border_tl
blocchi_social Facebook Twitter RSS
center_top
 

Super Smash Bros. for Wii U



Super Smash Bros. for Wii U
super-smash-bros-for-wiiu-meyf-recensione-cover-pal_1420392945038787100
Sistema
Nintendo Wii U
Genere
Picchiaduro
Giocatori
1/8
Produttore
Nintendo
Sviluppatore
Sora Ltd
Distributore
Nintendo Italia
Versione
PAL
Requisiti
/
Uscite    
N.D.
N.D.
Disponibile
scheda_networkon scheda_pegi12
   
 
scheda_bottom

super-smash-bros-for-wiiu-meyf-recensione-logo_1420392118013692200

STELLE CHE VEDONO LE STELLE


Il picchiaduro della Casa di Kyoto, fin dai suoi esordi per Nintendo 64, ha sempre incuriosito e divertito la platea della software house nipponica. Negli anni è riuscito a diventare uno spin-off atteso e seguito, tanto da poter forse rivaleggiare con lo storico brand di Mario Kart.

Ora non siamo qui per chiedersi se conti più fans l'uno o l'altro marchio, se sia più divertente trascorrere serate lanciandosi gusci sulle piste o dandosi sonore scazzottate, ma per vedere se le tante promesse fatte negli ultimi due anni da Masahiro Sakurai ed i suoi siano state mantenute e questo episodio per Wii U possa davvero dirsi “completo” e “perfetto”.



I LOTTATORI RADDOPPIANO. E IL DIVERTIMENTO?

La più grande novità di questo ultimo capitolo è, sicuramente, rivestita dalla possibilità di giocare in otto. Avete capito bene: Super Smash Bros. For Wii U bissa il limite massimo dei partecipanti consentiti nei precedenti titoli per dare all'opera una vocazione prettamente multigiocatore. Di più: festaiola.

Ci siamo buttati con entusiasmo nelle sfide per otto lottatori e dobbiamo ammettere che, come da pronostico, divertono solo sulle prime, diventando invece piuttosto stressanti e difficoltose da seguire sulle lunghe distanze. Non tutte le arene sono adatte ad ospitare la folla che inevitabilmente si crea, nemmeno nella loro versione “omega” (che ne semplifica la struttura), ma ciò che pesa maggiormente è proprio la difficoltà fisica che il nostro occhio avverte dovendo gestire azioni tanto frenetiche e sincopate. Bisogna difatti seguire il proprio combattente, non perderlo mai di vista e, contemporaneamente, stare concentrati su ciò che combinano gli avversari, che attaccano su di ogni fronte.

Insomma, questa nuova opzione di gioco è senza dubbio l'ideale per animare una festa, ma i puristi continueranno ad apprezzare i vecchi match 1 vs 1 o a 4 visto che consentono partite di gran lunga meno confusionarie e tattiche molto più ragionate.

 

LE DUE ANIME DELLA FESTA

Ad un occhio poco attento, Super Smash Bros. For Wii U può sembrare esattamente identico ai numerosi capitoli che l'hanno preceduto.

In realtà, il vasto team di sviluppo capitanato da Sakurai ha lavorato alacremente non solo per bilanciare l'immenso roster di lottatori, ma anche per permettere a ciascun giocatore di trarre il massimo dall'esperienza offerta. Come? Con la personalizzazione delle opzioni.

Super Smash Bros. for Wii U può ora avere un'anima festaiola, specie se si lasciano intatte le impostazioni di base, oppure essere trasformato in un picchiaduro serio e parecchio tecnico.

Sta a voi. Di default le arene sono zeppe di insidie e trabocchetti, mentre i numerosi items che compaiono sulla scena rendono ogni match incerto fino all'ultimo. Questo aspetto che rende il gioco parecchio simile a Mario Kart e che consente ai meno abili di avere qualche chances di vittoria in più sui giocatori più navigati, può però essere limato o persino azzerato, fino a lasciare le sorti dell'incontro alle sole forze in campo.

