border_tl
blocchi_social Facebook Twitter RSS
center_top
 

Mario & Luigi Dream Team Bros.



Mario & Luigi Dream Team Bros.
mario-e-luigi-dream-team-bros-3ds-anteprima-cover-eur_1370505887045399900
Sistema
Nintendo 3DS
Genere
Azione / GdR
Giocatori
1
Produttore
Nintendo
Sviluppatore
AlphaDream
Distributore
Nintendo Italia
Versione
Demo
Requisiti
/
Uscite    
Estate 2013
Estate 2013
12 Luglio
scheda_networkoff scheda_pegi3
   
 
scheda_bottom

mario-e-luigi-dream-team-bros-3ds-anteprima-logo_1370505855017249600

CHI DORME NON PIGLIERA' FORSE I PESCI MA SALVA LE PRINCIPESSE!


Sviluppata nell'ormai lontano 2003 dalla sussidiaria della Casa di Kyoto AlphaDream con l'intenzione di dare anche ai portatili di casa Nintendo il proprio Paper Mario, la serie di Mario & Luigi si è presto affrancata dal cono d'ombra del lavoro di Intelligent System, diventando subito una collana a tutto tondo, dotata della sua dignità e di una sua nutrita platea di riferimento.

Rispetto al GdR per console da salotto, questa serie minore punta maggiormente sull'azione e propone un gameplay diluito, rivelandosi l'ideale per qualche fugace partita mentre si è fuori casa e si attende l'arrivo del bus. Nonostante questo, però, non dev'essere presa sottogamba perché presenta un livello di difficoltà tutt'altro che mansueto.

Ad oggi si contano tre episodi: Mario & Luigi - SuperStar Saga per GBA, Mario & Luigi - Fratelli nel Tempo e Mario & Luigi – Viaggio al Centro di Bowser per Nintendo DS, il cui comune denominatore pare essere un concept all'acqua di rose che alterna riuscite sessioni platform a simpatici scontri a turno, con in sottofondo l'immancabile leit-motiv di una comicità demenziale sconosciuta in genere ai prodotti Nintendo.

Il quarto capitolo, Mario & Luigi – Dream Team Bros. è previsto su Nintendo 3DS il prossimo 12 Luglio. La data incombe, vediamo perciò di scoprire qualcosa in più...



ONIRICHE VACANZE!

Dato che questo nuovo titolo arriverà proprio in tempo per le ferie estive, il gruppo capitanato da Tetsuo Mizuno ha pensato bene di contestualizzare l'ultima avventura dei fratelli idraulici facendola avvenire proprio durante una vacanza.

Del resto era dai tempi di Super Mario Sunshine che il nostro infaticabile panzerotto italo-americano non si rilassava in un posto tropicale e, siccome in quell'occasione non si può proprio dire che si fosse riposato, è comprensibile il suo desiderio di ristorarsi nuovamente sotto l'ombrellone.

Mario & Luigi – Dream Team Bros ha difatti inizio con l'arrivo, sull'isola Guanciale (nell'originale è Pi'illo Island, in assonanza con il termine inglese che indica il cuscino) dei due idraulici e di Sua Fungosità la Principessa Peach Toadstool.

Nemmeno il tempo di crogiolarsi al sole, però, che il povero Luigi viene colpito da una misteriosa malattia del sonno. Mario e Peach provano in tutti i modi a svegliarlo ma all'improvviso, proprio dall'incubo partorito dalla mente del sonnacchioso Luigi, si materializza il perfido Antasma (dal greco antico “apparizione”, anche se sembra che nella versione italiana si chiamerà Inkubak...), sovrana del regno dei sogni, che rapisce la principessa e si volatilizza.

Potete immaginare lo stupore dipinto sul volto paffuto del povero Mario, che in vita sua ha combattuto con lucertoloni, gorilla e alieni ma mai contro un incubo (anche se Wart, a ben pensarci...)!

Come se tutto ciò non bastasse, il Dr. Abbiocco, discendente della famiglia reale dell'Isola Guanciale, irrompe sulla scena per annunciare al nostro eroe che gran parte degli abitanti dell'isola è stata tramutata in pietra da Antasma, che ora appare qua e là nei sogni della gente maledicendola con i peggiori sortilegi.

Per fortuna Luigi nel frattempo si è ripreso, perché Mario avrà bisogno di tutto l'aiuto possibile se vuole avere la meglio su di un nemico tanto temibile!

 

UN GIOCO DA INCUBO!

