border_tl
blocchi_social Facebook Twitter RSS
center_top
 

Bayonetta 2



Bayonetta 2
 
Sistema
Nintendo Wii U
Genere
Picchiaduro
Giocatori
1
Produttore
Nintendo
Sviluppatore
Platinum Games
Distributore
Nintendo Italia
Versione
Demo
Requisiti
/
Uscite    
2014
2014
2014
scheda_networkon scheda_pegi18
   
 
scheda_bottom

bayonetta-2-wii-u-anteprima-meyf-logo_1381741414023778800

ECCO PERCHE' LE STREGHE OCCIDENTALI, DECREPITE, BRUTTE E PIENE DI PORRI, INVIDIANO TANTO LE COLLEGHE GIAPPONESI...


Se c'è un genere di gioco che possa far presa sulla platea hardcore, quello è sicuramente l'hack'n' slash. Dimenticato per più di un'intera decade dagli sviluppatori e abbandonato in un angolino col progresso tecnologico, questo tipo particolare di game, che ha sicuramente vissuto il proprio apice nei plasticosi cabinati delle sale giochi, riesce ancora ad attrarre i giocatori più vecchi, esercitando nel contempo un discreto fascino in quelli più giovani, abituati agli FPS e sicuramente molto meno preparati ad affrontare lunghe ed indiavolate sessioni di combattimento all'arma bianca o addirittura a mani nude.

Bayonetta, il folle, delirante, sensuale hack'n' slash di Hideki Kamiya e di Yusuke Hashimoto, ha stregato un buon numero di utenti Sony e PlayStation. Il fatto che il secondo episodio sia ora “cosa” di Nintendo segna indubbiamente un punto a favore della Casa di Kyoto, sempre in netta difficoltà quando si tratta di intrigare una platea adulta e smaliziata...



NON C'E' IL DUE SENZA L'UNO?

Orfani del primo episodio (che gradiremmo veder arrivare almeno sulla line up dell'eShop), i nintendofili potranno presto godere di uno dei giochi che ha maggiormente fatto parlare di sé nel 2009.

Passano gli anni ma la sexy strega ideata da Kamiya non sembra aver affatto perso lo smalto del primo episodio ed è pronta a trasporre anche in questo secondo capitolo la fortunata formula che ha permesso a Platinum Games di sfondare nel settore degli hack'n' slash.

Parliamo quindi di lotte indiavolate, sorrette da un sistema di controllo granitico e coinvolgente ed ulteriormente affinate da una incredibile dose di follia visionaria tipicamente nipponica impreziosita a sua volta da movenze sensuali ed atteggiamenti ammiccanti.

Bayonetta lotta contro il male (nella assurda sinossi rappresentato però dagli Angeli) come una vera e propria leonessa, sfruttando ogni centimetro del suo corpo, dalla punta dei capelli, che all'occorrenza possono prender forma delle armi contundenti più disparate, alla punta dei piedi, in grado di sparare proiettili esplosivi sorprendenti. Questo barcollante insieme di trovate improbabili ha concesso agli sviluppatori di escogitare un combat-system insolito, particolarmente coreografico, che si fa beffe tanto delle leggi della fisica quanto del raziocinio del giocatore.

Scordatevi gli hack'n' slash tradizionali, perché Bayonetta 2 è esagerato in ogni sua sfaccettatura. E non parliamo di una esagerazione tradizionale, ma di una esasperata, quasi malata e disturbata,. Non avrete mai consapevolezza di ciò che si materializzerà sul teleschermo e non riuscirete mai a prevedere in che situazione finirete di lì a breve, perché le furibonde lotte si susseguono, a ritmo di una danza macabra e ipnotica, senza che ne riusciate ad avere mai il pieno controllo, sbatacchiandovi qua e là in scenari sempre più improbabili, contro esseri sempre più assurdi...

Atletica e leggiadra come una ballerina di fila, forte e salda come una ginnasta, la sexy Bayonetta schizza da una parte all'altra dello schermo televisivo, tranciando, sminuzzando, segando e affettando i malcapitati che gli si parano di fronte.

Particolarmente evocative e fuori di testa, poi, le mosse speciali: vere e proprie fatality che permetteranno di seviziare i nemici usando macchine della tortura medievaleggianti (Torture Attack) o avvalendosi dell'inedita possibilità di servirsi dell'opera di demoni antichi (Umbran Climax).

Quest'ultima tipologia di attacchi è particolarmente interessante: nella demo losangelina infatti era possibile evocare un Gomorrah, un enorme drago cremisi, che dopo averci aiutato nello scontro con un angelo più tosto degli altri si rivoltava contro di noi, costringendoci ad una nuova ed inattesa lotta.

Non sappiamo se questo potrà capitarvi spesso o fosse frutto di un frammento di trama scriptato, sta di fatto che ha messo in mostra un nuovo potere di Bayonetta che le consente di farsi spuntare delle ali tra le scapole per prendere così parte a spettacolari combattimenti aerei.

 

HAI PIENO POSSESSO DEI TUOI POTERI MAGICI?