Il concept è rimasto inalterato: rispetto ad altri esponenti del genere, qui non esistono barre della vita. Ad ogni ceffone incassato, aumenta la percentuale di danno che rende ciascun combattente più leggero. Scopo del gioco è infatti quello di scaraventare di sotto, o oltre i limiti dello schermo, l'avversario, il quale, subendo la vostra ira, diventerà via via più simile ad un palloncino gonfio d'elio, tendendo a prendere il volo con maggior facilità.

Potrete scegliere se items come Bob Ombe, Pallottoli, gusci, sfere-Poké e via discorrendo mischino per voi le carte, aggiungendo al tutto un pizzico di incertezza e fortuna, oppure se affidarvi solo alla vostra bravura col pad. Già, ma quale pad?

 

COME TI CONTROLLO?

Nonostante non sia un picchiaduro à la Mortal Kombat o à la Street Fighter (niente combo, niente combinazioni chilometriche di tasti da imparare a memoria che variano da personaggio a personaggio) e presenti anzi un riuscito sistema di combattimento che poggia su pochi tasti e sulla rapidità con cui noi agiamo sullo stick, Super Smash Bros. For Wii U rispolvera dagli armadi il GamePad del GameCube, che arriva nei negozi per rivivere una seconda giovinezza. Serve veramente? Si e no.

Il GamePad Wii U è grosso e pesante, e di certo non è il controller più adatto per un picchiaduro. Questo non vuol però dire che sia impossibile giocare bene a Super Smash Bros. for Wii U impugnando il tablet Nintendo. Anzi, la possibilità di personalizzare i tasti consente agli smanettoni di trovare la soluzione migliore.

Decisamente più scomodo è invece affidarsi al Telecomando Wii impugnato in orizzontale o all'accoppiata Telecomando + Nunchuck. Meglio allora puntare sul Classic Controller che funziona egregiamente.

 

SULLA CRESTA DELL'ON-LINE?

Chi tra voi ha acquistato Super Smash Bros. for 3DS e stia seriamente pensando di bissare con la versione per l'ammiraglia Nintendo, si starà ora chiedendo se anche Super Smash Bros. for Wii U sia funestato dai medesimi problemi per ciò che concerne l'on line.

Possiamo rispondervi subito tranquillizzandovi: no, l'impianto regge meglio che su console portatile.

Ciò non significa che sia esente dai difetti. Anzi, l'impalcatura Nintendo continua ad essere farraginosa e limitante, vecchia anni luce se comparata con le differenti soluzioni di gioco adottate da altre software house odierne che sviluppano su PC o console rivali.

La Casa di Kyoto continua infatti a prediligere il sistema degli inviti e delle chat attive unicamente nella lobby e questo, inevitabilmente, frena la possibilità di divertirsi e di organizzare sfide senza appoggiarsi ad altri mezzi (gruppi di whatsapp su cellulare, Facebook, forum, ecc...).

Per fortuna, la possibilità di personalizzare gli incontri fino alle opzioni apparentemente più sciocche e l'ottima fluidità di gioco consentono di perdonare a Nintendo questi retaggi del passato che si ostina caparbiamente a trascinarsi dietro. Il gioco, poi, com'è ovvio, è supportato da una comunità virtuale attivissima, quindi è impossibile connettersi e non trovare nessuno desideroso di menare le mani.

 

NUOVI E VECCHI AMIICI

Altra novità ti tutto rispetto è data dalla presenza degli Amiibo, le buffe action figures in stile Skylanders e Disney Infinity che Nintendo farà debuttare nei negozi assieme al gioco. Appoggiando le stesse sul lettore potremo allevare ed allenare il personaggio che raffigurano -quasi fosse un Tamagotchi-, personalizzandolo come in un GDR e arrivando a modificare persino il proprio set di mosse, potendo portare sempre con noi (magari a casa di amici) il risultato di tante ore di duro allenamento.

L'aspetto più interessante è che l'alter ego dell'Amiibo è affidato al controllo della CPU, dunque non è controllato direttamente dal giocatore, che invece avrà l'obiettivo di prenderlo a botte, così da addestrarlo non solo a diventare più coriaceo, ma anche ad evitare in anticipo le mosse che ripeteremo più spesso. Il lavoro dell'imprinting è ottimo: a poco a poco il nostro Amiibo sarà forgiato dalle esperienze che maturerà e pronto ad imparare altre tecniche.