Si sarà anche ripreso, il povero Luigi, ma certo non è ancora fuori dal sortilegio che lo ha colpito. Infatti, tutte le volte che vede un cuscino non può trattenersi dall'appisolarsi e cade in una sorta di catalessi. Mentre dorme, riesce però ad aprire un varco con il reame dei sogni, e questo consente a Mario di poter combattere una partita ad armi pari con la perfida Antasma.

Strutturata in modo non dissimile da Mario & Luigi – Viaggio al Centro di Bowser, anche il concept di questa ultima fatica di AlphaDream gioca infatti con due universi paralleli da far coesistere. Tutte le volte che un enigma vi bloccherà la strada nel mondo reale dovrete riparare nel mondo onirico per trovare la soluzione, e viceversa.

Nel Dream World i due affronteranno le sfide più strane. Del resto le nostre regole non valgono quando si dorme, quindi vi dovrà capitare di usare i baffi di Luigi (da manipolare col touch-screen) come liana o di dovergli provocare uno sternuto per fargli ribaltare intere parti di scenario!

Non solo: dato che nel suo subconscio Luigi sogna di essere un eroe bravo tanto quanto Mario, potrà contare su di una serie di poteri incredibili, che lo porteranno a moltiplicarsi a seconda delle esigenze.

Il dualismo di gameplay osservato in Mario & Luigi – Viaggio al Centro di Bowser ritorna prepotentemente anche in Mario & Luigi – Dream Team Bros. E così, mentre il mondo normale andrà esplorato sulla scorta dei canoni dei GdR tradizionali, con tanto di visuale isometrici, il mondo dei sogni, come le interiora di Bowser nel capitolo precedente, offrirà ai due la possibilità di dilettarsi con adrenaliniche sessioni platform.

Naturalmente il fattore “sogno” si riverbera anche nei combattimenti a turni con gli sgherri di Antasma: ora oltre al classico guscio di Koopa o all'immancabile Fiore di Fuoco, Mario e Luigi potranno godere di power up incredibili basati proprio sulla moltiplicazione esponenziale del mitico “Baffetto Verde” (cit.), da porre ovviamente a segno con l'immancabile tempismo.

A seguito della Nintendo Direct del mese scorso abbiamo potuto provare una primissima demo di Mario & Luigi – Dream Team Bros e dobbiamo dire di essere rimasti notevolmente impressionati (soprattutto sul versante sonoro: le musiche sono meravigliose e i fratelli chiacchierano ancora di più in quella specie di italiano maccheronico rispetto al passato), anche se il 3D stereoscopico non ci ha proprio impressionato. La scelta di sfruttare degli sprite bidimensionali per caratterizzare i personaggi del gioco non permette infatti un vero e proprio effetto diorama e l'avvolgente effetto “quinte teatrali” si perde ulteriormente nelle fasi platform a scorrimento orizzontale. Un vero peccato, specie considerando quanto sia bella, colorata e curata la grafica di Mario & Luigi – Dream Team Bros.

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 


A cura di : Carlo Terzano


Aspettativa Mario & Luigi Dream Team Bros.

Attendiamo con ansia Mario & Luigi – Dream Team Bros. ma temiamo anche che possa risultare un po' troppo simile a Mario & Luigi – Viaggio al Centro di Bowser. Il concept infatti pare basarsi nuovamente sulla divisione del gioco in due mondi paralleli, ciascuno governato da regole proprie, da alternare con ritmo per procedere nell'avventura. Speriamo che AlphaDream torni a curare maggiormente il carattere GdR della serie, inserendo un buon numero di villaggi da visitare, oggetti da comprare e mondi aperti da esplorare. Molto deludente, ad oggi, il 3D stereoscopico...

 
Potrebbero interessarti anche:
mel-3ds-banner_1370505837018050500
Mario & Luigi Dream Team Bros.
mario-e-luigi-dream-team-bros-3ds-recensione-meyf-banner_1373729841034593900
Mario & Luigi - Dream Team Bros.
new-super-luigi-u-meyf-recensione-banner_1372667033067474300
New Super Luigi U
new-super-luigi-u-wii-u-anteprima-meyf-banner_1368008609010829400
New Super Luigi U
mario-e-luigi-dream-team-bros-3ds-xl-bundle-def_1366229142049269400
Il 3DS XL di Mario & Luigi Dream Team Bros
mario-luigi-dream-team-bros_1369989604069404300
Mario e Luigi Dream Team Bros, cover Jap
logo-head
Nuovo 3DS XL dedicato a Mario & Luigi?
mario-luigi-dream-team-bros-grey_1370350283076358300
Mario e Luigi Dream Team Bros, cover Eur
border_tr