Capsule Luigi è la modalità che introduce le innovazioni sbandierate da Arika. Qui, al posto delle solite capsule, si interviene con una vera e propria terapia medica d'urto e si utilizzano dei blister da 2 pillole, legate tra loro così da formare una “L”. Pensata per far avvicinare i neofiti alla serie, questa particolare opzione di gioco da un lato facilita le cose, permettendovi di maneggiare più pillole contemporaneamente, ma dall'altro lato le rende più complesse, perché dovrete destreggiarvi in spazi angusti con tetramini piuttosto grossi. Si rischia insomma di incastrarsi nella caracollante impalcatura di virus e pillole che in poco tempo erigerete senza volere. Capsule Luigi, del resto, è una modalità spietata: per correggere anche un solo errore è necessario studiare con attenzione decine e decine di mosse successive.

I nostalgici del gameplay originale potranno comunque rivolgersi a Terapia Mario che permette di giocare con le regole classiche del rompicapo datato 1990.

L'offerta ludica è poi chiusa dalla modalità residuale Sterminavirus, che chiama in causa il GamePad del Wii U per offrirvi una esperienza molto tattile. Qui, infatti, le pillole andranno manovrate a colpi di stylus. In questo caso il ritmo un po' più lento facilita le cose ai neofiti, anche perché, volendo, il gioco consente di spostare a piacimento, trascinandoli con il pennino, i residui delle capsule rimasti dopo un “filotto”, purché li si trascini verso il basso e non altrove. Non crediate però che Nintendo abbia smussato i canini ai virus che dovrete sterminare, perché, procedendo con il gioco, bisognerà vedersela con il lancio di più capsule alla volta. La possibilità di gestire il tutto via touch screen, comunque, rende questa opzione di gioco particolarmente divertente.

Occorre precisare che le altre due modalità di gioco, ovvero Capsule Luigi e Terapia Mario, supportano sia il GamePad Wii U (in modalità off-tv) il Controller Pro ed il vecchio ma sempre valido Telecomando Wii.

Nintendo permette poi a ciascuno di cucirsi indosso le regole che preferisce: prima di avviare la partita sarà possibile settare la difficoltà e la velocità di caduta delle singole pilloline cromatiche.

Inoltre, ogni declinazione del divertimento infermieristico offerto da Dr. Luigi può essere goduta in compagnia di un amico in locale (speravamo nel multiplayer a quattro giocatori...), della CPU o, eventualmente, in frenetici testa-a-testa on line, via Nintendo Network.

Per ovvi motivi, dovendovi consegnare tempestivamente questa recensione, non siamo purtroppo riusciti a testare il multiplayer on line.

 

IL FASCINO DEL CAMICE BIANCO

Passano gli anni, eppure il concept di Dr. Mario è sempre in grado di attrarre i giocatori. Anche con Dr. Luigi, come ai tempi del titolo per NES, si inizia con la classica “partita da 5 minuti” e ci si ritrova a fare l'alba, con gli occhi che bruciano a forza di inseguire capsule colorate e germi linguacciuti.

Tecnicamente solido, Dr. Luigi nei suoi 500 Mega e poco più offre una grafica semplice ma pulita ed una simpatica rivisitazione dei temi musicali originali cui si affiancano brani inediti piacevoli ed orecchiabili. L'unico neo riguarda la mancanza del multiplayer a 4 giocatori che, unito ad un prezzo non proprio dei più accessibili, 15 Euro, fa sfumare la nostra quinta stella della valutazione semplificata in pagella. Il prodotto sviluppato da Arika resta comunque consigliato tanto agli amanti del genere quanto a tutti coloro che non si sono mai sottoposti alle bizzarre ed innovative cure di Dr. Mario!

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


A cura di : Leonardo Gatto


Valutazione Dr. Luigi

In definitiva, Dr. Luigi svecchia il concept del mitico Dr. Mario e lo fa con gusto e con brio. Arika ci consegna un rompicapo intrigante e divertente, frenetico ed appassionante che propone nuove regole e permette di godere dei controlli tattili impiegati nel gioco con intelligenza e lungimiranza. Il gioco on line, poi, garantisce una longevità pressocché infinita. Peccato solo per la mancanza del gioco a quattro, e per un prezzo un po' elevato, che rendono questa cura medica offerta da Nintendo un po' indigesta.

 
Potrebbero interessarti anche:
mel-3ds-banner_1370505837018050500
Mario & Luigi Dream Team Bros.
dr-luigi-wii-u-recensione-meyf-banner_1389967757074753100
Dr. Luigi
new-super-luigi-u-meyf-recensione-banner_1372667033067474300
New Super Luigi U
new-super-luigi-u-wii-u-anteprima-meyf-banner_1368008609010829400
New Super Luigi U
Mario & Luigi Viaggio Al Centro di Bowser: esclusiva M&YF
63453_3ds_lmansion_0_logo_e3(1)
Luigi's Mansion 2 in una ventina di foto
mario-e-luigi-dream-team-bros-3ds-xl-bundle-def_1366229142049269400
Il 3DS XL di Mario & Luigi Dream Team Bros
dr-mario-dr-luigi-b_1392032856047872100
Dr. Mario gratis per chi ha Dr. Luigi!
border_tr