Peccato solo che non possa essere sfoderato negli incontri on line, nemmeno in apposite sezioni dedicate ai personaggi creati in tal modo.

 

BOTTE DI NATALE

Dal punto di vista meramente tecnico, il titolo di Sakurai compie l'ennesimo miracolo apparsp in questo anno su Wii U. Sebbene l'impianto visivo non sia di primo acchito entusiasmante come la grafica di Mario Kart 8, la realizzazione tecnica di Super Smash Bros. For Wii U non solo consente al gioco di essere fluido in ogni circostanza, anche durante le partite più affollate, ma soprattutto a livello stilistico permette di fondere senza storture di sorta universi lontanissimi tra loro, tant'è che Link Cartone e Shulk di Xenoblade possono calcare la stessa arena senza farci venire mal di pancia di sorta.

A livello sonoro, poi, l'opera di Sora Ltd è semplicemente maestosa. Purtroppo abbiamo perso il main theme lirico in latino ma, in compenso, gli arrangiamenti di temi storici non mancano ed ascoltare separatamente tutte le musiche dopo aver sbloccato l'apposita opzione sarà un piacere che vi porterà via parecchie ore di dolce far nulla.

Insomma, siamo di fronte al capitolo più completo e divertente della serie. Forse le modalità di contorno a questo giro ci sono sembrate un po' povere (lo stage dei bersagli è diventato una mesta copia di Angry Birds, mentre l'assenza di una modalità avventura, rimpiazzata malamente da un tabellone à la Mario Party ci ha lasciato indispettiti), ma tra il multiplayer in locale elevato a 8 partecipanti e l'on line difficilmente ve ne accorgerete.

Insomma, Super Smash Bros. For Wii U è sicuramente il titolo ideale per trascorrere al meglio le ormai imminenti vacanze di Natale e vedrete che vi terrà compagnia per parecchio tempo anche nel 2015.

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


A cura di : Luisa Grotti


pro_contro_piu Una rosa di lottatori molto vasta
pro_contro_piu Stage perfettamente disegnati
pro_contro_piu Tanti sbloccabili
pro_contro_piu Personalizzabile fin nei minimi dettagli
pro_contro_piu On line fluido e solido
Ancora gli inviti nell'on line pro_contro_meno
Chat limitata alla lobby pro_contro_meno
Apporto degli Amiibo marginale pro_contro_meno

Valutazione Super Smash Bros. for Wii U
 
pagella_termometro10
pagella_mario
9.1
pagella_termometro10
pagella_mario
9.8
pagella_termometro10
pagella_mario
9.5
pagella_termometro10
pagella_mario
9.3
pagella_my
9.4
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
In definitiva, Super Smash Bros. For Wii U si è rivelato il miglior capitolo della serie. Il team di Sakurai ha lavorato assiduamente per rendere il prodotto adatto a soddisfare le esigenze di una platea il più vasta possibile di utenti. Il gioco è personalizzabile fin nei minimi dettagli e può diventare incredibilmente tecnico o allegramente festaiolo. La modalità ad otto giocatori farà felice chi già pregusta serate multiplayer davanti al camino, mentre quella on line consentirà ai più bravi di trovare avversari degni ad ogni ora del giorno e della notte. Il capitolo definitivo? Senza ombra di dubbio.
pagella_bottom
Potrebbero interessarti anche:
super-smash-bros-3ds-anteprima-meyf-banner_1396962338048744300
Super Smash Bros. for 3DS
super-smash-bros-wiiu-anteprima-meyf-banner_1396963279011865000
Super Smash Bros. for Wii U
super-smash-bros-wii-u-meyf-recensione-banner_1420392095023102500
Super Smash Bros. for Wii U
super-smash-bros-for-3ds-meyf-3ds-recensione-banner_1411663937062383100
Super Smash Bros. for 3DS
greninja-sakurai
Super Smash Bros., ancora Greninja!
logo-sb-wii
Super Smash Bros, l'arena di Mario Galaxy!
eshop-banner
Questa settimana su Nintendo eShop
mega-charizard-b_1399979795034437900
Super Smash Bros, Mega Charizard X
border_tr