border_tl
blocchi_social Facebook Twitter RSS
center_top
 

The Amazing Spider-Man Ultimate Edition



The Amazing Spider-Man Ultimate Edition
the-amazing-spider-man-ultimate-edition-wii-u-recensione-cover-pal_1363970679003554100
Sistema
Nintendo Wii U
Genere
Avventura / Azione
Giocatori
1
Produttore
Activision Blizzard
Sviluppatore
Beenox
Distributore
Activision Blizzard
Versione
PAL
Requisiti
/
Uscite    
N.D.
N.D.
Disponibile
scheda_networkoff scheda_pegi16
   
 
scheda_bottom

the-amazing-spider-man-ultimate-edition-wii-u-recensione-logo_1363970482074613500

IL GIOCO DI SPIDER-MAN NON HA FATTO LE RAGNATELE!


Uscito sulle altre piattaforme nell'Estate del 2012, The Amazing Spider-Man ha proposto una formula piuttosto insolita: infatti, anziché costituire il gioco ufficiale del film omonimo, s'è calato nei panni del suo successore spirituale.

Dunque va da sé che, per capire gli eventi alla base del plot del gioco di Beenox, occorra prima recuperare la pellicola di Mark Webb.



C'E' UN RAGNO SU QUESTO PALCO!

Sarebbe del resto un peccato perdersi i particolari di una sinossi finalmente adulta e dai toni fortemente drammatici, che ci consegnano sul proscenio uno Spider-Man molto maturo e tutt'altro che scanzonato (anche se non ha rinunciato alle sue battute di spirito, e ci mancherebbe, visto che ne costituiscono il marchio di fabbrica).

Anticiparvi la trama senza rovinarvi il finale del film è un compito a dir poco arduo, perciò procediamo solo accennandovi il minimo indispensabile.

Sono passati sei mesi da quando Lizard, il nemico della pellicola, è stato sconfitto (c'erano dubbi?) ma la città porta ancora i segni del suo passaggio.

La Oscorp Industries non ha certo perso tempo e, ansiosa di capitalizzare con le folli ricerche del professor Connors, ha proseguito i suoi studi riuscendo a trasformare l'agente patogeno che ha dato vita al “dottor lucertolone” in un aggressivissimo virus. Ora è sufficiente un morso di un mutante per infettare un soggetto sano e renderlo a sua volta un essere deforme assetato di sangue.

Gwen Stacy, il primo grande amore di Peter Parker, ha intuito che in quegli uffici stia accadendo qualcosa di illecito e sfrutta il suo lasciapassare per permettere al nostro eroe di indagare.

Non passa molto prima che i due fidanzatini trovino gli orrori creati dal professor Alistair Smythe: un vero e proprio esercito di bestie mutanti! Creature orripilanti dalla forza sovraumana, tenute sotto sedativi per poter essere comodamente studiate e creare così l'esercito perfetto.

Senonché il sangue 'infetto' di Peter entra in risonanza con quello dei mostri, risvegliandoli dal loro sonno indotto. Le strutture di contenimento collassano sotto i loro colpi brutali e, mentre i laboratori cadono nel caos, Gwen viene morsa da un enorme roditore antropomorfo e portata in quarantena.

A Peter l'arduo compito di trovare un vaccino.

 

QUANDO SPIDER-MAN INCONTRA RESIDENT EVIL

La saga dell'Uomo Ragno ci ha abituato a battute sopra le righe, a super-eroi scanzonati e a nemici caricaturali. Rispetto alla serie di Batman, Spider-Man ha sempre mantenuto una linea più ironica e rilassata.

Con The Amazing Spider-Man la storia si incupisce parecchio, sfiorando contenuti drammatici.

L'intera New York è preda del caos e ad ogni istante un silenzioso ma inquietante contatore vi indicherà il numero degli infetti per ricordarci che il tempo stringe e che state combattendo contro un nemico apparentemente inarrestabile oltre che molto insidioso.

In realtà non c'è un vero e proprio timer che ticchetta all'indietro, dato che i progressi dell'infezione sono scriptati, ma avventurarsi per New York con il peso di milioni di concittadini sulla propria coscienza rende questa nuova avventura dell'Uomo Ragno molto diversa dal passato.

