border_tl
blocchi_social Facebook Twitter RSS
center_top
 

Assassin's Creed - The Chain, volume I



Assassin's Creed - The Chain, volume I
assassin-s-creed-the-chain-panini-recensione-meyf-cover_1352124306084527300
Genere
Comic
Autore
Kerschl - Stewart
Editore
Panini Comics
N° pagine
47
N° capitoli
2
Prezzo
3,00€
scheda_networkoff scheda_pegi18
   
scheda_bottom

assassin-s-creed-the-chain-panini-recensione-meyf-logo_1352124846061600200

L'ETERNA LOTTA TRA TEMPLARI ED ASSASSINI SBARCA NELLE EDICOLE!


Manca ormai davvero poco all'uscita di Assassin's Creed III. L'utenza Nintendo dovrà attendere solo qualche giorno in più, ma, a fine Novembre, potremo finalmente mettere le nostre avide manine sull'anelato titolo Ubisoft!

Nell'attesa, i fans della serie potrebbero ingannare il tempo sfruttando la possibilità, offerta da Panini, di riallacciare i rapporti con la sinossi della trilogia, scoprendone nel contempo i numerosi profili oscuri che nella saga videoludica vengono appena accennati.

 

DALLA RUSSIA CON ARDORE

L'opera recensita in questa sede, Assassin's Creed – The Chain è un fumetto che si compone di due volumi. Sequel naturale di The Fall, la nuova avventura pone l'attenzione sulle gesta di un altro personaggio fin'ora rimasto ai margini del canovaccio del gioco: il killer professionista Daniel Cross... O meglio, seguiremo da vicino, con l'ausilio dell'Animus, le avventure del suo antenato russo Nikolai Orelov, anch'esso membro della Confraternita.

Un pretesto sicuramente interessante che permette allo storyboard ideato dagli sceneggiatori di Ubisoft di espandersi ulteriormente, toccando così nuovi luoghi (la sconfinata Russia) e nuovi contesti storici (la Rivoluzione d'Ottobre, preludio della caduta degli Zar).

Come di consueto, anche in questo caso personaggi esistiti per davvero verranno lambiti da vicende inventate di sana pianta: ecco allora spuntare sul proscenio l'inquietante figura di Grigori Rasputin, curioso monaco che la storia (quella con l'iniziale maiuscola) ha bollato come “pericoloso santone”.

Attorno a questo personaggio storico il comic edito da Panini cucirà gli eventi della trama, creando una versione dei fatti alternativa a quella ufficiale che spiega come sia riuscito un semplice sacerdote di campagna a diventare il consigliere personale dello Zar Nicola II, almeno fino alla sua misteriosa uccisione, di poco antecedente alla Rivoluzione che porterà alla caduta dell'impero russo e all'ascesa del comunismo.

In Assassin's Creed – The Fall l'intera vicenda ruotava attorno allo Scettro dell'Eden, un misterioso ed antico manufatto che la Confraternita vuole a tutti i costi. Nemmeno a dirlo, il compito di recuperarlo era stato affidato a Nikolai Orelov, antenato come già detto di Daniel Cross.

Stanco di essere una pedina nella millenaria spartizione di potere tra Assassini e Templari, Orelov riusciva a recuperare un frammento dello scettro, dotato di incredibili poteri, ma decideva di tenerlo per sé, sfuggendo alla caccia serrata di Confraternita e Templari riparando in America.

In Assassin's Creed – The Chain, avremo modo di scoprire se Orelov è riuscito nel proprio intento di vivere sereno con la propria famiglia e, parallelamente, verremo aggiornati sulla fine che ha fatto il suo pronipote Daniel Cross, ormai prigioniero nell'Abstergo dei Templari...

 

LA CATENA DEGLI EVENTI...

