border_tl
blocchi_social Facebook Twitter RSS
center_top
 

Il Professor Layton Vs Phoenix Wright - Ace Attorney



Il Professor Layton Vs Phoenix Wright - Ace Attorney
il-professor-layton-vs-phoenix-wright-ace-attorney-3ds-anteprima-cover-eur_1395181857033668700
Sistema
Nintendo 3DS
Genere
Avventura
Giocatori
1
Produttore
Nintendo
Sviluppatore
Capcom / Level-5
Distributore
Nintendo Italia
Versione
Eur
Requisiti
/
Uscite    
N.D.
N.D.
28 Marzo 2014
scheda_networkoff scheda_pegi12
   
 
scheda_bottom

il-professor-layton-vs-phoenix-wright-ace-attorney-3ds-anteprima-logo_1395181953075342800

“OBIEZIONE”? NO, FUSIONE!


Quando due serie di successo, come possono essere quella di Phoenix Wright e quella del Professor Layton, vengono amalgamate, è fin troppo facile ed invitante gridare alla blasfemia e allo scandalo, pensando che gli sviluppatori abbiano deciso di mettere da parte la qualità che da sempre contraddistingue i singoli episodi per ottenere del denaro facile.

Molte volte, effettivamente, è così: soprattutto il mondo dei videogiochi non è nuovo a simili iniziative, spesso fallimentari ed inquietanti, in numero decisamente più ridotto riuscite e persino geniali.

Possiamo fin d'ora rassicurarvi anticipandovi che Il Professor Layton Vs Phoenix Wright – Ace Attorney, rientra in questo secondo novero e costituisce ben più della semplice somma aritmetica delle due serie fuse assieme.



ABSURDA SUNT VIVANDA

E' notte fonda ed una macchina sportiva sfreccia a gran velocità nella silenziosa campagna inglese. L'auto prima sbanda, poi finisce fuoristrada. Nell'urto il giovane pilota viene sbalzato fuori e rimane immobile sul selciato. Il passeggero, apparentemente incolume, si fa largo tra le lamiere e scappa via. Una silhouette femminile sparisce nella nebbia.

Sul posto rimane solo l'auto distrutta, ma tra i rottami fumanti è ben visibile l'inquietante segno che solca il cofano: sembra l'impronta di un essere demoniaco. Da cosa stavano sfuggendo l'auto e i suoi occupanti? Chi è la ragazza che è scesa senza curarsi del suo compagno di disavventure?
La scena si sposta in luoghi più famigliari. Il Professor Layton ed il suo fedele assistente Luke, sempre a caccia di misteri da risolvere, sono alle prese con un antico grimorio. Sembra collegato in qualche modo alla storia di una ragazza, Luna, che si era rivolta a loro qualche sera prima, piombando come una pazza nel loro studio, chiedendo di essere protetta da un tentativo di rapimento. Tentativo che, purtroppo, col passare delle ore pare essere andato a segno. Il Professore gentiluomo non ha dubbi: le misteriose ed evanescenti creature che davano la caccia alla povera Luna erano “Streghe”. Sulla scena del crimine ora resta solo quello che, a prima vista, appare come un vecchio tomo di incantesimi da rigattiere, ma quando i due lo aprono una luce inquietante li avvolge, facendoli sparire nel nulla.

La stessa sorte tocca anche a Phoenix Wright ed alla sua praticante Maya Fey, in trasferta nella capitale del Regno Unito per lavoro. I due legali, alla loro prima esperienza in un tribunale inglese, devono infatti interrompere il loro lavoro per assistere una misteriosa ragazza, Luna, incriminata di furto e di aggressione. Anche i giovani avvocati rinvengono il volume ed hanno la malaugurata idea di aprirlo, finendo così inghiottiti a loro volta dal cono di luce.

Hershel Layton, Luke, Wright e Maya non sono morti, ma sono stati teletrasportati nel reame di Labyrintia. Assente da ogni mappa geografica, questo posto bizzarro pare provenire da qualche dimensione parallela rimasta ferma al periodo medievale.

