border_tl
blocchi_social Facebook Twitter RSS
center_top
 

Pro Evolution Soccer 2013



Pro Evolution Soccer 2013
pes-13-cover-pal_1353259927064251300
Sistema
Nintendo Wii
Genere
Sportivo
Giocatori
1/2
Produttore
Konami
Sviluppatore
Konami
Distributore
Halifax
Versione
PAL
Requisiti
/
Uscite    
N.D.
N.D.
Disponibile
scheda_networkon scheda_pegi3
   
 
scheda_bottom

pro-evolution-soccer-2013-wii-preview-logo_1353259792018889800

FISCHIO DI INIZIO!


Se seguite con puntualità il Mario & Yoshi's friends Magazine saprete bene quanto abbiamo atteso il lancio di Pro Evolution Soccer 2013. Adesso che EA ed il suo Fifa sono tornati competitivi eravamo particolarmente curiosi di mettere alla prova l'ultimo nato in casa Konami.

E se da un lato eravamo forse consapevoli che le reali novità gli sviluppatori le avrebbero tenute in serbo per la prossima generazione di console (o anche solo per la versione Wii U del medesimo titolo), dall'altro sapevamo che lavorare su di una piattaforma già ampiamente rodata è senza dubbio più facile e consente di concentrarsi esclusivamente su quelle imperfezioni da limare che hanno “sporcato” le edizioni precedenti.

 

L'ALLENATORE NEL PALLONE!

La parola chiave per comprendere Pro Evolution Soccer 2013 sembra essere: “novità”. E' infatti sotto l'egida di questo termine che si susseguono i numerosi, piccoli-grandi, cambiamenti a livello di gameplay e non solo.

La novità principale, però, non riguarda il gioco, almeno non direttamente, quanto il team di sviluppatori: Konami ha ritenuto che fosse meglio mandare in panchina il “vecchio” Shigno “Seabass” Takatsuka, da sempre CT del team di PES, per sostituirlo con il giovane dalle belle speranze Kei Masuda.

Ufficialmente la successione è da imputare ad impegni lavorativi di Takatsuka, affaccendato in un misterioso progetto segreto, ma tra le righe possiamo certo leggere che l'avvicendamento sia stato motivato dal desiderio della software house nipponica di riprendersi la leadership sugli eterni rivali californiani.

 

UN PULCINO IN NAZIONALE?

L'eredità che il vecchio Takatsuka ha lasciato cadere sulle giovani spalle di Masuda è tutt'altro che comoda: PES è infatti un marchio prestigiosissimo, amato da milioni di utenti in tutto il mondo. Troppo facile essere linciati al minimo sbaglio. In più, come abbiamo detto, negli ultimi anni EA ha tentato più volte il sorpasso ed in alcuni momenti lo ha persino effettuato, rubando temporaneamente lo scettro di miglior soccer-game dalle mani di PES. Per Masuda, insomma, la “panchina” da commissario tecnico scotterà e non poco, ma il “mister” sembra essere intenzionato a giocare una partita a dir poco tattica...

La prima sensazione che si avverte giocando a Pro Evolution Soccer 2013 è che le basi (le solide basi) della saga sono state mantenute. Il nuovo direttore dei lavori, insomma, ha resistito alla tentazione di fare un repulisti globale di ciò che da sempre caratterizza la saga, per mettere a punto solo piccole-grandi migliorie.

 

UN'OFFERTA LUDICA SENZA PRECEDENTI?

In Pro Evolution Soccer 2013 al fianco delle grandi coppe che hanno fatto la storia di PES (come la Konami Cup o l'Africa Cup) è possibile trovare tornei realmente esistenti, come la Champions League o la Copa Santander Libertadores. In questo caso si gioca circondati da vessilli, maglie, inni, scaripini, palloni e campi ufficiali, giocatori inclusi. Un tuffo al cuore per ogni appassionato che osi definirsi tale.

Purtroppo sul fronte delle licenze mancano ancora Bundesliga (completamente assente eccezion fatta per Bayern Monaco e Shalke 04) e Premier League , ma in compenso è possibile prendere parte a tornei “minori” del calibro di Liga BBVA, Serie A TIM e Ligue 1.

Potrete quindi contare non solo su magliette e sponsor ufficiali, ma anche e soprattutto sui dati relativi agli attributi dei giocatori e sulle promozioni e retrocessioni aggiornati all'ultimo campionato. Peraltro ora i vari giocatori portano in dote degli accessori (specialmente scarpini, ma anche parastinchi e scaldamuscoli) che potranno incrementarne sensibilmente le qualità. A voi naturalmente la decisione di “cosa usare e quando” tenendo a mente che gli slot sono pochi e gli accessori, acquistabili da MyPES Shop, invece tanti.