Disegnato a quattro mani dalla coppia di giovani ma affermati canadesi Cameron Stewart (Batman e Robin, Catwoman, Superman Adventures e altri eroi DC) e Karl Kerschl (Majestic, All-Flash #1, Teen Titans – Year One), Assassin's Creed – The Chain è un'opera ruvida, complessa, sicuramente matura (e non solo per la buona dose di violenza in essa contenuta), che ben si sposa con lo stile del gioco.

La sinossi intreccia infatti con maestria storie di spionaggio e di feroci assassini con fatti storici, nel tentativo di dare una nuova spiegazione -dichiaratamente fittizia e fasulla- a certi eventi sui quali tutt'oggi si interrogano ancora gli storici. Il tutto è condito con l'immancabile ingrediente dell'esoterismo: manufatti antichi, lasciti di chissà quali perdute civiltà e religioni, dotati di incredibili poteri spingono le fazioni contrapposte di Templari ed Assassini ad una lotta senza esclusione di colpi che perdura da millenni.

Chi ha la sventura di capitare in mezzo a questa annosa spartizione di potere finirà immancabilmente ucciso. Lo sanno bene non solo i membri delle rispettive organizzazioni (Nikolai Orelov decide infatti di fuggire dalla Confraternita per vivere in pace), ma anche gli innocenti che vengono brutalmente assassinati in più occasioni, specie all'inizio della storia. Un espediente sicuramente duro e macabro che consente però al lettore, nel caso non abbia dimestichezza con la sinossi della saga, di avere subito le idee chiare, fin dalle prime pagine, sulla pericolosità e sull'efferatezza dei nemici di Daniel Cross.

Il tutto viene ulteriormente enfatizzato dal taglio duro e spigoloso dei volti dei personaggi, dalla regia spesso volutamente caotica con cui si susseguono le scene, dagli splendidi colori accesi e ricchi di contrasto di Nadine Thomas e dal continuo cambio tra le epoche storiche dovuto all'uso dell'Animus.

Una menzione particolare, poi, alla localizzazione italiana, affidata a Luigi Mutti: capita spesso che opere del genere vengano infatti affidate a chi non ha confidenza con il videogioco e questo naturalmente si riverbera in modo fastidioso sulla traduzione. Quella di Assassin's Creed – The Chain risulta invece una localizzazione di gran impatto, perfettamente armonizzata con lo stile della trilogia di Ubisoft, segno più che evidente che Panini Comics, per mezzo di Mattia del Corno, curatore della serie, ha compiuto un lavoro a dir poco certosino.

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 


A cura di : Leonardo Gatto


Valutazione Assassin's Creed - The Chain, volume I

In definitiva, il seguito di Assassin's Creed – The Fall pare essere scoppiettante ed affascinante, come l'opera che lo ha preceduto. Al momento il nostro giudizio resta sospeso, dato che abbiamo avuto occasione di testare solo il primo capitolo (dei due in programma), ma già da questo primo assaggio è comunque possibile evincere la qualità dell'opera, fedele per stile, grafiche e sceneggiatura alla trilogia videoludica di Ubisoft!

 
Potrebbero interessarti anche:
assassin-s-creed-the-chain-recensione-comic-panini-meyf-banner_1352124802030230800
Assassin's Creed - The Chain, volume I
assassin-s-creed-recensione-comic-panini-meyf-banner_1352125454071465800
Assassin's Creed - The Comic
e3-speciale-meyf-giorno_1_1370943421052408700
E3 2013 - Giorno 1
assassin-s-creed-3-wii-u-logo_1344415531002480600
Assassin's Creed III
acga_sp_60_caribbeansea_navalmortar_embargojul22_9ampsttcm26106242
Assassin's Creed Comet arriva su Wii U?
assassins-creed-4-japan-b_1393321586027635700
Niente Giappone feudale per Assassin's Creed V
ac3_1348513199037157100
Assassin's Creed 3, video di gameplay
ratonwolf_webnewstcm2684393
Assassin's Creed IV Black Flag esiste!
border_tr