border_tl
blocchi_social Facebook Twitter RSS
center_top
 

Dillon's Rolling Western - The Last Ranger



Dillon's Rolling Western - The Last Ranger
dillons-rolling-western-the-last-ranger-3ds-recensione-meyf-cover-eur_1380613846018295100
Sistema
Nintendo 3DS
Genere
Tower Defense
Giocatori
1
Produttore
Nintendo
Sviluppatore
Vanpool
Distributore
Nintendo Italia
Versione
Eur
Requisiti
ADSL
Prezzo
9,99 Euro
Uscite    
N.D.
N.D.
Disponibile
scheda_networkoff scheda_pegi7
   
scheda_bottom

dillons-rolling-western-the-last-ranger-3ds-recensione-meyf-logo_1380613545004472800

RIUSCIRA' DILLON A DIMOSTRARE DI ESSERE UNA “VECCHIA ROCCIA” PIU' DURA DEI SUOI ROCCIOSISSIMI NEMICI?


D'accordo. L'occhiello che apre la recensione questa volta è davvero tirato per i capelli, ma non è certo in dubbio il fatto che Dillon, il cow-boy di Nintendo, sia un personaggio affascinante, di quelli duri e puri, dagli occhi di ghiaccio e dal silenzio agghiacciante. Ma l'algido James Coburn armadillesco che imperversa in scenari western degni dei film “di una volta” deve scontrarsi con nemici che, se possibile, sono ancora più duri di lui: delle vere e proprie rocce viventi, che stanno mettendo a soqquadro un buon numero di villaggi, razziando tutte le risorse naturali.

Riuscirà il nostro eroe a salvare la situazione?



MEZZOGIORNO DI CUOCO

Nel selvaggio West secondo Vanpool, l'intera economia si regge sui Mangiolini: innocui maialini che riescono a prosperare su quei quattro sassi rossi dove i coloni hanno deciso di stanziarsi, in un deserto che non sembra proprio aver fine.

Grazie ai Mangiolini, ghiotti dell'unica pianta che nasce tra le rocce dei canyon, la Mangiolia, la vita è un po' meno dura di quello che altrimenti sarebbe, in questo luogo dimenticato dalla civiltà dove sceriffi corrotti e briganti assalta-diligenze terrorizzano la poca gente per bene che vi abita.

Ma c'è un problema: dal sottosuolo hanno iniziato ad uscire, nottetempo, dei mostri rocciosi. Ghiotti di Mangiolini, questi energumeni stanno mettendo in ginocchio le numerose città che hanno avuto il coraggio di sorgere nel bel mezzo del deserto.

Chi ha giocato a Dillon's Rolling Western, avventurandosi tra le dune e le mese di Dillon's Rolling Western – The Last Ranger si ritroverà dunque subito a casa, perché avrà ben noti i problemi che affliggono i concittadini del nostro impavido armadillo.

Del resto, il titolo di Vanpool è piuttosto famoso tra gli utenti del 3DS, vuoi per il fatto che nel Febbraio 2012 ha aperto la stagione dell'eShop, vuoi perché ha rappresentato una delle rare “nuove IP” Nintendo di questi ultimi anni.

Realizzato sulla falsariga dei classici tower defence, Dillon's Rolling Western mischiava le carte in tavola al fine di offrire una interpretazione piuttosto action e meno tattica del gienere di riferimento.

Dillon's Rolling Western – The Last Ranger non si allontana affatto dal seminato e ripropone, praticamente inalterata, la meccanica di gioco del predecessore.

 

APPALOOSA-TI E CORRI, DILLON!

La giornata di Dillon, lo sceriffo che vaga appallottolato per il vecchio West in cerca di coloni in difficoltà, si divide in tre macro-sequenze: giorno, sera e notte.

Durante il giorno, il cow-boy rotola a destra e a manca in cerca di risorse, che possono essere raccolte nell'overworld attorno alla cittadina, oppure nelle miniere disseminate qua e là, tana dei nemici rocciosi.

Le risorse sono di vari tipi: le Mangiolie incrementano il numero dei Mangiolini presenti nel villaggio. E dato che il numero di Mangiolini è strettamente collegato al Game Over (nel senso che il gioco termina appena i nemici rocciosi si sono ingollati l'ultimo suino), è bene tentare di accumularne il più possibile.

I minerali di ferro tornano invece utili sia per costruire le torri di avvistamento, sia per potenziare quelle di difesa, ma anche per irrobustire i cancelli della città, ultima difesa quando i nemici sono alle porte!

Le torri rappresentano la croce e la delizia del gameplay di Vanpool: da un lato quelle deputate all'avvistamento dei nemici ci consentono di visualizzare sulla mappa del touch screen l'esatta posizione dei malefici esseri rocciosi, rivelandosi dunque preziose alleate per non brancolare nel buio alla ricerca dei mostri. Dall'altro, purtroppo, come nel precedente episodio, ci è fatto divieto di posizionarle a piacimento sulla vasta mappa di gioco. Possiamo soltanto ristrutturare quelle già presenti, localizzate molto spesso in territori lontani dall'azione e per questo inutili.

Riproporre inalterato uno dei più grossi difetti del vecchio Dillon's Rolling Western sega le gambe al fattore strategico, che rimane minoritario rispetto al carattere fortemente action del gioco.

Certo, se fosse possibile difendersi mediante le torri, Dillon non sarebbe poi costretto a scendere in campo in prima persona nottetempo, ma non si capisce nemmeno perché il giocatore sia costretto a investire soldi e risorse in bastioni difensivi di scarsa rilevanza, esposti oltretutto alla furia degli avversari...