Difficile perdere tempo recuperando i tanti oggetti nascosti per la city, difficile anche rilassarsi scalando l'Empire State Building (che è poi la prima cosa che facciamo sempre) per ammirare lo splendore della Grande Mela da un punto d'osservazione inedito. Persino dare la caccia ai criminali di strada, i tanti che potrebbero impegnarvi per ore quando non siete alle prese con le missioni “vere e proprie”, sembra un modo ingiusto di perdere tempo, di fronte all'immane missione che dovrete compiere.

A drammatizzare ancora più i toni ci pensa la geniale trovata di aver camuffato i caricamenti con una sorta di social network fasullo tutto newyorkese che vi permetterà di avere sempre il polso della situazione.

Ad inizio gioco leggerete commenti piuttosto comuni: cittadini che sottolineano le vostre imprese di supereroe e si dividono nel giudicare la Oscorp. A mano a mano che l'infezione si insinuerà nel tessuto urbano di Manhattan, però, i post si faranno più cupi ed angoscianti. Leggerete di gente che inizia a star male, che non ha più notizie dei propri cari, che ha avvistato esseri simili a zombie in un cortile o che si è asserragliata in casa e non sa che fare.

Uno stratagemma che non solo fa avvertire meno i tempi morti del gioco, ma che rende New York più viva di quanto già non sia!

 

A SPASSO PER LA GRANDE MELA

Il free-roaming classico di alcuni capitoli passati completerà l'opera, permettendovi sempre di scambiare quattro chiacchiere con i tanti passanti e di prendere parte alle molteplici side-quest che i quartieri dell'isola offrono.

In parte The Amazing Spider-Man Ultimate Edition ripete gli errori compiuti dagli episodi passati, assillandoci di richieste d'emergenza tendenzialmente fine a sé stesse e tutte uguali. In parte, però, Beenox ha anche fatto tesoro delle critiche mossegli da fans e stampa ed ha predisposto una gestione delle stesse sicuramente più avvincente ed intrigante.

Anzitutto ora, grazie alla possibilità di far crescere l'esperienza dell'Uomo Ragno (tramite il solito skill-tree), anche mettere K.O. un borseggiatore da fiera ha il suo perché. Inoltre ci sono alcune missioni apposite che donano upgrade che torneranno molto utili nella storia, come una maggiore resistenza ai proiettili o una maggiore velocità d'esecuzione.

Non solo: tornano gli scippi, le aggressioni, i furti con scasso (siamo a New York) da sistemare con quattro sane scazzottate, ma al loro fianco troviamo un bel po' di sotto missioni più vaste e profonde. Parliamo, ad esempio, di quelle ambientate nelle fogne, lunghe ed impegnative come quelle della storia (e che sfociano in boss-battle con personaggi inediti, così da permettervi di completare il vostro bestiario fotografico), o di quelle tipicamente stealth all'interno dei laboratori della Obscorp, nelle quali anche il minimo errore può causarvi il game over.

 

PETER PARKER O SAM FISHER?

Abbiamo parlato di “missioni stealth”. The Amazing Spider-Man Ultimate Edition è infatti il primo titolo della serie videoludica patrocinata da Activision ad aver messo in risalto un particolare fin'ora rimasto nell'ombra: il fatto che Spider-Man non sia esattamente un soggetto erculeo.

Chi ha giocato ai picchiaduro con gli eroi di Marvel e DC sa anzi fin troppo bene che il caro vecchio Peter Parker è forse tra i personaggi più deboli della scuderia di Stan Lee.

Non sarà Batman o Hulk, ma può comunque compensare con l'agilità e, soprattutto, con l'astuzia.

Non dimentichiamoci che nelle sue vene scorre il sangue del ragno, un animaletto che non sfida mai le prede faccia a faccia, preferendo tender loro delle letali imboscate!

Su queste premesse Beenox ha costruito una nuova meccanica di gioco che strizza l'occhio agli Splinter Cell di Ubisoft.

Chi correrà incontro ai nemici non ha possibilità di campare a lungo: il buon vecchio Spider-Man non è infatti immune alle pallottole e gliene bastano poche per passare a miglior vita.

Bisognerà quindi sfruttare le doti del nostro “arrampicamuri” per sottrarsi alla vista degli avversari e tessere (nel vero senso della parola) strategie e tranelli.