I quattro non hanno però il tempo per tentare di capire come tornare a casa, né tanto meno di concedersi un giro turistico, perché la giovane Luna Minstrel, la ragazza che avevano conosciuto a Londra, è accusata di stregoneria e ora rischia di essere arsa viva. Inorriditi per la brutalità delle leggi del posto, Layton e Wright uniscono le forze con lo scopo di dimostrare l'assurdità delle accuse rivolte alla giovane.

Ha così inizio Il Professor Layton Vs Phoenix Wright – Ace Attorney!

 

CACCIA ALLE STREGHE

Un tempo borgo fiabesco, spensierato e felice, Labyrintia è oggi un paese dominato dalla paura e dal pregiudizio. Due sono infatti le figure che hanno spazzato via la felicità da questo paesello medievaleggiante: quella del misterioso Narratore, figuro temuto e riverito, dotato di poteri magici che gli consentirebbero di tramutare in realtà tutto ciò che immagina e quella dell'Inquisizione, un ordine giudiziario privo di scrupoli che, col pretesto di mantenere l'ordine e di difendere la città dalle forze oscure (proprio da quelle streghe che secondo Layton davano la caccia a Luna), ha presto iniziato a spadroneggiare e ad eliminare scomodi avversari con false accuse.

In tutto questo pandemonio si inseriscono Layton e Wright, ciascuno “eroe” nella propria porzione d'avventura, ciascuno determinato a far luce sui molteplici misteri che sembrano riguardare Labyrintia per salvare la povera Luna dal patibolo.

Non crediate che il titolo sia suddiviso in compartimenti stagni perché, benché distinte e portatrici di gameplay opposti, che i fans conoscono bene (anzi, vista la devozione degli appassionati, potremmo dire “amano”), le fasi di gioco a comando di uno piuttosto che dell'altro personaggio sono fortemente intrecciate e sorrette da un ottimo canovaccio.

E' proprio la storia stramba, nipponicamente sbilenca -a tratti adulta ed inquietante, a tratti leggera ed infantile-, presentata tramite filmati sfarzosi e particolareggiati, ad incantare il giocatore, avviluppandolo in un turbinio di eventi che sulle prime quasi lo soverchiano, mentre poi lo incuriosiscono e lo appagano, specie quando gli da modo di scoprire che, con la sola forza delle proprie intuizioni, i tasselli vanno al loro posto ed il mosaico si compone.

 

Largo al PRINCIPE DEL FORO

Chi pensava che Il Professor Layton Vs Phoenix Wright fosse un'opera scialba, raffazzonata, votata al fan-service ed al guadagno facile, resta fortunatamente smentito dall'enorme cura con cui l'intera avventura è confezionata.

Cura ed intelligenza, che ha consentito alle fasi che chiamano in causa Layton e quelle prettamente avvocatizie di risultare complementari e mai antagoniste.

Il professore di Level-5 ed il legale di Capcom si spartiscono i compiti: al primo spettano le indagini sul campo, a spasso per la bislacca Labyrintia, risolvendo enigmi ed interagendo con personaggi improbabili e assurdi; al secondo invece è affidata la difesa di Luna in tribunale, che si concretizzerà in avvincenti duelli all'ultima arringa contro la pubblica accusa.

Da questo punto di vista Il Professor Layton Vs Phoenix Wright risulta essere un capitolo innovativo e coraggioso: basti pensare che le regole del procedimento penale in vigore a Labyrintia differiscono da quello tradizionale (lo stesso Wright fatica a comprenderle) e richiedono ad esempio di interrogare più testimoni alla volta, nel tentativo naturalmente di portarli a smentirsi vicendevolmente. Ma anche le fasi destinate a Layton vengono sovvertite da piccole novità: ora gli scorci del paese non vengono più visualizzati sul touch screen, ma sullo schermo panoramico stereoscopico, mentre con la stylus è possibile determinare dove zoomare alla ricerca di indizi e Monete Aiuto. I folli personaggi invece vi daranno una mano a patto di riuscire a risolvere i loro enigmi: uno o due celebrano un po' troppo da vicino i vecchi capitoli della serie, ma in generale si tratta di rompicapo inediti, creati ad hoc.