Se durante il giorno, Dillon scorrazza con affanno per incrementare le difese, nella seconda macro-sessione in cui è diviso il gioco (ovvero la sera), dovrà rapidamente decidere come investire i soldi e le risorse appena recuperate.

La sera, in realtà, non è una vera e propria macro-sequenza: funge un po' come il “giallo” dei semafori, ed è quindi una piccola intercapedine utile a far mente locale circa le strategie che si vogliono attuare. Un salto all'emporio cittadino consentirà ad esempio di potenziare le armi a disposizione del nostro Dillon, così da renderlo più combattivo che mai. Anche perché corazze e artigli a lungo andare si consumano, ed hanno dunque bisogno di essere ripristinati.

E veniamo, infine, al vero momento clou di Dillon's Rolling Western – The Last Ranger: la notte. Solo allora scopriremo infatti se abbiamo investito bene i soldi e le risorse a nostra disposizione e se le difese reggeranno fino all'alba.

Grazie alle torri d'avvistamento, possiamo sapere subito da che parte compaiono i nemici. Per fortuna seguono quasi tutti i sentieri, dunque il loro percorso è prevedibile. Il nostro Dillon dovrà andare da un lato all'altro della mappa per occuparsi di questi odiosi mostriciattoli di pietra. Come abbiamo detto, infatti, le torri da sole non bastano a fermarli, anzi, è meglio tenerli lontani anche da quelle, se non si vogliono investire altri soldi nelle riparazioni!

Vera e propria novità di Dillon's Rolling Western – The Last Ranger riguarda la presenza di un treno che rifornirà le città di Mangiolini e Mangiolie. Anche il treno è dunque un obbiettivo sensibile, con la differenza che, rispetto alle città, si muove di continuo, e stargli appresso non sarà affatto facile.

Specie considerato che, se i nemici più scemi, come i Debolroccia, si limiteranno a provare a danneggiare il locomotore, quelli più astuti, come i Sabotaroccia, preferiranno evitarsi lunghe rincorse e rompere invece le rotaie in un punto ben preciso della mappa, che starà naturalmente a voi scovare ed intervenire prima che riescano nel loro intento!

 

L'ORSO, IL CAIMANO E IL CALAMARO

Grande novità di Dillon's Rolling Western – The Last Ranger riguarda la possibilità di ingaggiare un assistente, scegliendolo tra: Brun il pistolero, Cal l'assassino e Lucio il sicario.

Purtroppo questi mercenari, oltre a costare un bel po' di soldi, non consentono di affrontare il gioco assieme ad un amico, ma permettono semplicemente di affidarsi ad un bot controllato dalla CPU. L'introduzione risulta assai gradita, visto che il livello di difficoltà del gioco di Vanpool si mantiene sempre verso l'alto, e in certi passaggi rischia di scoraggiare i giocatori meno assidui.

Inoltre, a Brun, Cal e a Lucio potranno essere demandati i compiti più noiosi, come la raccolta delle risorse, lasciandoci dunque liberi di esplorare le miniere ed il sottosuolo: un vero dedalo di gallerie ricche di bonus e di nemici che è davvero difficile riuscire ad esplorare nel poco tempo a disposizione concessoci dal gioco.

 

PER UN PUGNO DI EURO

Come abbiamo detto, Dillon's Rolling Western – The Last Ranger non presenta sostanziali differenze con il suo predecessore. Il sistema di combattimento fa dunque ancora perno sul touch screen, che dovrà essere arroventato per far girare a mille Dillon quando è appallottolato su sé stesso, per polverizzare i rocciosi esseri che gli si pareranno di fronte.

Sul versante tecnico, invece, Vanpool ha eseguito un ottimo lavoro: il motore grafico è quello del predecessore, solido, colorato e funzionale alle aspettative ed il sonoro regala ottimi motivetti d'atmosfera, anche se alla lunga ripetitivi. Insomma, per 9,99 Euro Dillon's Rolling Western – The Last Ranger è davvero un'ottima proposta anche se, come abbiamo detto e ripetuto, ripresenta i medesimi difetti del predecessore.

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


A cura di : Andrea Bruno


Valutazione Dillon's Rolling Western - The Last Ranger

In definitiva, Dillon's Rolling Western – The Last Ranger è un seguito un po' troppo pigro. Spiace notare che i più grandi difetti del predecessore siano ancora presenti (su tutte, l'impossibilità di piazzare a piacimento le torri, e la scarsa operatività di quelle difensive, che azzerano il fronte strategico del gioco), mentre siamo felici di constatare che gli sviluppatori abbiano rabbonito in modo arguto l'eccessiva difficoltà del gioco, inserendo un compagno della CPU invece di anestetizzare i numerosi nemici che dovremo affrontare. Chi ha giocato al predecessore proceda all'acquisto solo se lo ha amato incondizionatamente. Chi non aveva ancora preso confidenza col cow-boy Nintendo salti a pié pari il primo capitolo e provi direttamente questo, capace di offrire un'esperienza migliore.

 
Potrebbero interessarti anche:
dillon-rolling-western-the-last-ranger-3ds-recensione-meyf-banner_1380613523049620100
Dillon's Rolling Western - The Last Ranger
just-dance-disney-party-wii-review-banner-meyf_1352208798034221700
Just Dance - Disney Party
mad-dog-mccree-3ds-recensione-meyf-banner_1389262798024430700
Mad Dog McCree
steamworld-dig-3ds-recensione-meyf-banner_1380701490049733000
SteamWorld Dig
223546_448153901923273_509649678_n
Ecco Dillon's Rolling Western: The Last Ranger
ci7_dillionsrollingwestern2_dillon_lastranger_scr_031
Domani arriva Dillon's Rolling Western 2
Rolling Western in arrivo!
Pokémon Ranger: scarica la demo
border_tr