Ovviamente ciascun acquisto andrà fatto con intelligenza: inutile migliorare determinati parametri se il giocatore è destinato al ruolo di difensore piuttosto che a quello di attaccante, dato che sprechereste solo i vostri soldi (che, benché virtuali, è sempre fastidioso buttare, no?)

Altra novità di punta di Pro Evolution Soccer 2013 riguarda l'introduzione dell'opzione “Allenamento Specifico”. Pensato esclusivamente per i puristi di questo sport, consente di far pratica con i propri compagni di squadra, così da tessere strategie e considerare quali uomini piazzare, senza essere infastiditi dalla presenza di avversari. Questa modalità pare un tutorial ma si rivela invece fondamentale per capire come investire al meglio i soldi nel calciomercato. Calciomercato che sarà ancora una volta gestito solo indirettamente: a noi sarà infatti data solo la possibilità di esprimerci sui giocatori che ci interessano, mentre le trattative e gli aspetti manageriali verranno discusse e sistemate dallo staff gestito dalla CPU.

Due le modalità carriera offerte da Konami: Master League rappresenta la mitologica scalata al tetto del mondo che qualsiasi club vorrebbe compiere mentre Diventa un mito consente di concentrarsi soprattutto su di un solo giocatore che potrà essere creato da zero (a partire dall'aspetto estetico) o preso in prestito dalla nutrita scuderia di atleti ufficiali.

 

CALCIATORI CHE RAGIONANO CON I PEDI?

Il divertimento di queste due opzioni di gioco non sarebbe declinato correttamente se Konami non avesse rivisto il sistema di gestione di compagni ed avversari. Sotto questo profilo, le novità sono ben due e rispondono al nome di: ProActive AI e il Player ID.

Quanto alla prima, consente alle squadre di comportarsi esattamente come una somma di individui dotati ciascuno delle singole capacità. Quelle con le punte più forti saranno quindi più insidiose in attacco, mentre quelle con i difensori più attenti potrebbero rappresentare un problema per i nostri attaccanti.

La forza di una squadra, in PES '13, sarà insomma data dalla forza dei suoi giocatori. Sembra un'ovvietà, ma non è affatto semplice fare in modo che 22 individui in campo si comportino in 22 modi differenti ed unici.

Questo si traduce nella possibilità per i club di comportarsi esattamente come nella realtà: il Milan, piuttosto che il Barcellona o il Celsea adotteranno le medesime strategie di gioco che ne hanno caratterizzato l'ultima stagione.

Una new entry finalizzata dunque ad impennare sensibilmente la difficoltà del gioco, offrendo una IA degna di nota soprattutto a coloro che con PES sono soliti trascorrere intere nottate.

Gli avversari adesso risultano dei veri ossi duri, in grado di starvi col fiato sul collo mentre avete il possesso della palla e capaci persino ad anticipare le vostre mosse, con cross spettacolari ed arditi.

Per fortuna l'IA funge bene anche nella gestione dei propri compagni: adesso effettuare un raddoppio (ovvero chiamare i colleghi quando si è in difficoltà) è senza dubbio più facile ed efficace, visto che questi riescono a porre in essere i movimenti giusti al momento giusto.

Al fianco del Pro Active AI troviamo il Player ID, l'altra grande innovazione portata in dote da PES '13.

Se il primo serviva per caratterizzare il comportamento della squadra, il Player ID serve invece ad animare in modo credibile i singoli giocatori. Ronaldo, Messi, Pirlo e Motta, insomma, si comporteranno in modo perfettamente aderente alle controparti reali.

Non tutti i giocatori godono del Player ID, dato che un simile strumento usufruisce di risorse preziose, ma PES '13 conterà comunque di una cinquantina di caratterizzazioni completamente uniche. Proprio l'esborso di risorse richiesto dev'essere alla base della ferale decisione degli sviluppatori di non includere il Player ID nella versione Wii di Pro Evolution Soccer 2013. Da Konami assicurano che tale innovazione sarà presente nell'edizione per Nintendo Wii U, ma per ciò che concerne PES '13 per l'attuale ammiraglia di Nintendo, i giocatori dovranno farne a meno...