Accusiamo spesso gli sviluppatori che si muovono su Nintendo 3DS di aver perso la voglia di stuzzicare il giocatore con intriganti utilizzi del touch screen: Level-5 va a recuperare una delle feature più meritevoli d'attenzione dell'handheld della Casa di Kyoto e gli affida la risoluzione di enigmi tattili da manipolare a piacimento, tra ruote dentate da muovere, leve da tirare, ingranaggi da far scorrere, forme da far combaciare e via discorrendo.

Gli appassionati del cilindro più noto di Londra obietteranno che si è persa quella natura di “giochi da Settimana Enigmistica”, a favore di prove meno riflessive e maggiormente votate all'azione, che per certi versi risultano essere anche un po' più ovvie e scontate del solito, ma in generale i rompicapo risultano comunque solidi e divertenti.

 

TOGA E CILINDRO

Insomma, la povera Luna Minstrel anche se è costretta a subire accuse infamanti e terribili può tirare un sospiro di sollievo, perché non è da tutti gli imputati essere assistiti da un dream team d'eccezione.

Ma anche i fans delle due etichette possono dormire tra sette guanciali, perché il titolo sviluppato in sinergia tra Capcom e Level-5 è davvero uno di quei capolavori che non ti aspetti. Pare strano, eppure le meccaniche di gioco alla base di titoli così differenti tra loro combaciano meravigliosamente e, anzi, si completano persino, creando il riuscito mix di azione e riflessione che probabilmente entrambe le saghe andavano cercando, senza nemmeno saperlo. Il giocatore dunque procede con ansia ed enfasi anche solo per dare a Wright le prove di cui ha bisogno per far trionfare la verità in aula o per incontrare gli assurdi personaggi che popolano Labyrintia.

Le sequenze tribunalizie sono intessute con maestria e si sviluppano in modo inatteso e concitato, grazie ad arringhe frizzanti e colpi di scena rilasciati al momento giusto, mentre le fasi a spasso per il paese si caratterizzano per la presenza di locazioni oniriche e dialoghi brillanti. Gli enigmi sono meno da Settimana Enigmistica e più da “Mario Party”: tendono insomma più all'azione che alla riflessione, rispetto a quanto eravamo stati abituati. Da un lato questo ha permesso di rispolverare il touch screen del 3DS, dall'altro siamo convinti che i fans del Professore non ne saranno troppo felici. Anzi, probabilmente mugugneranno parecchio.

Il risultato comunque è gratificante e ben si incardina in un'opera le cui tematiche sono sì adulte, ma incorniciate in un contesto fiabesco che esigeva di smussare un po' gli angoli.

Si è dunque perso il carattere statico dei rompicapo di Layton, ma in compenso si guadagna in ritmo e vitalità.

Dal punto di vista meramente tecnico (parte curata interamente da Capcom, perché Level-5 si è invece occupata della giocabilità), Il Professor Layton Vs Phoenix Wright – Ace Attorney, ha stile da vendere. Un plauso agli sviluppatori per essere riusciti a far collidere due character design tanto differenti come quelli in oggetto, qui ulteriormente ravvivati da modelli poligonali solidi e convincenti resi ancor più tondi che mai dal 3D stereoscopico. E davvero tanti complimenti per i folli figuri che abitano Labyrintia e che paiono essere usciti fuori dalla matita del maestro Miyazaki (più volte l'atmosfera fiabesca connotata da forti tinte cupe ci ha rimandato ad opere cinematografiche come Lupin III – Il Castello di Cagliostro o Il Castello Errante di Howl): le Streghe fanno davvero paura, il Narratore induce al sospetto fin dalla sua prima apparizione e l'Inquisizione è atroce e brutale, con tratti di “penna” che ben evidenziano la malignità di giudici e boia. E poi naturalmente c'è il reame di Labyrintia, che sembra uscito da un libro di fiabe nordiche e gode di scorci pittoreschi a dir poco notevoli.

