border_tl
blocchi_social Facebook Twitter RSS
center_top
 

Cocoto Festival



Cocoto Festival
cocoto-festival-wii-recensione-meyf-cover-pal_1368460106051862900
Sistema
Nintendo Wii
Genere
Sparattutto / Party Game
Giocatori
1/4
Produttore
BigBen Interactive
Sviluppatore
Neko Ent.
Distributore
BigBen Interactive
Versione
PAL
Requisiti
/
Uscite    
N.D.
N.D.
Disponibile
scheda_networkoff scheda_pegi3
   
 
scheda_bottom

cocoto-festival-wii-recensione-meyf-logo_1368460075034576600

UNO SPARATUTTO... INDIAVOLATO!


Il piccolo Cocoto è un eroe videoludico che in breve tempo è riuscito a diventare molto famoso, sopratutto tra i bambini.

Questo bizzarro diavoletto con due occhi da cerbiatto grossi così che gli regalano un impagabile sguardo da impunito è la stella incontrastata dei party game a prezzo budget per Nintendo Wii ma nelle sue peregrinazioni non si è nemmeno fatto mancare qualche allegra scorribanda su DS e 3DS.

Per questa sua ultima avventura per la passata ammiraglia Nintendo, ha deciso di salutare il vecchio Wii con una festa di addio davvero particolare.

Chissà cosa combinerà adesso su Wii U!



NO COCOTO? NO PARTY

Il concept alla base di Cocoto Festival è presto detto: dopo aver imbragato il Telecomando Wii con lo Zapper incluso nella confezione, bisognerà sfoderare tutta la propria mira migliore in un tiro a segno che si snoda lungo 150 livelli.

Come un Duck Hunt in salsa moderna, il titolo sviluppato da Neko Entertainment vi chiede di bersagliare di colpi tutto ciò che si muove su schermo.

Ogni stage è ambientato sulle quinte di un teatro le cui scenografie posticce di compensato e cartone dovranno essere velocemente rimosse per avere campo libero e crivellare più efficacemente i propri bersagli.

Per far questo occorrerà usare al meglio le tante armi a disposizione (acchiappatore, laser, mitraglietta a tappi, ecc...) che consentiranno di essere più incisivi a seconda dell'evenienza.

Grazie all'acchiappatore, ad esempio, sparerete un lazo che legherà il bersaglio: tirando il Telecomando Wii verso di voi, potrete sradicare dal suolo ciò che avete preso (nemico o elemento scenico) per poi rispedirlo sul palco e dar vita così ad una vera e propria carambola foriera di combo e punti bonus. La mitraglietta a tappi, sebbene consumi una quantità esorbitante di munizioni e non sia particolarmente potente, è invece la scelta ideale per quando lo schermo s'affolla di bersagli in movimento, e così via, tentando di usare l'arma giusta al momento giusto.

 

UN FESTIVAL CHE ODORA D'AVVENTURA

Lungo i 150 livelli sarà poi possibile trovarsi al cospetto di una decina di divertentissimi boss che chiederanno naturalmente un pizzico di strategia in più per essere passati per le armi.

Uno dei primi, ad esempio, un borioso e rozzo gorilla, dovrà prima essere scovato tra i rami dell'immenso albero in cui si nasconde (riducendone l'altezza a suon di fucilate, s'intende) e poi crivellato come se per lui non esistesse alcun domani.

E via di questo passo, percorrendo ambientazioni che spaziano da Atlantide al Paradiso, passando per foreste incontaminate e oceani solcati da buffissimi pirati.

Sarà naturalmente possibile farsi assistere da tre amici per tentare di finire il gioco assieme a loro, oppure per buttarsi in indiavolate sfide uno contro l'altro.

 

NE SA UNA PIU' DEL DIAVOLO...

Nonostante Cocoto Festival sia un videogioco venduto a prezzo budget, dobbiamo ammettere che si tratta di un prodotto divertente e soprattutto curato, specie dal punto di vista grafico.

L'intero titolo come dicevamo poco sopra è ambientato in una specie di delirante teatro e questo ha permesso agli sviluppatori di sbizzarrirsi con la fantasia, creando nemici improponibili e buffissimi che paiono fatti di cartone e compensato e che, fedeli alla loro natura cartacea, si ripiegano su sé stessi se sconfitti o si mettono di taglio per impedirvi di essere colpiti. Le risate insomma non mancano!

Il prezzo budget, la voluminosa pistola inclusa nella confezione e la linearità di fondo del gameplay costituiscono evidenti spie del fatto che Cocoto Festival sia un titolo pensato e sviluppato per i giocatori più piccoli, che in compagnia del pestifero diavoletto rosso potranno divertirsi un mondo sfidando parenti ed amichetti nel doposcuola.

I giocatori più cresciutelli, invece, guardino pure altrove.

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 


A cura di : Leonardo Gatto


Valutazione Cocoto Festival

In definitiva, Cocoto Festival è un titolo molto simpatico e divertente che punta tutto sull'immediatezza di gameplay per stupire i suoi piccoli videogiocatori. Dal punto di vista estetico il prodotto di Neko Entertainment risulta rifinito e caratterizzato con gusto, specie nelle sfide con i boss. Alla lunga il gameplay si assottiglia, ma per fortuna le modalità a 4 giocatori, anche cooperativa, riusciranno ad allungare il brodo per parecchio tempo. Insomma, un ottimo titolo per i più piccoli venduto a prezzo budget!

 
Potrebbero interessarti anche:
cocoto-festival-wii-recensione-meyf-banner_1368460060056711800
Cocoto Festival
cocoto-alien-brick-breaker-3ds-review-meyf-banner_1352883505039560400
Cocoto Alien Brick Breaker
cocoto-magic-circus-2-wii-u-recensione-meyf-banner_1391597301041973600
Cocoto Magic Circus 2
watch-dogs-meyf-recensione-banner_1420393257023810400
Watch Dogs
Torna l'Hanabi Festival!
eshop-banner
Questa settimana su Nintendo eShop
cbf572a4919caea6d6756041328538de_large?1384606101
Sovvenziona Festival of Magic
Torna l'Hanabi Festival
border_tr