 

CONTROLLO DI SQUADRA

Per nostra fortuna, le pulizie di primavera operate da Masuda non hanno toccato il cd. “Playmaker”, che i fans senz'altro conosceranno. Trattasi per la precisione della possibilità di sfruttare il puntatore laser del Telecomando Wii per gestire gli 11 uomini in campo, come se, più che ad un titolo di calcio, steste giocando ad uno gestionale.

L'idea non solo è buona, ma funziona e diverte parecchio, e infatti è stata riproposta senza presentare grosse variazioni anno dopo anno, edizione dopo edizione.

Forse è anche grazie al gameplay sorretto dal metodo Playmaker che sui lidi Nintendo, il sorpasso di EA ai danni di Konami, non si è mai sentito.

Questo comunque non vuol dire che non si possa affrontare i 90' con un sistema di controllo tradizionale, basato sul Classic Controller. Si tratta naturalmente di due sistemi di controllo molto differenti, ciascuno con i suoi pro ed i suoi contro, che meritano di essere sviscerati dagli appassionati del genere. Non è un caso, del resto, che Konami abbia deciso di introdurre, da PES '12, la modalità “Stile Vs. Stile” che permette appunto di affrontare on line giocatori che hanno adottato un sistema di controllo opposto al vostro. Quel che è certo, però, è che al netto delle partite giocate con entrambi i sistemi, quello “classico” abbassa un po' troppo la difficoltà del gioco, permettendo di segnare da posizioni spesso problematiche...

 

COMMISSARI... TECNICI

Dal punto di vista grafico non si segnalano grandi novità: Pro Evolution Soccer 2013 rimane quindi ancorato alla versione 2012, con tutte le conseguenze che seguono riguardo all'inevitabile gap tecnico tra l'edizione Wii e quella per console in HD. Ciò, è doveroso ricordarlo, non dipende da Konami, ma dall'hardware vetusto che palpita sotto la scorza della console Nintendo.

I modelli poligonali dei giocatori sono comunque sufficientemente curati da risultare riconoscibili anche su Wii. Forse risultano un po' troppo spigolosi, ma per lo meno le animazioni sono buone e fluide. Di gran livello la realizzazione degli stadi e degli effetti luce, mentre si assesta su livelli più che buoni il frame rate: sempre solido e costante anche nelle situazioni più caotiche.

Sul fronte del sonoro ci limitiamo a segnalare che i cori cambiano da stadio a stadio. Una chicca non da poco che vi spingerà a giocare col dolby sorround 5.1 a tutto volume (potrete così scorgere il frinire quasi ipnotico delle vuvuzelas quando giocherete in Africa).

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 


A cura di : Leonardo Gatto


pro_contro_piu PES è sempre PES!
pro_contro_piu Offerta ludica ragguardevole
pro_contro_piu Buon supporto dell'on line
pro_contro_piu Giocatori ufficiali riconoscibili
pro_contro_piu Ottimo comparto sonoro
pro_contro_piu Il controllo a base di Telecomando Wii diverte ancora!
Manca il Player ID pro_contro_meno
Resta l'inevitabile gap tecnico con le versioni HD pro_contro_meno

Valutazione Pro Evolution Soccer 2013
 
pagella_termometro10
pagella_mario
7.7
pagella_termometro10
pagella_mario
8.5
pagella_termometro10
pagella_mario
8.6
pagella_termometro10
pagella_mario
9.5
pagella_mario2
8.6
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_stellina
pagella_mezzastellina
In definitiva, Pro Evolution Soccer 2013 conferma le alte aspettative e si assesta sui livelli dei passati episodi. Il distacco con le versioni in HD resta incolmabile ed inevitabile, ma ciò che conta è che Konami sia riuscita a tirar fuori un gioco molto divertente anche dall'hardware poco potente di Nintendo Wii. Chissà quali livelli riusciremo a toccare su Wii U!!
pagella_bottom
Potrebbero interessarti anche:
pes-2013-wii-preview-meyf-banner_1353259769011868900
Pro Evolution Soccer 2013
pes-2013-wii-preview-meyf-banner_1350304172040623300
Pro Evolution Soccer 2013
inazuma-eleven-3-ogre-all-attacco-3ds-recensione-meyf-banner_1392375007062709900
Inazuma Eleven 3 Ogre all'Attacco
nba-2k13-wii-u-preview-banner-meyf_1350391057007532800
NBA 2K13
vendite-jap(1)
Giappone, vendite hw e sw 16/6 - 22/6
PES 11: scegli il testimonial
u_logo
Pokémon Strongest Mega Evolution, trailer
Konami: 4 titoli per 3DS
border_tr