Ottimo anche il sonoro, che può contare non solo su di una track-list variegata e sopraffina, con musiche che sottolineano ottimamente gli attimi di pathos (il main theme è da brividi lungo la schiena) e quelli più ilari e leggeri, ma anche di un soddisfacente doppiaggio in italiano. A proposito della localizzazione, curata da Nintendo Italia, occorre mettere a verbale che il team nostrano ha svolto un lavoro più che buono, specie per ciò che concerne le fasi avvocatizie, dove lo scivolone dovuto ai tecnicismi o a termini inglesi difficilmente traducibili in italiano era quasi scontato. Non è stato così e, tranne uno o due casi in cui si storce il naso, possiamo dire di essere di fronte ad un lavoro certosino che ci accompagnerà adeguatamente lungo le tante ore che serviranno per dipanare il mistero che opprime Labyrintia e ha travolto la povera Luna Minstrel. Un mistero appassionante e ben congegnato, da vivere fino ai titoli di coda con entusiasmo assieme a due eroi d'eccezione!

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


A cura di : Carlo Terzano


pro_contro_piu Personaggi e luoghi ricchi di fascino
pro_contro_piu Trama ben congegnata
pro_contro_piu Musica orchestrata d'eccezione
pro_contro_piu Il gameplay non è la semplice somma aritmetica dei due giochi
pro_contro_piu Piacevoli novità tribunalizie
pro_contro_piu Gli enigmi fanno grande uso del touch screen
pro_contro_piu Molto buone localizzazione e doppiaggio
Gli enigmi di Layton sono più facili rispetto al passato. pro_contro_meno
Qualche doppiatore sottotono pro_contro_meno

Valutazione Il Professor Layton Vs Phoenix Wright - Ace Attorney
pagella_termometro10
pagella_mario
9.5
pagella_termometro10
pagella_mario
9.5
pagella_termometro10
pagella_mario
9.1
pagella_termometro10
pagella_mario
8.8
pagella_termometro10
pagella_mario
9.0
pagella_my
9.2
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
In definitiva, Il Professor Layton Vs Phoenix Wright – Ace Attorney si è rivelato la sorpresa di questa stagione invernale. Da accaniti fans di entrambe le serie temevamo che quel matrimonio non “s'avesse da fare”, e invece ci troviamo a festeggiare un'ottima unione, che fonde con arguzia due gameplay tra loro differenti rinforzandoli e ringiovanendoli entrambi. Level-5 ha infatti svolto un lavoro molto coraggioso e non si è limitata a pescare a piene mani dai bagagli delle due saghe, ma ha apportato delle novità: le fasi tribunalizie sono state riviste, mentre gli enigmi del Professore fanno ora un uso intenso del touch screen. Quest'ultimo aspetto non piacerà a tutti, ma ha permesso di ridurre la stasi di taluni rompicapi a favore di una velocità d'azione che renderà l'intero gioco più sincopato e godibile.  
pagella_bottom
Potrebbero interessarti anche:
prof-layton-vs-phoenix-wright-3ds-anteprima-meyf-banner_1392807786060802500
Il Professor Layton Vs. Phoenix Wright - Ace Attorney
prof-layton-vs-phoenix-wright-3ds-recensione-meyf-banner_1395181771004393400
Il Professor Layton Vs Phoenix Wright - Ace Attorney
phoenix-wright-ace-attorney-dual-destinies-3ds-recensione-meyf-banner_1383651339098260300
Phoenix Wright: Ace Attorney – Dual Destinies
il-professor-layton-e-la-maschera-dei-miracoli-banner-meyf_1350650205090370100
Il Professor Layton e la Maschera dei Miracoli
professor-layton-vs-phoenix-wright-0-0_1352977898085494700
Prof. Layton Vs Phoenix Wright, foto inedite
ci7_phoenixwrightaceattorneyjusticeforall_about_the_game_cmm_big
Prof. Layton vs Phoenix Wright, prova la demo!
prof-layton-vs-phoenix-wright-primo-piano
Prof Layton vs Phoenix Wright, teaser trailer
layton-vs-phoenix_1346404721035943000
Layton vs Phoenix: presto novità!
border_tr