I nemici nei livelli al chiuso potranno essere agilmente evitati passeggiando sui soffitti o lungo le condotte d'aerazione. Non è obbligatorio eliminare qualsiasi cosa si muova davanti a voi e, dato che spesso le guardie pattugliano i corridoi in vere e proprie squadriglie, affrontare a viso aperto ogni nemico presente potrebbe essere molto rischioso. Forse troppo.

Questo però non vuol dire che dobbiate rinunciare a mettere in saccoccia tutti quei punti esperienza che vi spettano di diritto. Ecco allora che il nostro eroe potrà presto imparare una tecnica che gli consente di imbozzolare i nemici restando comodamente nell'ombra.

Gli appassionati del fumetto l'avranno vista in azione mille volte: si tratta di una vera e propria “trappola da ragno” che vi evita brutte sorprese e vi farà anche guadagnare qualche prezioso punticino.

Potrà comunque accadere di essere beccato dal collega del malcapitato che avete appena finito di mummificare: Beenox ha pensato bene di venirvi incontro inserendo all'interno dell'economia di gioco una abilità che vi permette di trovare rifugio in un posto al riparo da sguardi indiscreti. Basta premere il dorsale L e Spider-Man salterà in automatico verso un nascondiglio ancora sicuro.

Dato che i nemici hanno riflessi molto rapidi e che sono sufficienti due o tre colpi per passare a miglior vita, questa innovazione rappresenta senz'altro un salvagente non di poco conto.

Però dobbiamo anche ammettere che la new entry sotto esame tende a facilitare fin troppo il gioco, permettendovi di salvarvi con puntualità anche dagli errori più grossolani.

Non solo: questa tecnica, se combinata con quella dello “scatto di ragno”, che permette di fermare il tempo per alcuni secondi e selezionare un posto in cui atterrare nel giro di un baleno, finisce di fatto per rendere invincibile il giocatore, soprattutto quando avrà imparato a padroneggiarle bene entrambe.

Per fortuna dalla seconda metà del gioco in poi gli eserciti avversari saranno così agguerriti che, data la sistemica fragilità di Spider-Man, anche queste due tecniche non serviranno a garantirci di non vedere mai la schermata del game over in caso di errore.

 

ULTIMATE EDITION

Avrete certamente notato che la versione di The Amazing Spider-Man arrivata su Wii U si accompagni ad un sottotitolo inedito: “ultimate edition” appunto.

Questo perché questa nuova edizione, rispetto a quella della passata estate, racchiude quattro pacchetti di contenuti inediti o previsti in origine come DLC.

Per la precisione, troveremo:

il DLC Avventura Stan Lee

il DLC Sfida Rhino

il DLC Cerca e distruggi Oscorp

ed i costumi da Giustiziere e da Spider-Man classico (il nostro preferito).

Se sulla Avventura Stan Lee preferiamo soprassedere, dal momento che si riduce ad un improbabile, e forse imbarazzante, costume aggiuntivo per il nostro Uomo Ragno (in quanto il vecchio ma arzillo fumettista possiede inspiegabilmente le medesime mosse e può anche prendere parte alle stesse side-quest di Spider-Man), ben più interessante risulta invece essere la Sfida Rhino che sovverte totalmente le regole di gioco.

Qui infatti dovremo scappare dalla furia dell'enorme e cocciuto perissodattile che avanzerà travolgendo ogni cosa. Scopo del DLC sarà proprio quello di fargli distruggere più auto ed arredamento urbano possibile prima di finire calpestati a nostra volta. Le auto della polizia mandate in frantumi ci daranno più punti, mentre i taxi distrutti ci faranno guadagnare tempo (si hanno a disposizione appena 30'').

Più corposa ancora la modalità stealth cerca e distruggi la Oscorp sulla quale però non spendiamo parole per lasciarvi il piacere di scoprirla da voi.

E il GamePad Wii U? Viene utilizzato essenzialmente per riproporre la mappa di New York e le schermate dell'inventario anche se, per richiamarle, dovrete comunque mettere il gioco in pausa. I comandi tattili non sembrano essere sufficientemente sensibili e molto spesso il software sembra sordo alle nostre ditate.