Il titolo di Platinum Games si rivela ancora una volta piacevole da vedere, grazie a stage in movimento in grado di rendere anche i tornei più semplici evocativi e vertiginosi, ma soprattutto piacevole da giocare, e questo è merito di un sistema di controllo molto solido e ben congegnato, che ha nel Wii U Classic Controller Pro la sua espressione migliore.

Ma gli sviluppatori hanno pensato anche di crearne uno alternativo per i neofiti: in questo caso si controlla Bayonetta tramite il touch screen del GamePad Wii U: ad ogni sferzata di stylus corrisponde una mossa ed il gioco si conduce dipingendo sul visore dei sicuri tratti di penna che porteranno la nostra seducente streghetta proprio dove vogliamo.

Fin qui nulla di male, anzi, il sistema escogitato riesce a rendere inaspettatamente fisiche le nostre partite. Peccato solo che i combattimenti finiscano col tradursi in una punzecchiatura continua e monocorde dei nemici, che rende Bayonetta 2 non solo troppo facile, ma anche meno divertente. Ad ogni modo è interessante che Platinum Games abbia pensato anche ai neofiti senza intervenire sul livello di difficoltà del gioco, ma escogitando un sistema ad hoc che potrebbe toglier loro le castagne dal fuoco in più di una occasione.

 

MAGIA? MACCHE', WII U!

Terminate le tre sessioni a rotta di collo che componevano la demo losangelina per Wii U, noi del Mario & Yoshi's friends Magazine ci siamo guardati negli occhi, sudati ed accaldati per la concitazione delle battaglie e lo sforzo fatto mentre eravamo nostro malgrado bombardati da milioni di particolari visivi che ci schizzavano addosso dallo schermo, e ci siamo lasciati andare ad un enorme sorriso.

Bayonetta 2 è davvero sorprendente, soprattutto dal punto di vista grafico. Il motore tecnico di Wii U, una console che i più danno già per obsoleta, non solo non frena il comparto audiovisivo del gioco, ma addirittura ha spinto l'immaginario dei ragazzi di Platinum Games verso nuovi traguardi.

Succede davvero di tutto mentre combattiamo le forme angeliche più disparate o i dragoni più perfidi del mondo demoniaco. Ci si ritrova impegnati in duelli mortali tenendoci in equilibrio sulla scocca di improbabili jet che sfrecciano a velocità impensabili tra i grattacieli di una città futuristica, e tutto attorno a noi ruota, si confonde, si capovolge, si stinge in una centrifuga nauseante ed affascinante che quando finalmente cessa rivela panorami del tutto nuovo.

I nemici affollano lo schermo, non ci danno tregua, e noi riusciamo ad averne la meglio solo avvalendoci dell'intero comparto di mosse a disposizione della nostra Bayonetta, che combatte come una belva ferita evocando creature demoniache, servendosi di poteri magici che deflagrano vistosamente su schermo e aumentano il caos e la sensazione di essere in balia degli eventi.

I colori vividi scintillano davanti a noi come se fossero liquidi, le texture schizzano di qua e di là, gli effetti speciali avvampano, ed i modelli poligonali dei nemici si profondono in animazioni complesse ed armoniose. Sembra quasi uno spettacolo di danza di qualche artista surrealista. Invece è una lotta cruenta e violenta, ricca di smembramenti e di flotti di sangue. Davvero incredibile che qualcosa di tanto barbarico riesca a rassomigliare ad una forma d'arte! Eppure è così.

Ma l'aspetto più sensazionale è che tutto questo ben di Dio venga mosso a 60 frame al secondo granitici ed incontestabili. Non c'è esplosione, boss stra-mega-gigantesco o evocazione che renda il motore grafico un minimo incerto, e tutto scivola come l'olio, rendendo la danza di Bayonetta e dei suoi inconsapevoli ballerini, più seducente ed ipnotica che mai...

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


A cura di : Carlo Terzano


Aspettativa Bayonetta 2

Bayonetta 2 si è rivelato il titolo promettente che ci aspettavamo dai ragazzi di Platinum Games. Il gioco eredita tutti gli aspetti positivi dell'acclamato primo capitolo e li trasporta su Nintendo Wii U con una dose tale di fascino, sensualità e carisma che è impossibile restare impassibili! Inoltre, Bayonetta 2 dimostra, più di ogni altro prodotto visto fino ad oggi che l'ammiraglia Nintendo è più in forma che mai e potrà combattere ad armi pari le console di nuova generazione. O per lo meno provarci!

 
Potrebbero interessarti anche:
bayonetta-2-wii-u-recensione-meyf-banner_1413055735028029900
Bayonetta 2
bayonetta-2-meyf-wii-u-anteprima-meyf-banner_1381741396003677500
Bayonetta 2
e3-speciale-meyf-giorno_2_1371029446098954500
E3 2013 - Giorno 2
project-p-100-wii-u-preview-banner-meyf_1346767240080239700
Project P-100
bwunsdeiqaakmdc
Bayonetta 2, tutti i cosplay in un video
logo_bayonetta2
La sexy demo di Bayonetta 2 su eShop
xvbzjt4_1385650934067434500
Operation Dead Angels
quattro_ss_140210_007_cmm_big
Annunciata Bayonetta 2 Direct
border_tr