border_tl
blocchi_social Facebook Twitter RSS
center_top
 

Cut the Rope



Cut the Rope
cut-the-rompe-3ds-recensione-meyf-cover-eur_1383501683014683300
Sistema
Nintendo 3DS
Genere
Rompicapo
Giocatori
1
Produttore
ZeptoLab
Sviluppatore
Chillingo
Distributore
ZeptoLab
Versione
Eur
Requisiti
ADSL
Prezzo
6,99 Euro
Uscite    
N.D.
N.D.
Disponibile
scheda_networkoff scheda_pegi3
   
scheda_bottom

cut-the-rompe-3ds-recensione-meyf-logo_1383501721056507200

SE TIRI TROPPO LA FUNE... SI SPEZZA!


Sviluppato nell'ormai lontano 2010 su dispositivi Apple da Chillingo, questo divertentissimo puzzle game è presto diventato parecchio famoso anche grazie alla partnership con Microsoft, che lo ha reso gratuito per tutti gli utenti che volessero provare Internet Explorer 8.

Con qualche anno di ritardo di troppo, ora il buffo mostriciattolo verde ghiotto di caramelle atterra infine su console Nintendo, ma ad attenderlo troverà un sauro ben più affamato, e carismatico, di lui...



NON DATE CIBO AGLI ANIMALI, SOLO AI PUZZLE

Ogni tanto fa piacere avere a che fare con un puzzle game che non preveda tetramini, gemme o palloncini da mettere in asse.

Da questo punto di vista, Cut the Rope non è solo intrigante, ma anche molto originale e ben congegnato, dal momento che verte su poche e semplici regole, in grado però di costruire un'intelaiatura complessa, capace di intrattenere per lungo tempo.

Scopo del gioco è sfamare Om Nom, il bestio verde che attende, paziente, sul fondo di una scatola la sua caramella. Caramella che si trova, appesa come un salame, nella porzione di schermo esattamente opposta a quella del ranocchietto.

Naturalmente starà a voi soddisfare la fame di leccornie del mostriciattolo, spingendogli il dolcino tra le fauci, giocando con la fisica.

La caramella è infatti legata ad una o più corde, che fanno perno attorno al loro punto focale, che è poi il sostegno stesso di ciascuna corda. Intervenendo sulle funi con un colpo deciso di stylus le si recide, e questo ha naturalmente riflessi sulla posizione della caramellina, che inizierà ad oscillare in modo molto credibile.

Quando sarà in traiettoria con le fauci spalancate di Om Nom, basterà tagliare l'ultimo cordone ombelicale che ancora la tiene sospesa e sperare di aver fatto bene i calcoli. In quest'ultimo caso piomberete dritti nel livello successivo.

Sono ben 300 gli stage in tutto, e procedendo col gioco naturalmente i quadri si arricchiranno di un maggior numero di trappole: barriere spinate, cappelli a cilindro teletrasportatori, scosse elettriche, bolle che le consentiranno di prendere il volo, piattaforme gommose...

Il nostro compito diverrà via-via sempre più difficile e dovremo far oscillare la povera caramella da una fune all'altra, nemmeno fosse Tarzan, così da farle percorrere il lungo percorso irto di trabocchetti che la separa dalla cavità orale di Om Nom.

Naturalmente, come ogni puzzle che si rispetti, anche per Cut the Rope vale la regola che un'immagine val più di mille parole, perciò, se foste tra quei pochi che ancora non hanno preso parte al browser game più noto del web e la nostra descrizione vi avesse lasciato dei dubbi, buttate un occhio sulle foto che corredano questo articolo, o meglio ancora sul filmato proposto poco sopra.

 

CUT THE PRICE NO, EH?

Insomma, Cut the Rope è un rompicapo davvero simpatico, che sicuramente ben s'adatta alle funzionalità di una console tattile come il 3DS, dato che è un gioco da fare tutto in punta di stylus.

Spiace invece constatare che, simpatia a parte, la versione Nintendo sia esattamente la stessa sbarcata tre anni fa su Iphone e Ipad, e che non sia proprio cambiato nulla da allora.

La stessa feature del 3D stereoscopico rimane inespressa: il visore superiore si limita infatti a proporre un Om Nom tridimensionale, animato come la sua controparte pixellosa presente nello stage, in modo da simulare un ingrandimento dello stessa. Il ché può essere carino sulle prime, ma certo non ha alcuna funzionalità ludica.

Bisogna comunque ammettere che, siccome il puzzle game di Chillingo è puramente touch, non sarebbe stato facile combinare qualcosa con il visore 3D superiore, insensibile ai comandi tattili. Tuttavia, ci saremmo almeno aspettati una nuova informata di livelli, invece 300 erano nell'originale, e 300 sono ora.

Solo che l'originale, 3 anni fa, era offerto a 1,59 Euro sui dispositivi portatili e persino gratuitamente su browser web, oggi invece Cut The Rope viene riproposto, tal quale, a 6,99 Euro su 3DS: un incremento di prezzo ingiustificato, che certo mina fin dalle basi la valutazione globale che trovate poco sotto.

ZeptoLab, produttore del gioco, non ha infatti introdotto migliorie di sorta (non un livello o una modalità extra, non c'è nemmeno spazio per la connessione col Nintendo Network) che possano in qualche modo spiegare il prezzo esorbitante che troviamo su Nintendo eShop.

L'unica, dunque, è quella di aspettare i saldi e gli sconti definitivi, per poter apprezzare uno dei puzzle più divertenti del mercato Indie, perché 6,99 Euro sono inaccettabili!

 

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


A cura di : Carlo Terzano


Valutazione Cut the Rope

In definitiva, Cut the Rope è senza dubbio un puzzle game frizzante e simpatico, capace di intrattenere l'utente per diverso tempo grazie a trovate sempre nuove che vertono su di un'ottima gestione della fisica. Tuttavia, la versione per Nintendo 3DS, oltre a non presentare alcuna novità rispetto all'edizione uscita tre anni fa su dispositivi portatili Apple, ha subito un notevole ed inaccettabile incremento di prezzo che costringe ad attendere la prossima stagione di sconti.

 
Potrebbero interessarti anche:
cut-the-rope-3ds-recensione-meyf-banner_1383501733054815600
Cut the Rope
1623219_732266456807160_830065602_n
Cut The Rope La Trilogia su 3DS, prime foto
cut-the-rope_1390413526016991300
Activision annuncia Cut The Rope su 3DS
dl_games
Classifica dei titoli eShop
border_tr