 

IL FASCINO DELLA CALZAMAGLIA

Dal punto di vista tecnico, The Amazing Spider-Man Ultimate Edition si assesta su livelli molto buoni. New York è riprodotta fin nei minimi dettagli e caotica quanto basta.

In più avremo modo di batterci con boss giganteschi, spesso più grandi degli stessi edifici di Manhattam, caratterizzati in modo sopraffino anche grazie ad una regia altamente spettacolare.

Il parco delle animazioni dell'Uomo Ragno, poi, sfiora la controparte cinematografica.

Siamo dunque di fronte allo stato d'arte della grafica? Purtroppo no. A fare da contraltare alle lodi sperticate appena pronunciate ci pensa infatti un frame rate ballerino e, soprattutto, una serie di piccoli difetti grafici rinvenuti in diversi filmati, tra cui proprio quello di apertura. Si tratta di fastidiose linee orizzontali che spezzano la schermata, rallentando l'aggiornamento fps che dipendono probabilmente da una conversione su Wii U frettolosa.

Niente di drammatico, per carità, ma andava segnalato.

Molto buono il sonoro, forte di musiche d'atmosfera e soprattutto di un doppiaggio nella nostra bella lingua più che discreto.

Per ciò che concerne giocabilità e longevità, sebbene The Amazing Spider-Man Ultimate Edition non rivoluzioni la serie (anzi, non fa certo mistero di tornare ad ispirarsi ai primi capitoli della stessa, dopo la parentesi che aveva eliminato il free-roaming), dobbiamo ammettere che l'ultima fatica di Beenox si rivela un titolo molto divertente e godibile, che riuscirà a prendere il giocatore non solo per la bontà della sinossi (finalmente drammatica ed epica) ma anche per il gran numero di cose da fare tra le tentacolari vie della Grande Mela!

Tra scippi, rapine, ammalati da salvare, pazzi da riportare al manicomio, le fotografie per il Daily Bugle, le pagine di fumetto da rintracciare per sbloccare gli albi originali, il rinvenimento di vari upgrade e via discorrendo, trascorrerete settimane sul titolo di Activision che, alla luce di quanto detto, si conferma essere il migliore dell'intera saga!

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 


A cura di : Leonardo Gatto


pro_contro_piu Incredibilmente spettacolare
pro_contro_piu New York fedelmente ricostruita
pro_contro_piu Il miglior gioco dedicato a Spider-Man
pro_contro_piu Ricco di side-quest
Poco innovativo pro_contro_meno
Qualche piccolo bug a livello grafico pro_contro_meno
Touch screen mal calibrato pro_contro_meno

Valutazione The Amazing Spider-Man Ultimate Edition
pagella_termometro10
pagella_mario
8.8
pagella_termometro10
pagella_mario
8.2
pagella_termometro10
pagella_mario
8.0
pagella_termometro10
pagella_mario
8.3
pagella_termometro10
pagella_mario
8.5
pagella_mario2
8.4
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
In definitiva, The Amazing Spider-Man Ultimate Edition si conferma essere il miglior gioco mai sviluppato con protagonista l'irriverente eroe Marvel. Il gameplay non sarà originale, ma l'apporto di una trama epica e l'introduzione di side-quest finalmente di rilievo e di meccaniche di gioco più improntate sullo stealth-game lo rendono un “must have” per tutti gli appassionati del comic o, più in generale, dei titoli d'azione!
pagella_bottom
Potrebbero interessarti anche:
accessori-spider-man-logo_1344158611082245900
Accessori The Amazing Spider-Man
the-amazing-spider-man-wii-u-banner-review-meyf_1363970462078991000
The Amazing Spider-Man Ultimate Edition
dot-runner-complete-edition-meyf-recensione-3ds-banner_1389181117059323600
Dot Runner - Complete Edition
monster-hunter-3-ultimate-3ds-anteprima-meyf-banner_1361182634014639200
Monster Hunter 3 Ultimate
img10
The Amazing Spider-Man 2, launch trailer
small_grey
The Amazing Spider-Man 2, foto
yfstxwadrem6sfqsrr49uijjwlgm-d4d
The Amazing Spider-Man nei negozi!
eshop-banner
Questa settimana su Nintendo eShop
border_tr